Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta quiet sugar: perdi 2 chili a settimana abbattendo gli zuccheri

Dieta quiet sugar: perdi 2 chili a settimana abbattendo gli zuccheri

CONDIVIDI

Scopri come una dieta a basso contenuto di zuccheri possa non solo mantenerti in forma ma anche regalarti un’esistenza più sana.

dieta zuccheri
Foto da iStock

L’organizzazione mondiale della sanità raccomanda che non più del 5% delle calorie totali giornaliere venga assunto attraverso gli zuccheri. Peccato che oggi giorno il quantitativo di zuccheri assunto da un soggetto tipo è decisamente superiore, tanto che sempre più spesso si parla di “dipendenza da zuccheri“.

Gli esperti ci dicono che tale addition nulla ha da invidiare a quelle più comune da alcol o da stupefacenti: allo stesso modo una carenza da zuccheri può portare un soggetto dipendente ad accusare sintomi di astinenza quali nausea, mal di testa e nervosismo.

In simili circostante la miglior soluzione è cercare di rilassarsi e, magari, distrarsi con un po’ di attività fisica. Come evitare però di cadere in simili condizioni? Adottare una dieta quiet sugar potrebbe essere una soluzione assai interessante, non solo per vivere una vita più sana ma anche per perdere qualche chilo di troppo.

Un simile regime alimentare pare infatti possa consentire di perdere fino a due chili a settimana. Sembra dunque il caso di comprendere un po’ meglio di che cosa si stia parlando.

Indaghiamo allora insieme i segreti di una dieta a basso contenuto di zuccheri.

Per avere una risposta alle curiosità in fatto di alimentazione e forma fisica cliccate qui 

Dieta stop agli zuccheri per perdere perso e vivere più sani

zucchero

Chiariamo subito: seguire una dieta 100% sugar free è un obbiettivo a dir poco impossibile. Si può però limitare il quantitativo di zuccheri in modo notevole, imparando a evitare soprattutto quelli nascosti, gli zuccheri che assumiamo senza neanche saperlo.

Gli alimenti a cui dovremo fare attenzione sono principalmente barrette, caffè, succhi di frutta, salse, cereali per la colazione, minestre preconfezionate e hamburger già pronti, alimenti in cui gli zuccheri aggiunti sono praticamente all’ordine del giorno. In generale sarebbe bene evitare tutti gli alimenti maggiormente compositi, prediligendo cibi puri, basici, da assemblare poi di persona nella propria cucina.

Il secondo passo sarà limitare il consumo di frutta (certo non da eliminare in toto) a due al giorno, evitando quelli più zuccherini.

Infine diffidare sempre degli alimenti la cui desinenza è in -osio, sinonimo di zuccheri assicurati, ed evitare di aggiungere naturalmente zucchero alle varie bevande.

Per chiarirci le idee proviamo a stilare una dieta quiet sugar settimanale tipo, alimentazione che consente di perdere circa due chili a settimana. I singoli pasti sono tra loro interscambiabili ma si raccomanda di non edere a più di tre cambi settimanali.

Giorno 1

Colazione: Omelette con due uova, succo d’arancia 200 mil

Spuntino: 5 mandorle

Pranzo: insalata a foglia verde, 100g di tonno al naturale (peso sgocciolato), 30g gallette di farro, una mela

Merenda: una coppetta di frutti di bosco o fragole

Cena: 50g riso integrale bollito, 200g fesa di tacchino alla piastra, verdure grigliate, infuso di finocchio

Giorno 2

Colazione: frullato realizzato con spinaci freschi, sedano, mela verde e mezza banana

Spuntino: tre noci

Pranzo: 100g pollo lesso, 30g gallette di riso, lattuga e 1\4 avocado

Merenda: mezza banana (o una mela piccola)

Cena: 50g quinoa lessa, 200g salmone al vapore, zucchine lesse, infuso di finocchio