Allergia ai pollini, scopri come riconoscerla

Infastidisce e crea dei veri e propri malesseri: l’allergia ai pollini interessa moltissimi ma ancora non tutti sanno di che si tratta. Ecco come risolverla

allergia pollini
Allergia da pollini, Getty Images

Arriva con la bella stagione ed è una vera e propria patologia che non lascia scampo: per moltissimi infatti, la primavera diventa un periodo davvero difficile da vivere e da affrontare senza malesseri.

Ma cosa si intende quando ci riferiamo a questa patologia? In questi casi, il sistema immunitario di chi ne è affetto reagisce alla presenza nell’aria degli antigeni che si trovano nei pollini.

La reazione avviene sotto forma di eccessiva produzione di instamina e, a seguire, di un’infiammazione delle mucose, che causa raffreddori, congestioni e continua lacrimazione agli occhi.

Non solo: quest’allergia può portare anche tosse, congiuntivite e riduzione momentanea dell’olfatto e del gusto. Alcuni allergici riportano poi casi più gravi, interessati ad esempio da shock anafilattici e serie difficoltà respiratorie.

Se vuoi rimanere aggiornato giorno per giorno sulle notizie di salute e benessere, CLICCA QUI!

Allergia ai pollini, stare meglio si può: ecco tutti i rimedi

allergia pollini
Soffione, Getty Images

Per risolvere questo fastidioso problema, tanti sono i rimedi di diversa natura a cui potersi affidare. Tra i primi da citare ci sono sicuramente quelli di origine naturale: il manganese, il ribes nigrum e l’estratto di capperi sono tutti rimedi che possono andare a fungere da antistaminici per il nostro organismo.

Una tecnica meno conosciuta ma comunque efficace è anche quella degli automassaggi “tuinà”, che hanno sul nostro corpo lo stesso effetto dell’agopuntura. Per effettuarli basterà massaggiare in senso antiorario il punto tra il primo e il secondo dito per 10 minuti per ridurre gli starnuti.

Questa tecnica prevede inoltre che, massaggiando l’area delle sopracciglia con il polpastrello vengano ridotte la lacrimazione e gli arrossamenti. Infine, per ridurre la congestione nasale basterà massaggiare la base del naso fra le due narici per 5 minuti.

Da DiLei

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

I 5 rimedi da allergia primaverile: ecco quali sono

Sintomi del raffreddore e dell’allergia: come distinguerli?

Ecco cosa succede se mangi un cucchiaio di polline al giorno