Home Personaggi Uomini Pippo Baudo chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

Pippo Baudo chi è: età, altezza, carriera, vita privata e Instagram

CONDIVIDI

Chi è Pippo Baudo? Scopri i dettagli circa la carriera e la vita privata di un presentatore che ha fatto la storia della tv italiana.

  • Nome d’arte: Pippo Baudo
  • Soprannome: Super Pippo
  • Data di nascita: 7 giugno 1936
  • Età: 83 anni
  • Segno zodiacale: Gemelli
  • Titolo di studio: Laurea Giurisprudenza
  • Luogo di nascita: Militello in Val di Catania
  • Altezza: 185 cm
  • Peso: 85 kg

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda i personaggi più celebri di oggi e di ieri CLICCA QUI!

Pippo Baudo età e altezza

Photo by Franco Origlia/Getty Images

All’anagrafe è  Giuseppe Raimondo Vittorio Baudo ma l’Italia lo conosce semplicemente come Pippo Baudo, il re dei presentatori tv.

Nato a  il 7 giugno 1936 in Sicilia, precisamente a Militello in Val di Catania, da padre avvocato e mamma casalinga, Pippo di diploma al Liceo Classico di Catania dove, con i compagni di classe, mette in scena la sua prima commedia, sperimentando anche un lavoro da conduttore.

I suoi esordi nel mondo dello spettacolo sono in generale assai precoci e avvengono proprio nel suo paese natale, nel Cine Teatro Tempio, dove intrattiene il pubblico durante gli intervalli con alcuni brani di prosa e anche suonando il pianoforte.

Durante gli studi presso la facoltà di Giurisprudenza di Catania non rinuncia al suo amore per lo spettacolo. Si narra addirittura che nel 1959, la sera prima della discussione della tesi di laurea, Baudo si recò ad Erice per presentare la serata di Miss Sicilia, ripartendo poi all’alba del giorno successivo a bordo del furgoncino di un fruttivendolo. Arrivò a Catania giusto in tempo per la discussione della tesi.

Il vero successo per Pippo Baudo non tarderà però ad arrivare. Il 6 febbraio 1966 debutta in Rai grazie a una fortunata coincidenza: doveva andare in onda il telefilm Rin Tin Tin, ma la bobina non sarebbe mai arrivata in tempo e così si decise di mandare in onda il programma Settevoci, che si era deciso di non trasmettere. Le aspettative però vennero totalmente disattese e il programma fu da subito un grande successo.

Da quel momento la carriera di Baudo è in continua ascesa: conduce Eccetera, Eccetera nel 1967 e poi il festival di Sanremo l’anno successivo. Sarà il primo di ben 13 Festival condotti.

Seguono Un disco per l’estateCanzonissima, Luna Park e Fantastico.

Nel 1987 passerà per due anni in Finivest. Il suo ritorno in Rai fu coronato dalla nomina a direttore artistico di Rai 1. NEl 1997 passerà però nuovamente a Mediaset collezionando ahimé una serie di trasmissioni di scarso successo.

Tornerà alla ribalta solo nel 2007, con un nuovo Festival di Sanremo.

Nella stagione 2016/2017 è personaggio di punta a Domenica In e I fatti vostri, occasioni per ripercorrere la sua ricca carriera televisiva, così come Sanremo Giovani condotto con Fabio Rovazzi nel 2019.

Celebre anche il suo lavoro di scopritore di talenti, al suono dell’indimenticabile “l’ho inventato io..”. Ha scovato tra gli altri Al Bano, Beppe Grillo, Tullio Solenghi, Heather Parisi, Eros Ramazzotti, Lorella Cuccarini, Laura Pausini, Andrea Bocelli e Giorgia.

Pippo Baudo figli e moglie

Da diverse relazioni, Pippo Baudo ha avuto due figli: Alessandro e Tiziana. Quest’ultima nasce dal suo primo matrimonio con Angela Lippi mentre Alessandro è figlio di Mirella Adinolfi, che all’epoca era sposata con il dirigente Rai Tullio Formosa. Alessandro rivendicò il suo status solamente nel 1993, quando da Melbourne chiede il legittimo riconoscimento al padre che non si tirò indietro: Pippo effettua tutti i test del caso e dà il via alle procedure per il disconoscimento della paternità anagrafica. Sarà poi Alessandro a sottolineare di non avere alcun rancore nei confronti del padre biologico.

Più semplice la vita invece di Tiziana, nata nel 1970 e oggi sposata con  lo speaker e voce ufficiale dell’Inter, Mirko Mengozzi. Le nozze tra i due si sono celebrate nel giugno 2009 e l’anno successivo sono nati i due figli, due gemelli nipoti di Pippo Baudo: Nicholas e Nicole. Tiziana ha lavorato a lungo nel settore discografico e oggi collabora come pr con l’emittente radiofonica Rtl 102.5, oltre a procurare ospiti per trasmissioni televisive e fare da segretaria al papà.

Quelle con le madri dei propri figli non sono però certo state le uniche relazioni di Pippo Baudo, uomo che annovera diversi amori nella sua vita, tutti, in qualche modo, rimastogli nel cuore.

Dopo il matrimonio con Angela Lippi, Pippo ebbe una relazione di sette anni con Alida Chelli, attrice e cantante italiana morta per una malattia incurabile nel 2014.

Seguì una breve relazione con l’attrice Adriana Russo, alla quale seguì proprio la relazione clandestina con Mirella Adinolfi.

Infine arriverà il secondo matrimonio, quello con il soprano Katia Ricciarelli, celebrato  il 18 gennaio 1986 e conclusosi con il divorzio nel 2007.

Parlando delle sue relazioni naufragate, Pippo Baudo ha confessato al settimanale DiPiù:

“Io sono un recidivo. A me il sonno – dice al settimanale – non è mai mancato a causa del divorzio. L’amore è già finito da tempo. Certo dispiace per i figli, ma quello che effettivamente stressa sono le complicazioni economiche, le mille scartoffie in tribunale, la tasca alleggerita non tanto dal partner ma dagli avvocati” 

Pippo Baudo morto

Photo by Elisabetta Villa/Getty Images

Come tutti i grandi della televisione, anche Pippo Baudo ha dovuto leggere più volte il suo stesso necrologio.

Sembra infatti destino comune a tutti i big del nostro Paese e non solo quello di veder girare prima o poi la notizia della loro stessa morte.

La stampa sembra ansiosa di dare la “grande notizia” e così Pippo per primo si è trovato più vote a dover smentire il suo decesso, testimoniando di esser ancora tra noi e in primissima fila.

Pippo Baudo malato

Foto da GettyImages

“Nella mia vita ho avuto tante malattie e sono stato operato tante volte. Ad un certo punto della mia vita ho scoperto di avere avuto un cancro alla tiroide ed ho vissuto una vita preoccupatissima. Avevo il cancro e facevo la prima “Canzonissima” della mia vita, erano gli anni ’70”.

Così raccontò lo stesso Pippo Baudo tempo fa in un’intervista alla trasmissione La strada dei miracoli di Safiria Leccese. Paradossalmente a salvare Pippo fu una delle più grandi tragedie d’Europa: l’esplosione di Cernobyl.

“Un professore andò a Cernobyl e visitò questi bambini. Fece un ragionamento semplice: se io do agli ammalati di tiroide lo iodio radioattivo, questi ammalati guariranno. Mi portarono a Pisa, dove c’erano tanti ricoverati come me e mi chiesero se volessi fare un’esperimento con loro. Accettai”

Dopo sette giorni di isolamento la tiroide di Pippo Baudo era stata spazzata via e con essa il tumore.

Nel 2017 il pubblico italiano si spaventò nuovamente quando Super Pippo non potè prendere parte alla finale di Sanremo a causa di una malattia. Niente di preoccupante però alla fine e Pippo tornò presto sul piccolo schermo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI