Home Cultura Notre-Dame de Paris: un pezzo di storia tra leggende e miti

Notre-Dame de Paris: un pezzo di storia tra leggende e miti

CONDIVIDI
Notre Dame De Paris sotira miti e leggende
Notre-dame de Paris: storia, miti e leggende (Istock Photos)

Notre-Dame de Paris: un pezzo di storia tra leggende e miti. La cattedrale più famosa al mondo e i segreti celati al suo interno

La cattedrale più famosa del mondo, meglio conosciuta come Notre-Dame de Paris, ha subito recentemente un grave incendio che ha distrutto buona parte della sua straordinaria architettura. Un danno incalcolabile non solo per la città di Parigi, che nella cattedrale, vede uno dei suoi simboli di maggior rilievo ma, soprattutto nel danno artistico, culturale e storico che Notre- Dame porta con se dalla costruzione, avvenuta nel 1163 sotto la supervisione del vescovo Maurice de Sully. Dopo il 1250, la cattedrale, ormai terminata, fu oggetto di una serie di importanti restauri e modifiche fino a farle acquisire, alla metà del XIV secolo, la struttura odierna, o meglio, quella che tutti noi conoscevamo sino al tragico incendio avvenuto il 15 Aprile del 2019 che ha portato alla distruzione della guglia e del tetto della Cattedrale.

La cattedrale, fin dalla sua fondazione, fu luogo di importanti eventi di rilevanza nazionale. Infatti all’interno della cattedrale sono state celebrate molte cerimonie religiose legate ai re di Francia: tra queste il matrimonio tra Maria Stuarda, regina di Scozia e Francesco di Valois, delfino di Francia (24 aprile 1558); quello per procura tra Elisabetta di Valois e Filippo II di Spagna (22 giugno 1559); le cosiddette nozze di sangue tra Enrico III di Navarra, poi Enrico IV di Francia, e Margherita di Valois, così chiamate perché vennero celebrate il 18 agosto 1572, sei giorni prima della Notte di San Bartolomeo; il matrimonio tra l’imperatore Napoleone III e Eugenia de Montijo (30 gennaio 1853).

Potrebbe interessarti anche: Disastro a Notre-Dame de Paris: al via una raccolta fondi

Nel XIX secolo, in Notre-Dame furono celebrati i battesimi del re di Roma Napoleone II (1811) e del principe imperiale Napoleone Eugenio Luigi Bonaparte (1856). L’edificio è stato anche il luogo di eventi politici, come la prima convocazione degli Stati Generali, il 10 aprile 1302 da parte di Filippo il Bello ma non solo, Notre-Dame de Paris è stata anche il luogo dell’incoronazione illegittima di Enrico VI d’Inghilterra a re di Francia il 16 dicembre 1431, del processo di riabilitazione di Giovanna d’Arco avvenuto nel 1456, nonché il luogo d’incoronazione diNapoleone Bonaparte a Imperatore dei Francesi, avvenuta il 2 dicembre 1804 in presenza di papa Pio VII.

Un luogo intrinso da una storia millenaria, lunga e importante. La chiesa è il principale luogo di culto cattolico di Parigi, cattedrale dell’arcidiocesi di Parigi, il cui arcivescovo metropolita è anche primate di Francia.

La cattedrale, ubicata nella parte orientale dell’Île de la Cité, nel cuore della capitale francese, nella piazza omonima, rappresenta una delle costruzioni gotiche più celebri del mondo ed è uno dei monumenti più visitati di Parigi, dopo la Torre Eiffel e l’Arco di Trionfo.

Potrebbe interessarti anche: Incendio Notre Dame, le statue erano state rimosse. Parigi non aveva più i suoi guardiani

In base alla Legge francese sulla separazione tra Stato e Chiesa del 1905, l’edificio è proprietà dello Stato francese, come tutte le altre cattedrali fatte costruire dal Regno di Francia, e il suo utilizzo è assegnato alla Chiesa cattolica. La cattedrale è monumento storico di Francia dal 1862 e Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1991.

Intorno alla cattedrale, sin dalla sua costruzione, aleggiano varie leggende e miti che negli anni hanno affascinato e incuriosito migliaia di visitatori. Alcune conosciuti alla maggioranza, altre, meno note ma tutte accumunate dallo stesso luogo: Notre-Dame!

Miti e leggende di un pezzo di storia: Notre-Dame de Paris

notre dame
Notre-dame de Paris: un pezzo di storia tra miti e leggende (Istock Photos)

Notre-Dame de Paris, uno dei simboli di Parigi è una delle opere architettoniche più conosciute al mondo, resa celebre soprattutto dal romanzo di Victor Hugo Notre Dame de Paris. Intorno alla cattedrale gotica, ruotano molti strani racconti, uno tra questi riguarda le cosiddette “porte del Diavolo di Notre Dame” (meglio note come “serrature del Diavolo”). Leggenda vuole, infatti, che sia stato proprio il Signore degli Inferi a forgiare le serrature delle porte laterali di Notre Dame, dal momento che un essere umano non sarebbe mai potuto riuscire a creare un’opera di tale complessità per le straordinarie fattezza e rifinitura.

Potrebbe interessarti anche: 5 leggende metropolitane che ci hanno terrorizzati da bambini

Questa leggenda narra di un patto fatto proprio con il Diavolo. Infatti tutto ha inizio nel XIV secolo, quando un fabbro fu incaricato di creare le serrature delle porte di Notre- Dame. Il fabbro accettò la sfida ma, nonostante il suo talento, si accorse che non sarebbe stato in grado di terminare il lavoro, per via della difficoltà che questo richiedeva. Il giorno prima della consegna, preso dalla disperazione, chiese l’aiuto del Diavolo, con cui firmò un patto in cambio della propria anima. Satana riuscì a terminare l’impresa, realizzando delle splendide serrature per le porte laterali della cattedrale (quelle destinate all’entrata del popolo). Le porte centrali, invece destinate al passaggio del sacramento, preti, vescovi, non furono però ultimate (rimanendo in legno) perché  vietate a Satana. La leggenda narra che durante l’inaugurazione, le porte del Diavolo di Notre Dame non si aprirono e, per sbloccarle, fu necessario l’intervento dell’acqua santa.

Il fabbro non rivelò mai il suo segreto e, la leggenda narra che dopo l’inaugurazione della cattedrale, egli morì poche settimane dopo, saldando il suo debito con Satana. Il fabbro fu sotterrato nel cimitero degli innocenti dove il suo fantasma vagava intonando invocazioni sataniche.

La leggenda delle serrature del Diavolo affascina ancora oggi molti turisti che ogni anno visitano Notre-Dame. Il segreto del fabbro non è mai stato svelato e secondo alcuni questo fabbro non è mai esistito, anche se la città di Parigi gli ha dedicato anche una delle sue vie.

Le immagini diaboliche nella cattedrale

notre dame de paris
Noter-Dame miti e leggende diaboliche (Istock Photos)

Si narra che il diavolo e altri demoni hanno avuto un ruolo di tutto rispetto nella cattedrale. Per esempio, se nel Portale del Giudizio Universale Satana collabora con l’Arcangelo Michele nella pesa delle anime, nella Tentazione di Adamo ed Eva è il demone notturno di Lilith a prendere il posto del serpente. Una delle statue più note di Notre Dame è Strige, alato spirito maligno di origine greca che guarda Parigi dal cornicione, mentre sulla Porta di Sant’Anna il diavolo ghigna sotto le sembianze di un uccello. Così come anche le decorazioni della cattedrale sono state lette  come una complessa rete di simboli alchemici. Sulla facciata principale pare sia nascosta proprio l’allegoria dell’Alchimia, che regge un libro aperto e uno chiuso, a rappresentare sapienza mondana ed esoterica. Fra le sue ginocchia la Scala Philosophorum rappresenta il cammino dell’adepto. Sul tetto si può scorgere la statua dell’Alchimista, un vecchio pensoso col berretto frigio, mentre si racconta che i maestri occulti del XIV secolo s’incontrassero davanti alla Porta Rossa.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le curiosità, la cultura e i viaggi CLICCA QUI!

Non tutti sanno che Notre-Dame de Paris è stata più volte a rischio di demolizione. Dopo la Rivoluzione, il filosofo Henri de Saint-Simon si propose di acquistarla per distruggerla, poichè ritenuta simbolo di oscurantismo religioso. La verità è che la chiesa versava in uno stato pietoso. Decisiva per salvarla e avviare il restauro fu la campagna di sensibilizzazione che ebbe al centro il romanzo Notre-Dame de Paris di Victor Hugo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI