Home Ricette

Pesto di rucola: la ricetta e le proprietà benefiche sull’organismo

CONDIVIDI
rucola
Pesto di rucola. ricetta e proprietà benefiche (Istock Photos)

Il pesto di rucola, come prepararlo a casa propria. Tutti gli ingredienti e i passaggi nella ricetta. Scopri anche perché fa bene la rucola al nostro organismo

Il pesto di rucola è una ricetta facilissima da fare comodamente da casa propria. Gli ingredienti sono semplici da trovare al mercato e la rucola, dal sapore deciso e fresco, si sposa alla perfezione con una varietà di piatti della gstronomia italiana, dai primi ai secondi, passando per i contorni e arrivando agli antipasti. L’utilizzo della rucola in cucina è molto diffuso, sia nelle regioni del Nord Italia, dove il consumo è altissimo, sia nelle regioni del Sud Italia e del Centro. Ma, prima di scoprire la ricetta, proviamo anche a svelare alcune delle proprietà benefiche che questa erba ha in sé. Perché è importante mangiarla e quali benefici apporta al nostro organismo.

Potrebbe interessarti anche: La verdura di stagione: ecco quale scegliere a Maggio

La rucola: tutto quello che devi sapere

rucola
Pesto di rucola: la ricetta e le proprietà benefiche ( Istock Photos)

Con il suo sapore piccantino, la rucola conquista molti palati e la si trova in diversi piatti, specie quelli freddi, ideali per l’estate, ma anche nella pizza e nella pasta.

Tuttavia alcuni la snobbano perché si tratta solo di un’erba che apparentemente non ha nulla d’importante. Invece andiamo a dimostrarvi che state per ricredervi. Scopriamo quindi le proprietà della rucola, i benefici che apporta al nostro organismo e le controindicazioni.

Potrebbe interessarti anche: Video ricetta: insalata di legumi con fagioli, rucola e pomodori, un contorno veloce e gustoso

La rucola si presenta come una piccola piantina verde dalle lunghe foglie lanceolate, i fiori sono molto piccoli e bianchi. Le foglie si raccolgono quando son ben sviluppate, dopo poche settimane dalla semina, fra marzo e giugno. Quindi in questo periodo è una delle erbe più fresche che troverete sul mercato. Solo questo motivo dovrebbe spingervi ad usarla giornalmente. I benefici che, un uso continuativo di questa erba apporterebbe all’organismo, sono moltepilci. Tra tutti, notiamo:

  • Proprietà depurative e diuretiche: la rucola infatti aiuterebbe ad espellere le tossine dall’organismo favorendo la diuresi;
  • Proprietà sgonfianti: aiuta a combattere la formazione di gas intestinali;
  • Proprietà stimolanti e toniche: indicata in modo particolare contro l’astenia;
  • Proprietà antianemiche: la rucola è una buona alleata contro l’anemia;
  • Proprietà rinforzanti: rinforza infatti le unghie e le ossa;
  • Proprietà rilassanti: la rucola aiuta ad allontanare lo stress, è un buon rimedio contro l’insonnia ed aiuta a stabilizzare l’umore;

In più, la rucola, grazie alla presenza di vitamina C, può essere consumata in concomitanza di raffreddori e tosse per accelerarne la guarigione. La presenza di minerali invece rende la rucola un valido integratore capace di rinforzare il sistema immunitario. In tal modo viene anche aumentata la resistenza alle allergie di stagione. Avendo un alto contenuto di nitrati, la rucola tende anche ad abbassare la pressione saguigna. La rucola è anche utile per contrastare l’attività dei radicali liberi. Svolge quindi un ruolo preventivo nei confronti di alcuni tumori e delle malattie cardiovascolari. Per il suo buon contenuto di composti antiossidanti e per la presenza di prostaglandine la rucola è considerata utile per prevenire l’ulcera.

Un’altra proprietà di questa erba è quella di curare la tosse di origine nervosa e, contenendo pochi ossalati (che inibiscono l’assorbimento dei minerali da parte dell’organismo), la rucola facilita l’assorbimento dei minerali rispetto ad altre verdure. La sua assunzione può aiutare a proteggere gli occhi dai disturbi legati all’età e dai danni  causati dai raggi UVA. Questo perché la rucola ha un buon contenuto di carotenoidi antiossidanti come il beta-carotene, la zeaxantina e la leucina. La rucola, o meglio i suoi semi e il suo estratto, aiuta anche a regolare i livelli di zuccheri nel sangue, contribuendo a tenere sotto controllo il diabete.

Avendo pochissime calorie, solo 25 calorie per 100 gr di alimento, la rucola è ideale quindi da consumare durante una dieta. Contenendo una grande presenza di acqua contrasta la ritenzione idrica eliminando la cellulite.

Potrebbe interessarti anche: Il decotto di lattuga: ottimo per la cellulite e la pelle del viso

Grazie alla presenza di alcuni principi attivi, gli estratti di rucola vengono impiegati in cosmesi per la preparazione di creme di bellezza. Non si conoscono effetti collaterali se non l’eventuale irritazione che ne potrebbe derivare da un eccessivo consumo.

Ricetta: Pesto di rucola – Ingredienti

ricetta pesto di rucola
Ricetta pesto di rucola (Istock Photos)

Ingredienti necessari:

  • Rucola 100 g
  • Parmigiano reggiano grattugiato 50 gr
  • Pecorino romano grattugiato 50 gr
  • Olio di oliva extravergine 1 bicchiere circa
  • Sale q.b.
  • Pinoli 50 g
  • Aglio 1 spicchio

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le nuove ricette, come organizzare una cena o un pranzo CLICCA QUI!

Come si prepara il pesto di rucola: procedimento

rucola
Pesto di rucola, come prepararlo a casa (Istock Photos)

Per preparare il pesto di rucola, per prima cosa tenete da parte qualche fogliolina di rucola e qualche pinolo che userete per guarnire i piatti. Un consiglio per l’acquisto: quando compriamo la rucola assicuriamoci che le foglie siano di un verde intenso e fresche, con i bordi ben definiti. E’ vero che si conserva in frigo, ma per pochi giorni perciò è meglio consumarla subito. Dunque, ora veniamo al procedimento e partiamo dal lavaggio della rucola:

Potrebbe interessarti anche: Insalata di riso con pesto di dragoncello, feta e pomodori secchi

  • Lavate molto bene la rucola, asciugatela e mettetela nel bicchiere del vostro mixer: aggiungete quindi i pinoli, il parmigiano reggiano, il pecorino, lo spicchio di aglio, il sale e un po’ di olio d’ oliva.
  • Iniziate a frullare a bassa velocità il tutto e, mano a mano, aggiungete il restante olio d’ oliva a filo, fino ad ottenere una crema ben amalgamata e fluida.
  • Se non userete immediatamente il pesto di rucola, potete conservarlo in frigorifero per qualche giorno ponendolo in un contenitore con il tappo, coperto con un filo d’olio di oliva. Al momento di mischiarlo con la pasta, ammorbiditelo mescolandolo con qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Potrebbe interessarti anche: Ricetta antipasto: Rotolo di frittata farcito. Ingredienti e procedimento


Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI