Home Dieta e Alimentazione

Daikon: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

CONDIVIDI

Il daikon è un ortaggio orientale molto simile al ravanello e in grado di apportare svariati benefici. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che lo riguardano.

Daikon
Fonte: Istock

Il daikon, noto anche come ravanello bianco o giapponese, è una radice molto simile al ravanello (da qui il nome) che dona ai cibi sia un sapore dolce che piccante, in base alla parte che viene utilizzata.
Ricco di vitamine e di sali minerali, apporta svariati benefici all’organismo. Ovviamente, come ogni alimento, può avere anche delle controindicazioni. Scopriamo quindi tutto quel che c’è da sapere sul daikon, iniziando dai valori nutrizionali per proseguire con i benefici ed il modo migliore di usarlo in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cocomero: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Se vuoi restare aggiornata sulle proprietà degli alimenti e sugli effetti positivi che hanno sul nostro organismo CLICCA QUI!

Tutto sul daikon: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Daikon
Fonte: Istock

Il daikon è una radice di origini asiatiche. Proveniente dal Giappone dove viene utilizzato quasi giornalmente si rivela ricco di proprietà benefiche per l’organismo, tanto da essere considerato un rimedio valido per molti disturbi come, ad esempio la nausea o la cattiva digestione.
Tra le altre cose è un valido aiuto per chi ha necessità di perdere peso in quanto aiuta a bruciare più facilmente i grassi. Pur non essendoci una dose mediamente consigliata, il consiglio come per ogno altro alimento è quello di consumarlo all’interno di una dieta varia, senza mai esagerare.

Calorie e valori nutrizionali
In media, il daikon apporta circa 18 calorie ogni 100 grammi. Del tutto privo di colesterolo contiene una buona dose di potassio (227 mg), calcio (27 mg), sodio (21 mg), magnesio (16 mg) e ferro (0,4 mg). Ha inoltre una buona quantità di vitamina C che si aggira intorno ai 22 mg. Il daikon è inoltre ricco di beta carotene e conta una discreta dose di fibre. Il suo consumo è quindi particolarmente indicato all’interno di una dieta sana e bilanciata.

Proprietà e benefici

Fonte: Istock

Il daikon apporta svariati benefici all’organismo. Tra questi i più noti sono:

  • Favorisce il corretto funzionamento dell’intestino
  • Se mangiato prima dei pasti funge da digestivo
  • Aiuta ad eliminare le tossine in eccesso e a depurare l’organismo
  • Ha proprietà diuretiche
  • Da sostegno al fegato
  • Funge da mucolitico
  • Ha proprietà antinfiammatorie
  • Aiuta a migliorare i problemi dalle vie respiratorie come l’asma o la bronchite
  • Le sue foglie aiutano a mantenere buona la salute delle ossa
  • È un noto brucia grassi
  • Aiuta a gestire meglio il metabolismo di carboidrati, grassi e proteine
  • È un potente antiossidante
  • Aiuta a tenere a bada la glicemia
  • È utile contro le anemie
  • Sostiene il sistema immunitario
  • Associato alle fritture le rende più digeribili e meno dannose

Visto che molte delle sue proprietà vanno diminuendo con la cottura, quando è possibile è consigliabile consumarlo anche a crudo.

Controindicazioni
Alcune sostanze presenti nel daikon possono interferire con la tiroide. Per questo motivo chi ha patologie tiroidee dovrebbe evitarne in consumo eccessivo, chiedendo al proprio medico di riferimento se e quanto mangiarne.
Il suo uso è sconsigliato anche in caso di gastrite o ulcera, calcoli biliari e infiammazioni delle vie urinarie. In caso di presenza di patologie o di sospetta predisposizione è quindi utile chiedere un parere al proprio medico curante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Peperoni: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

Come consumare il daikon e curiosità

Il daikon ha la particolarità di poter essere consumato sia crudo che cotto. Nel primo caso lo può grattugiare sull’insalata o su primi e secondi piatti. Ovviamente si può mangiare anche a fette per dare croccantezza alle insalate o per un contorno alternativo. Lo si può grattugiare su vellutate e minestre dove può essere inserito anche a cotto per dare un sapore più deciso. Ottimo anche da mangiare al forno o fritto, specie se in tenpura. Chi ama i centrifugati può utilizzarlo insieme ad altre verdure per godere appieno delle sue numerose proprietà benefiche.

Andando alle curiosità

  • La varietà più conosciuta di daikon è l’aokubi daikon
    I paesi in cui si mangia di più sono Giappone, Cina, India e Vietnam
  • Esiste una versione coerana del daikon che è però più piccola
  • In Giappone, oltre che come alimento, il daikon viene utilizzato come decorazione per svariati piatti
  • Se si ha dello spazio, il daikon si presta ad essere coltivato anche in un piccolo appezzamento di terra, basta comprarne i semi e piantarli.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

GUARDA ANCHE:
Cetrioli: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli
Cioccolato fondente: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Banane: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore