Mangiare pesce regolarmente, importanza e benefici per la salute

cosa cucinare con il salmone
salmone in crosta di pane (Istock)

Le persone che consumano pesce vivono più a lungo e in salute secondo questo studio.

pesce azzurro ricette

Favorire il consumo di alimenti ricchi di oligoelementi, vitamine, proteine, minerali e grassi buoni promuove efficacemente il corretto funzionamento del corpo umano. Il pesce è un alimento con tutte queste virtù nutrizionali per questo è importante includerlo regolarmente nella propria dieta.

Il corretto funzionamento dell’organismo umano, così come il mantenimento di una buona salute, si basano fondamentalmente su uno stile di vita sano che coinvolge tra le altre cose una dieta equilibrata. Il pesce, ricco di minerali e importanti nutrienti, come proteine ​​e vitamina D, oltre a rientrare in una dieta equilibrata è anche una delle prime fonti di acidi grassi Omega 3 come l’olio di colza, semi di lino, semi di chia, olio di noci e frutta secca che partecipano attivamente alla riduzione della pressione arteriosa, dei trigliceridi nel sangue, riduce il rischio di malattie cardiovascolari, e la formazione di coaguli di sangue che aumentano il rischio di aterosclerosi associata alla deposizione di placche di ateroma sulle pareti delle arterie.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Alimentazione & Benessere  CLICCA QUI

I benefici degli acidi grassi Omega 3

Uno studio statunitense durato 25 anni, dal 1992 al 2015, sulla relazione tra livelli di acidi grassi polinsaturi omega 3 e invecchiamento in salute, riporta un’associazione significativa tra il consumo di pesce e frutti di mare e il mantenimento della buona salute generale nei soggetti monitorati. Secondo i ricercatori dello studio, questo collegamento è molto rilevante sopratutto per la longevità, perché i soggetti con alti livelli di omega 3 nel sangue oltre a vivere più a lungo erano in perfetta salute.

Lo studio ha rilevato che solo l’11% dei soggetti soddisfaceva la definizione di invecchiamento sano e i soggetti in questa categoria presentavano alti livelli di acidi grassi omega 3 nel sangue. Con i più alti livelli di omega 3, il rischio di invecchiamento non salutare è stato ridotto del 18% rispetto ai soggetti con bassi livelli di omega 3 nel sangue.

Esaminando diversi acidi grassi, i ricercatori hanno trovato diminuzioni più significative nel rischio di invecchiamento in cattiva salute, nei soggetti che consumano acidi omega 3 provenienti dal pesce perché questi migliorano molti aspetti della salute, compresi salute cardiovascolare e cognitiva. Sono anche noti per i loro effetti anti-infiammatori sul corpo e si distinguono per la loro capacità di ridurre i livelli di colesterolo, abbassare la pressione sanguigna e alleviare il dolore da artrite, tra gli altri.

In definitiva, le persone che consumano più pesce noto per la sua ricchezza in acidi grassi omega 3, hanno un rischio inferiore di invecchiare in cattiva salute rispetto alle loro controparti che ne consumano meno.

Lo studio dimostra e sostiene il fatto che mangiare cibi ricchi di omega-3 aiuta significativamente a mantenere una buona salute fino alla vecchiaia senza malattie croniche o anche malattie cardiovascolari. Ecco alcuni benefici derivanti dal consumo di omega 3.

Benefici di omega 3 sulla salute

Gli Omega 3 sono acidi grassi polinsaturi che non possono essere prodotti dall’organismo; Si trovano in alcuni alimenti e soprattutto in frutti di mare, pesci come il salmone selvatico, sardine e sgombri, olio di colza, semi di lino o di chia, e hanno la particolarità di avere un marchio gamma di benefici per la salute in generale.

  • Il beneficio più riconosciuto è in particolare la riduzione dei rischi cardiovascolari.
  • Gli Omega 3 aiutano a ridurre la pressione sanguigna e i trigliceridi del sangue.
  • Gli Omega 3 hanno anche un effetto benefico sul cervello, migliorando la capacità dei neuroni di connettersi gli uni con gli altri e combattere la depressione. Riducono anche l’effetto dello stress ossidativo dannoso sulle cellule cerebrali.
  • Il consumo regolare di cibi composti da acidi grassi polinsaturi come l’omega 3, migliora la funzione renale, stimola il metabolismo e difende il corpo dai radicali liberi.

Si noti che se si è consumatori regolari di pesce e si vuole beneficiare dei benefici di omega 3, aringhe, sardine, tonno, salmone selvatico e sgombro, ma anche triglie o ippoglossi sono particolarmente dotati.

Ti potrebbe interessare anche—->>>8 specie di pesci che dovreste evitare per preservare la vostra salute

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI