Home Attualità

Festa della Repubblica italiana: cosa festeggiamo oggi

CONDIVIDI

La Festa della Repubblica italiana si festeggia ogni anno il 2 Giugno. Ecco perché, e cosa successe nel 1946.

The Italian Air Force aerobatic unit Frecce Tricolori (Fonte: GettyImages)

La Festa della Repubblica italiana si festeggia ogni anno il 2 Giugno. Il motivo? Non dimenticare il referendum politico con il quale, nel 1946, tutti i cittadini italiani furono chiamati alle urne per scegliere la nuova forma di governo dopo la fine del fascismo: Repubblica o Monarchia. Gli italiani scelsero la Repubblica, con 12.718.641 voti a favore contro i 10.718.502 della Monarchia.

Potrebbe interessarti anche –> I termini del sessismo in Italia e nel mondo

Ormai il 2 Giugno viene venduto e celebrato come una festa nazionale, “di gruppo”, ma nel 1946 in Italia il clima era tutt’altro che allegro e armonioso. Appena reduce dalla Seconda Guerra Mondiale, l’Italia era piegata in ginocchio. Il voto si svolse letteralmente tra le macerie: quelle lasciate dai bombardamenti alleati, e quelle dei nazisti in ritirata. Centinaia di migliaia di italiani erano ancora sparsi per i campi di concentramento in tutto il mondo, e all’interno di intere province italiane, piegate sotto un governo militare straniero, il popolo sembrava vicino alla una guerra civile.

Se vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie di cronaca italiana CLICCA QUI!

La cerimonia per la Festa della Repubblica

The Italian Air Force aerobatic unit Frecce Tricolori (Fonte: GettyImages)

La cerimonia ufficiale della Festa della Repubblica prevede che il Presidente della Repubblica deponga una corona d’alloro all’Altare della Patria che si trova a Roma in piazza Venezia, in omaggio al Milite Ignoto. Solitamente poi, lungo i Fori Imperiali a Roma, si svolge la sfilata delle forze armate. Oltre all’Esercito Italiano, alla Marina Militare, all’Aeronautica Militare e ai Carabinieri, alla parata partecipano anche la Guardia di Finanza, la Polizia, i Vigili del Fuoco, la Guardia Forestale, la Croce Rossa Italiana e alcuni corpi della polizia municipale di Roma e della protezione civile.

Potrebbe interessarti anche –> Milano sarà la Capitale LGBTQ+ nel 2020

Dal 1948 ad oggi, la Festa della Repubblica non è sempre stata celebrata il 2 Giugno. Nel 1976 la parata militare fu annullata a causa del terremoto del Friuli Venezia Giulia. Per molti anni, poi, la Festa della Repubblica fu una “festa mobile”, e fatta ricorrere la prima domenica di Giugno. Lo si decise nel 1977 a causa della crisi economica, per non dover perdere un intero giorno lavorativo. Nel 2000, durante il secondo governo Amato, il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ristabilì la data ufficiale il 2 Giugno.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

[Fonte: ilpost.it]

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore