Home Attualità

Allarme per l’alto costo della salute: ecco perché

CONDIVIDI

Quanto spendiamo per curare le nostre malattie, specialmente quelle croniche? Tanto, troppo. Scopri i dati allarmanti sul costo della salute in Italia..

costo salute
Medicinali, Getty Images 

Per mantenere una buona salute si sa, è fondamentale condurre uno stile di vita sano nell’alimentazione, nel movimento fisico e nelle abitudini. Ciononostante però, nel caso di alcune patologie croniche questo non basta, poiché spesso sono necessarie anche delle cure specifiche.

Quanto costano però, queste cure? A quanto pare tanto, anche troppo. Secondo il Rapporto Osservasalute del 2018, i dati sono allarmanti: per il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) infatti, la spesa per le cosiddette “malattie croniche” sarebbe gravosa.

318 ricercatori hanno lavorato a una ricerca basata sui dati relativi ai costi per la cura di queste patologie nelle Regioni italiane. Il primo risultato che emerge è allarmante, e riguarda i pazienti: sono infatti 25 milioni le persone a esserne affette.

A esprimersi a tal proposito è Walter Ricciardi, direttore di OsservaSalute: “Per il Servizio Sanitario Nazionale è necessario intensificare gli sforzi per promuovere la prevenzione e un cambio di paradigma rispetto all’organizzazione dei servizi di cura”.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno su tutte le notizie delle categorie attualità, salute e benessere, CLICCA QUI!

I dati sul costo della salute in Italia sono allarmanti: ecco quanto spendiamo

costi salute
Referto medico, IStock 

A darci un quadro più completo della situazione in termini di spesa è il rapporto OsservaSalute del 2017, secondo il quale un uomo affetto da malattia cronica è costato al SSN più di 700 euro, mentre una donna è costata 685 euro.

Ciò che c’è di allarmante in termini economici è la consapevolezza che questo tipo di cure costa sempre di più con l’avanzare degli anni del paziente, e che in base alle prospettive ipotizzate dalla ricerca, le persone affette da queste patologie cresceranno fino a 35 milioni nei prossimi anni.

I costi, infine, cambiano anche in base alla malattia diagnosticata: curare un paziente affetto da scompenso cardiaco, da malattie ischemiche o da diabete di tipo 2 costa molto di più rispetto a un malato di osteoporosi o di ipertensione arteriosa.

A proporre una soluzione è il direttore scientifico di OsservaSalute: “Per il Servizio Sanitario Nazionale la sfida è affrontare le crescenti fragilità degli anziani. La spesa da sostenere per questo gruppo di popolazione non potrà gravare tutta sul settore sanitario, perché si tratta di prestazioni con una forte connotazione socio-assistenziale”.

Da QuiFinanza

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

Cioccolato utile contro l’ipertensione: scopri perché

Diabete, ecco gli alimenti per ridurre la glicemia

Cefalea, nuova malattia invalidante: scopri il perché

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore