La lista nera dei farmaci senza prescrizione più pericolosi

I consumatori ricorrono sempre più all’automedicazione ignari del fatto che alcuni farmaci da banco combinano diverse molecole che possono causare gravi condizioni di salute. Ecco i farmaci più pericolosi.

Medicine (Thinkstock)

L’industria farmaceutica è un settore economicamente molto redditizio. La vendita di farmaci soggetti a prescrizione così come quella senza prescrizione medica è in costante aumento. Con la creazione di nuovi bisogni, influenti arti di marketing e relazioni commerciali tra professionisti del settore sanitario ed aziende farmaceutiche, i consumatori vengono sempre più attirati nelle farmacie.

A nulla servono le sempre più note controversie sui farmaci generici, i pericolosi effetti collaterali e l’aumento del prezzo dei farmaci per arrestare questa impennata dell’auto-medicazione.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

I pericoli dei farmaci senza prescrizione, lo studio

L’automedicazione si riferisce all’uso da parte di un paziente di uno o più farmaci da banco. Tuttavia, questo comportamento può essere pericoloso perché i pazienti mescolano diversi farmaci e perché alcuni farmaci combinano diverse molecole che possono causare gravi condizioni di salute.

Come dimostra il sondaggio condotto dalla rivista 60 millions de consommateurs, alcuni farmaci da banco sono molto più rischiosi per i pazienti di quanto non lo siano per il trattamento. Dei 62 farmaci analizzati dal professor Jean-Paul Giroud, un farmacologo clinico riconosciuto, e Hélène Berthelot, farmacista, solo 13 farmaci senza prescrizione hanno avuto una relazione tra beneficio e rischio in salute favorevole. Come per altri farmaci, 21 hanno dimostrato di avere un’efficacia bassa o non provata e 28 si sono dimostrati pericolosi per la salute. Nella lista nera dei principali farmaci coinvolti appaiono i farmaci da banco per le seguenti patologie:

Anti-raffreddori perché contengono diversi componenti come vasocostrittori per combattere il naso chiuso, antistaminico contro il naso che cola e paracetamolo o ibuprofene contro il mal di testa. Questo cocktail provoca sovradosaggio e gravi effetti collaterali come eventi cardiovascolari, neurologici o vertigini.

Antitosse perché contengono più zucchero degli ingredienti attivi e possono contenere ibuprofene, che è pericoloso per le donne incinte. Inoltre, alcuni sciroppi per la tosse possono compromettere la capacità di guida.

Farmaci per mal di gola e disturbi intestinali perché sono anche fonti di zuccheri piuttosto elevati oltre a contenere sostanze attive necessarie per trattare sintomi e patologie.

Inoltre molti farmaci da banco riportano una notevole differenza di prezzo tra farmaci rimborsabili e non rimborsabili pur essendo tuttavia identici. Quando un farmaco è over-the-counter, il suo prezzo aumenta in media del 43%. Questo è uno dei principali motivi per cui i pazienti si rivolgono sempre più spesso alle alternative naturali ed economiche per preservare la loro la salute!

Alternative naturali ai farmaci da banco

I 7 farmaci più prescritti al mondo e le loro controparti naturaliTra i rimedi più popolari ed efficaci per troviamo i seguenti ingredienti:

Miele

Per rafforzare l’immunità e disinfettare le ferite o alleviare il mal di gola, opta per il miele. La sua ricchezza di vitamine e minerali gli conferisce proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine.

Olio d’oliva

Efficace contro l’eczema e la caduta dei capelli, l’olio d’oliva abbassa la pressione sanguigna e regola il colesterolo con il suo contenuto di grassi antiossidanti e monoinsaturi.

Limone

Riconosciuto per le sue molte virtù, il limone favorisce il corretto funzionamento del sistema digestivo, alcalinizza il corpo e combatte anche l’infiammazione. Fonte di vitamina C, è un alleato sano ogni giorno. Bere acqua e limone può aiutare a risolvere queste 11 malattie

Cumino

Una fonte di flavonoidi, vitamine del gruppo B e minerali, il cumino aiuta a combattere molti disturbi grazie alle sue proprietà carminative, antisettiche e antispasmodiche. È eccellente per combattere coliche e mal di stomaco. Semi di Nigella o cumino nero, un miracolo per la salute.

Zenzero

Usato a lungo, lo zenzero allevia vari dolori grazie alla sua azione anti-infiammatoria, anti-nausea e antiossidante. È particolarmente efficace per il dolore correlato all’artrite e ai reumatismi.Zenzero: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

Ti potrebbe interessare anche:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Da leggere