Home Dieta e Alimentazione

Pelle abbronzata? Il segreto è a tavola

CONDIVIDI

L’abbinamento tra cibo e la pelle abbronzata è noto da tempo, ma adesso la Coldiretti ha fatto anche una classifica dei prodotti migliori. Scopriamola insieme.

Una pelle abbronzata e perfetta si costruisce anche a tavola. Lo conferma ancora una volta la Coldiretti che ha stilato una classifica della migliore frutta e verdura necessaria per avere una pelle nera, ma anche sana.

Proprio per questo la maggiore organizzazione degli agricoltori in Italia ha promosso anche il #tintarelladay per promuovere il regime alimentare più adatto portando i proprio prodotti nei mercati italiani che aderiscono a Campagna Amica.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno su tutte le notizie delle categorie salute e benessere, dieta e alimentazione, CLICCA QUI!

Carote, radicchio e albicocche ideali per una pelle abbronzata

Fonte: Istock

La raccomandazione vale per tutti: una perfetta abbronzatura si ottiene con un’esposizione graduale ai raggi del sole ma anche con l’aiuto di alcuni frutti e verdure che aiutano con il loro contenuto di Vitamina A a difendersi dalle temperature elevate e quindi dalle scottature.

Il decalogo del rapporto perfetto tra tavola e pelle abbronzata arriva da Coldiretti dopo un lavoro fatto in comune accordo con il Cnr. Il principio base deve essere quello di puntare su alimenti che aumentano la produzione naturale di melanina. Maggiore è la qua quantità nel corpo, più sarà facile abbronzarsi e avere una pelle nera.

In testa a questa speciale classifica ci sono le carote, ma lo sapevamo anche prima che ce lo dicesse la Coldiretti. Da crude contengono infatti ben 1.200 microgrammi di vitamina A ogni 100 grammi di prodotto consumabile e quindi sono il cibo perfetto per quelle che puntano ad un colorito brillante.

Sul podio anche il radicchio che contiene circa 500-600 microgrammi di vitamina A e le albicocche, con una percentuale di vitamina A che varia dai 350 ai 500 microgrammi, sempre ogni 100 grammi di prodotto.

Nelle prime dieci posizioni troviamo anche cicorie e lattughe con 220-260 microgrammi di vitamina A, meloni e sedano (200 microgrammi di vitamina A), peperoni (100-150 microgrammi di vitamina A), pesche gialle (100 microgrammi di vitamina A), pomodori (50-100 microgrammi di vitamina A), cocomeri, fragole e ciliegie (50 microgrammi di vitamina A).

Molti di questi cibi sono anche facili da portare in spiaggia, al lago, in montagna o dovunque vogliamo passare del tempo per abbronzarci e l’ideale sarebbe quello di mangiarli crudi. Uno sforzo facile per un risultato sicuro, non credete?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

Carote: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle
Cosa cucinare con le carote: 5 video ricette sane e gustose
Dieta della carote: menu e indicazioni

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore