Home Cultura

Perché il Primo Maggio si celebra la Festa dei lavoratori

CONDIVIDI
festa dei lavoratori
Perchè il primo maggio si celebra la festa dei lavoratori (Istock Photos)

Perchè il Primo Maggio si celebra la Festa dei lavoratori: origini e storia di una festa dedicata ai lavoratori italiani e nel mondo

Ogni anno si sa, il Primo Maggio non si lavora, non si va a scuola e in quel giorno, tutti noi ci organizziamo per scampagnate e picnic in “onore” dei lavoratori. Ma ci siamo mai chiesti davvero perché è proprio il Primo Maggio il giorno in cui si celebra la Festa dei lavoratori? La storia di questa festa, il perché è nata e celebrata in tutto il mondo è ormai poco nota ai più – specie ai giovanissimi – che ignorano il valore che risiede dietro questo giorno dedicato ai diritti dei lavoratori. Allora, in vista di domani, del Primo Maggio, oltre a mangiare in compagnia, cerchiamo questa volta un pretesto molto valido e culturalmente utile per festeggiare davvero la Festa dei lavoratori, magari conoscendone il  vero significato che questo giorno porta con se da moltissimi anni.

Potrebbe interessarti anche: Primo maggio: un omaggio ai lavoratori (Foto gallery)

Festa dei lavoratori: perchè si celebra il primo maggio –  la storia nel mondo

Il Primo maggio ha origine dalla metà dell’Ottocento: si tratta di una giornata di lotta condivisa internazionalmente dai lavoratori desiderosi di affermare i propri diritti senza condizionamenti sociali o geografici, con l’obiettivo di migliore la propria condizione lavorativa e di auspicare al progresso sociale. Si tratta dunque di una festa che ha una connotazione politica ben precisa, perché figlia delle lotte del movimento operaio e socialista.

Il Primo maggio 1867 veniva introdotta nello Stato USA dell’Illinois una legge che introduceva per la prima volta nella storia la giornata lavorativa di otto ore. Alla dura opposizione di tanti imprenditori, le vie di Chicago furono invase da 10mila operai che sfilarono per quelle otto ore tanto desiderate. Fino a quel momento, infatti, gli operai lavoravano anche 12 ore al giorno, in condizioni davvero drastiche. la rivoluzione che avevano chiesto per anni – quella dei “tre otto”, otto ore di lavoro, otto di svago e otto per dormire – era finalmente arrivata. Una ventina di anni dopo, sempre il primo maggio ma del 1886 e sempre a Chicago migliaia di operi protestarono contro i ritmi massacranti di lavoro nelle fabbriche. La situazione, però, degnerò in poco tempo: la polizia sparò su più manifestanti, scoppiò una bomba durante un comizio operaio, altri furono impiccati e passarono alla storia come i “Martiri di Chicago”. L’allora presidente Grover Cleveland ritenne che la festa del primo maggio avrebbe potuto costituire un’opportunità per commemorare questi episodi. Successivamente, temendo che la commemorazione potesse risultare troppo a favore del nascente socialismo, stornò l’oggetto della festività sull’antica organizzazione dei Cavalieri del Lavoro. Pochi giorni dopo il sacrificio dei Martiri di Chicago, i lavoratori della città tennero un’imponente manifestazione di lutto, a prova che le idee socialiste non erano affatto morte. Appena si diffuse la notizia dell’assassinio degli esponenti anarchici di Chicago, nel 1888, il popolo livornese si rivoltò prima contro le navi statunitensi ancorate nel porto, e poi contro la Questura, dove si diceva che si fosse rifugiato il console degli Stati Uniti. Dal primo maggio dell’anno successivo (1890)  la Festa dei lavoratori esiste per commemorare quanto accaduto a Chicago, simbolo di un cambiamento che il mondo desiderava ma che faceva fatica ad arrivare.

Potrebbe interessarti anche: Mamme lavoratrici: come affrontare il ritorno al lavoro

La Festa del lavoratori in Italia

festa dei lavoratori
Perché il primo maggio si celebra la festa dei lavoratori (Istock Photos)

In Italia le otto ore arrivarono soltanto nel 1919 e la Festa dei lavoratori fu addirittura soppressa durante il regime fascista per ritornare, poi ufficialmente, solo con la proclamazione della Repubblica. Infatti, durante tutto  il ventennio fascista, a partire dal 1924, la celebrazione fu anticipata al 21 aprile, in coincidenza con il Natale di Roma, divenendo per la prima volta giorno festivo con la denominazione “Natale di Roma – Festa del lavoro”. Fu poi riportata al primo maggio dopo la fine del conflitto mondiale, nel 1945, mantenendo lo status di giorno festivo per i lavoratori.

Potrebbe interessarti anche: Festa della mamma: le origini e il significato in Italia e nel  mondo

I festeggiamenti  in Italia: il concerto del primo maggio

concerto del primo maggio a roma
Perchè il primo maggio si celebra la festa dei lavoratori: i lconcerto a roma (Istock Photos)

Tra le prime documentazioni filmate della Festa dei lavoratori in Italia, il produttore cinematografico Cataldo Balducci presenta il documentario “Grandiosa manifestazione per il primo maggio 1913 ad Andria” (indetta dalle classi operaie) che riprende la festa in sette quadri, e si può – così – vedere il corteo che percorre le strade affollate della Città: gli uomini, tutti con il cappello, seguono la banda che suona, con alcune bandiere.

Oggi la Festa dei lavoratori è festa ufficiale nazionale, riconosciuta in tutto il mondo. Ci sono stati come la Danimarca o i Paesi Bassi nei quali non è stata mai ufficializzata, ma nonostante ciò la si celebra allo stesso modo con commemorazioni varie.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le curiosità,  consigli e suggerimenti sulla vita quotidiana CLICCA QUI!

Dal 1990 i sindacati confederali CGIL, CISL e UIL, in collaborazione con il comune di Roma, organizzano un grande concerto per celebrare il primo maggio, rivolto soprattutto ai giovani: la manifestazione si tiene a Roma in piazza di San Giovanni in Laterano, dal pomeriggio a notte, con la partecipazione di molti gruppi musicali e cantanti, ed è seguita da centinaia di migliaia di persone, oltre a essere trasmessa in diretta televisiva dalla Rai.  Nel nostro Paese i giovani ne sono affascinati perché aspettano il famoso “Concertone” del primo maggio. Un modo diverso per rendere omaggio alle lotte operaie, ma che speriamo non smetta negli anni di avere anche un briciolo del senso originario per il quale la Festa dei lavoratori è stata istituita.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

 

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore