Home Salute e Benessere Fitness Seno sodo: tre esercizi semplici ed efficaci

Seno sodo: tre esercizi semplici ed efficaci

CONDIVIDI

Scopri quali sono gli esercizi da fare per avere un seno naturalmente più tonico.

dimensioni seno
Foto da iStock

Con l’arrivo dell’estate e la voglia di andare al mare, lo sguardo tende a posarsi inevitabilmente sulle zone del corpo che in inverno restano ben coperte e che davanti ad una prova costume rischiano di rappresentare un problema per chi non si sente sicura della propria immagine. Senza alcun dubbio una delle zone più delicate è quella del seno che a volte, vuoi per troppi dimagrimenti, per l’età o per altri fattori come ad esempio l’allattamento, può non risultare sodo e tonico come si vorrebbe. Per fortuna, degli esercizi mirati possono aiutare a migliorare la situazione. Proviamo quindi a scoprire quelli più semplici e da effettuare anche in casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Nuoto: ecco come iniziare da zero e rassodare il corpo

Se vuoi restare aggiornata sul mondo del fitness e sugli esercizi da fare per essere sempre in ottima forma CLICCA QUI!

Seno tonico: gli esercizi da fare

Pressione dei palmi. Un esercizio semplicissimo che può essere fatto anche mentre si guarda la TV è quello di portare i gomiti all’altezza delle spalle e le mani all’altezza del viso per poi posizionare i palmi come in segno di preghiera. A questo punto, con dita intrecciate o meno, andrà eseguita una pressione forte e costante (della durata di circa 15 secondi) palmo contro palmo. Ciò permetterà ai muscolo dei pettorali di tirarsi su e con il tempo di rassodarsi. Si può iniziare con 10 ripetizioni da fare per due o tre volte e con il tempo, volendo, si può andare ad aumentare. Ciò che conta è fare tutto con calma e con la giusta costanza, meglio poco ogni sera ma effettuato con precisione.

Flessioni al muro. Un altro esercizio efficace è quello di posizionarsi davanti al muro e appoggiarvi le mani all’altezza del petto. A questo punto vanno fatti dei piegamenti come si volesse baciare il muro ma senza ovviamente farlo. Si può iniziare con 10 piegamenti da ripetere per tre volte con una piccola pausa in mezzo. Un modo semplice per dare maggior forza ai pettorali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Effetti positivi della camminata minuto per minuto

Movimento di gomiti. Questo esercizio da fatto in piedi. Dopo aver posizionato le mani sui finaghi si deve cercare di spingere i gomiti indietro come per farli toccare. Questo movimento aiuta infatti i pettorali a lavorare. Anche qui si può iniziare con poche ripetizioni da rifare per due o tre volte. Ciò che conta è che i movimenti siano fluidi e mai bruschi. L’esercizio vero e proprio, infatti, sta proprio nel movimento lento e nel lavoro che i pettorali saranno costretti a svolgere.

Ovviamente, prima di iniziare è sempre meglio effettuare un po’ di riscaldamento e fare dello stretching alla fine. In questo modo si eviteranno stiramenti o contratture e si potranno vedere ben presti i primi risultati.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

GUARDA ANCHE:
Scopri come ottenere braccia toniche e scolpite con il rowing
Antigravity pilates: ecco come perdere peso in aria
Come scegliere lo sport più adatto a te: consigli e suggerimenti