Home Coppia Intimità Il desiderio è stanco? Chiediti perchè: i motivi della noia in intimità

Il desiderio è stanco? Chiediti perchè: i motivi della noia in intimità

CONDIVIDI
motivi del decadimento sessuale
Il desiderio è stanco? chiediti perchè (Istock Photos)

Il desiderio sessuale è stanco? Chiediti perché: la noia sotto le lenzuola? I motivi e i fattori del decadimento erotico nella coppia

L’erotismo è il passaporto per una vita longeva e salutare. Quando siamo innamorate e abbiamo una vita sessuale ed erotica soddisfacente, ci sentiamo intoccabili, piene di forza e vitali. Questo accade perché il nostro desiderio sessuale non è stanco, è all’inizio, quindi misterioso di essere scoperto sotto tutte le sue forme. Ma, un bel giorno, ci svegliamo è quel desiderio tanto passionale non c’è più, oppure è stanco, talmente tanto che iniziamo a chiederci quale sia la causa, il motivo. Spesso non ci addentriamo più di tanto sulle motivazioni, ci diciamo che “è solo un periodo” oppure che “siamo stressati”, ecc. ma forse non analizziamo davvero a fondo quale siano le cause e i perchè di tanta stanchezza erotica.

Potrebbe interessarti anche: Le regole per tenere sempre vivo l’eros: consigli di coppia

L’erotismo è uno stato di eccitazione mentale e fisica, uno stimolo che affiora spontaneo ed è libero di fare il suo percorso indisturbato, senza doversi per forza tradurre in un atto sessuale vero e proprio. Attenzione però: tutto questo oggi avviene sempre meno. Calano i sogni erotici e aumentano i casi di coniugi fratelli, diminuisce la frequenza procapite di rapporti sessuali e cresce il numero di separazioni per inadempiezza dei mariti. Le statistiche parlano chiaro e fotografano il fenomeno in maniera inequivocabile: siamo affetti da una preoccupante stanchezza sessuale. E’ quel che più allarma è che il calo del desiderio non sembra dipendere da una sindrome circoscritta con precisione, ma da una tendenza, uno stile collettivo che tocca tutti, uomini e donne, coppie consolidate e amori appena nati, giovani e meno giovani. Insomma, se il sesso si spegne, vale di certo la pena chiedersi il perché.

I fattori che causano la stanchezza del desiderio

psicologia di coppia, regole comunicative
il desiderio è stanco? chiediti perchè, i fattori (Istock Photos)

I motivi di un calo del desiderio sessuale sono tanti: dal sovraccarico di messaggi e immagini che inibiscono l’erotismo alla conseguente facilità di cambiare partner con regolarità e leggerezza. Vediamo nello specifico quali sono i fattori che possono causare la stanchezza del desiderio in una coppia

1. L’inquinamento psichico e virtuale

motivi della noia a letto
il desiderio è stanco? chiediti il motivo (istock photos)

Un fattore da prendere in considerazione è senz’altro l’inquinamento, non solamente quello ambientale, ma anche quello psichico. Il primo, più evidente, è conosciuto e rappresentato da agenti fisici dalle caratteristiche tossiche e agisce sul sistema immunitario e ormonale, limitando la capacità sessuale e procreativa.

Il secondo, ancora più subdolo, è l’inquinamento virtuale prodotto dall’eccesso di messaggi a contenuto erotico lanciati dai mass media in tutte le situazioni. Questo fenomeno è capace, infatti, di creare un sovraccarico tensionale che finisce per dare luogo a un accumulo enorme di immagini mentali “stimolanti”. La conseguenza di un simile bombardamento è uno stato di ipereccitazione e di infarcimento di specifiche aree cerebrali. Si crea così un sovraccarico di desiderio che inibisce la naturalezza della sessualità. Come a dire che le immagini erotiche a getto continuo devono essere filtrate a livello frontale. Ma, se il filtro risulta intasato da un eccesso di “traffico in transito”, diventa impossibile anche fare delle scelte. Infatti, ogni immagine corrisponde a una reazione chimica che ha bisogno di esser filtrata, selezionata, decodificata.

Potrebbe interessarti anche: Le regole comunicative che salvano la coppia: le parole da evitare

Quando è impossibile “organizzare” queste informazioni è anche impossibile fare una scelta mirata. In parole più semplici, è un po’ la differenza che esiste tra un sano appetito che scatta spontaneamente ogni 6/7 ore e un appetito stimolato senza interruzione da sfizi continui. Alla fine non sappiamo più se abbiamo veramente fame, né di cosa.

2. L’ansia da prestazione a comando

motivi dell'ansia da prestazione
Il desiderio è stanco? chiediti perchè (istock Photos)

Un altro fattore che inibisce l’erotismo è l’abitudine a vivere una sessualità a comando, che ci condanna a fare l’amore quando lo desidiamo e nel modo migliore possibile: questo ci rende vittime della fantomatica ansia da prestazione. Finiamo quindi col vivere una sessualità tutta basata sulla performance, quindi sullo sforzo. Facciamo l’amore riferendoci ad uno standard, dentro uno schema, senza alcuna gioia. Nella concezione del sesso di questa cultura, non cerchiamo la felicità e non ci rendiamo conto che così facendo, facciamo dei danni fisici immens a noi stessi. Non a caso, nell’antichità solo chi osava “rubare il fuoco agli dei”, ovvero impossessarsi della libido-energia vitale, era un eroe, cioè pregno di eros.

Poterbbe interessarti anche: Le differenze tra fascino maschile e fascino femminile

Non diamo ascolto quindi, ai tam-tam dei luoghi comuni, né alle interpretazioni superficiali che vanno sulla scia dell’ultima moda. Potremmo rischiare di cadere nelle solite conclusioni banali: il maschio è in crisi perchè travolto dallo stress quotidiano, la donna insoddisfatta perché troppo emancipata, alla ricerca più di sicurezze che di eccitazione. No, il problema non è questo. Il fatto è che l’eros ha bisogno di uscire dall’ambito dello scontato, di tornare a calcare il terreno del mistero, di esser meno a portata di mano, più imprevedibile e creativo. Una sessualità arenata sul litorale dello Standard forse potrà infondere sicurezza a qualcuno, ma di sicuro con le vampate della passione ha poco a che fare.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la relazione, le dinamiche di coppia o come conquistare il tuo uomo CLICCA QUI!

Attenzione quindi, ad abbandonare il terreno della creatività e dell’imprevisto. Il rischio è di scivolare nelle trappole che inibiscono il desiderio.

Le trappole del desiderio sessuale

problemi di coppia, la sessualità
Il desiderio è calato? chiediti perché (Istock Photos)
  • Se si accende la televisione si spegne il desiderio sessuale: nelle coppie più consolidate, non solo per loro ovviamente, lo schermo si pone in concorrenza con l’eros, tanto da diventarne il più terribile avversario. Se il sesso diventa programmabile, finisce per ritagliarsi a fatica uno spazio nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo di un film o durante il telegiornale con in sottofondo, le parole del presentatore, spesso più intriganti delle nostre!
  • Quando lei si fa sexy e lui guarda il cellulare: se l’erotismo è colonizzato solamente dai temi legati alla concretezza della quotidianità corre il rischio di inaridirsi. Finiamo così per introiettare un’immagine rassicurante, ma scontata, del partner, che permane in noi anche quando lui o lei si propone in modo differente. Come a dire che l’abitudine a collocare l’altro nella cornice dell’intimità casalinga, dove anche la sessualità è addomesticata e la tenerezza prevale sulla passione, ci porta a non riconoscere più nel partner quel mostero e quell’imprevedibilità così necessari all’eros. Il rischio più frequente? Che la sottoveste di seta, prima o poi, sia apprezzata da qualche altra persona!
  • Lei parla sempre, anche a letto: il silenzio è un grande alleato dell’erotismo: ci obbliga infatti a fare meno delle parola, strumento con cui intessiamo col partner uno scambio di testa, impedendoci di calarci nel corpo. Per molti l’alcova finisce per essere l’ultimo tassello di un mosaico complesso e variegato. Si parte dalla valutazione intellettuale del partner, dei suoi interessi e la seduzione passa attraverso un serrato confronto, verbale e culturale. Insomma, la dote più sexy è l’intelligenza. In questo modo l’erotismo è imbrigliato in una serie infinita di giudizi sterili. Anche nel fare l’amore tutto deve corrispondere a uno schema preciso, disegnato dalla mente. Che, col sesso, ha molto poca a che fare.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI