Home Dieta e Alimentazione

Dieta Maco: come liberarsi del sovrappeso in breve tempo

CONDIVIDI

Se i chili in eccesso rendono la vostra vita un inferno, con l’aiuto della dieta Maco non solo potrete dimagrire, ma anche migliorare la qualità delle vostre giornate.

Creata dalla biologa nutrizionista Elisabetta Marcosini, la dieta Maco si differenzia dagli altri programmi alimentari per il suo menu personalizzato. Cosa significa? In pratica ogni percorso dimagrante viene plasmato sulla persona che lo deve seguire, in base ai suoi gusti, allo stato di salute e allo stile di vita.

Qual è il principio della dieta Maco – Il suo obiettivo principale è quello di insegnare ad amarsi tramite il cibo. Mangiare male, infatti, non solo può causare difetti alla figura, ma influisce negativamente sul funzionamento dell’organismo.

I problemi di salute derivati da una cattiva alimentazione – Diverse sono le malattie che possono sopraggiungere quando si consumano cibi sbagliati. Parliamo ad esempio dei diverticoli intestinali, dell’ulcera, dell’anemia e della cistite. Chili di troppo e cattive abitudini sono dunque motivo scatenante di una salute carente.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui 

In cosa consiste la dieta Maco

iSock

Essendo costruita sul singolo, si basa dunque sulla storia clinica della persona e sulla sua routine.  Ecco perché chi segue questo programma tende a responsabilizzarsi e a capire l’origine delle sue problematiche fisiche,  nonché a comprendere come il cibo giochi un ruolo fondamentale nella loro risoluzione sia in fase di dieta, sia successivamente.

Il rapporto con il proprio dietologo/ nutrizionista –  L’empatia e la sinergia con il proprio medico è di fondamentale importanza quando si approccia la dieta Maco.  Questi deve riuscire a convincere la persona in sovrappeso che il cibo non è un nemico, ma è un viatico per il benessere.

Lo scherma alimentare da seguire – Per essendo una dieta cucita addosso, la Maco prevede comunque delle linee guida comuni. Ad esempio la mattinata deve partire con un caffè, un goccio di latte scremato e una fetta di torta alla frutta o allo yogurt. Come spuntino va benissimo un frutto o della verdura, mentre per pranzo è ok un primo con verdure. Infine per cena è consigliabile prediligere le proteine.

Ti potrebbe interessare anche—->>> Ciliegie: scopri le proprietà e i benefici per la salute

I must – E’ importante consumare sempre 3 porzioni di frutta al giorno e 2 di verdura, possibilmente in entrambi i casi di stagione. L’ideale sarebbe puntare su ortaggi di colore giallo o arancio, in quanto pieni di vitamina A, e su verdure a foglia verde per il loro alto contenuto di vitamina. E’ altresì consigliato mangiare frutta e verdura a crudo poiché solo così mantengono intatte le loro proprietà nutrizionali. 

Quando iniziare la dieta Maco – Per prima cosa bisogna consultare il proprio medico di riferimento e in seguito sottoporsi ad eventuali esami del sangue.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore