Home Tatuaggi Tatuaggio sulla schiena, full body o mini? Consigli per scegliere al top

Tatuaggio sulla schiena, full body o mini? Consigli per scegliere al top

CONDIVIDI

Il tatuaggio sulla schiena è un grande classico ma per sfruttarlo al meglio occorre studiare le varie alternative e comprendere come gestirle al meglio. Ecco alcuni preziosi consigli.

Foto da iStock

Una vera e propria tela bianca su cui dare libero sfogo alla propria fantasia. Così molti amanti dei tatuaggi vedono la loro schiena, una superficie ampia da decorare secondo il proprio personale gusto.

Un potenziale dunque assai elevato ma che, come spesso accade, può disorientare che vi si approccia. Tanto spazio a disposizione può infatti quasi mettere in imbarazzo e capire come gestirlo al meglio rischia di non essere facile.

CheDonna.it accorre oggi in vostro aiuto, regalandovi una serie di preziosi consigli che dovrebbero guidarvi verso la scelta del giusto tatuaggio per la vostra schiena.

Quali sono i pro e i contro di un mini tattoo? E per quando riguarda invece disegni più impegnativi, magari total body? Proviamo a fare chiarezza!

Se vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime news infatti di body art e tatuaggi, clicca qui!

Tatuaggi sulla schiena: consigli per scegliere il migliore

Foto da iStock

Ammettiamolo, una superficie così estesa fa subito venire in mente un tatuaggio impegnativo, uno di quelli che in gergo si definiscono “full body”, ovvero un unico tatuaggio, un solo stile con cui ricoprire l’intera area della schiena.

Il fatto che si tratti di una parte del corpo he non vediamo ogni istante e che, soprattutto, possiamo aprire all’occorrenza, ci spinge verso scelte coraggiose. Ma sono veramente opportune? Innanzi tutto optare per qualcosa di realmente impegnativo richiede comunque una buona dose di coraggio e pazienza: il lavoro richiederà diverse ore e certo non sarà totalmente indolore ma, risvolto della medaglia, il risultato sarà più che duraturo, essendo la schiena una zona che poco subisce lo scorrere del tempo.

La vera e prima domanda da porsi sarà allora: a quale impatto visivo sono pronta? Riesco a immaginare la mia schiena totalmente corta o me la figuro più facilmente con decorazioni minimali? Sarà bene precisare che su una superficie tanto ampia mantenere piccole dimensioni non è facile. Il rischio è infatti che il tatuaggio si perda e così sarà bene concentrarsi in questo caso sulla parte alta della schiena, come nuca e spalle, là dove lo spazio risulta leggermente più circoscritto e ricordarsi comunque di mantenere le giuste dimensioni e proporzioni: qualche centimetro in più sarà bene concederselo.

Ma per quale stile optare? A parte l’old school, sempre impeccabile e semplicemente intramontabile, saranno da valutare attentamente lo stile giapponese, affascinante e perfetto sulle superfici più ampie anche grazie alle sue linee essenziali che lo rendono molto eleganti, o un tocco spirituale e decorativo a suon di mandala e decori astratti, una variante oggi sempre più in voga.

Quale opzione dunque vi affascina di più? Quale immaginate meglio sulla vostra schiena? Risposto a queste domande non resterà che chiamare il tatuatole.

Buon tatuaggio a tutte!

Fonte: blog.cliomakeup.com

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…

I tatuaggi più comuni che tutti si fanno

Tatuaggi: cinque cose da sapere prima di farne uno

Quanto fa male un tatuaggio? I 5 posti dove la sofferenza è assicurata VIDEO