Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare: 8 consigli

Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare: 8 consigli

CONDIVIDI
educazione alimnetare e 8 consigli
Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare: 8 consigli 8Istock Photos)

Il modo per rimettersi in forma esiste, si chiama educazione alimentare e inizia da te. Come fare? Seguendo questi 8 preziosi consigli

Se anche tu ti stai chiedendo da un po’ di tempo come fare per rimetterti in forma ma non trovi la soluzione adatta a te e, forse perché la TUA soluzione è semplicemente un’altra e molto più semplice: quella di ri-educare l’alimentazione, la tua alimentazione che, probabilmente, ultimamente trova “sfogo” in quegli alimenti sbagliati e troppo grassi.

Potrebbe interessarti anche: Fitness: tutti gli sport acquatici ideali per allenarsi con il caldo

Mantenersi in forma non è facile. Mettiamo anche che tu abbia superato i 40 anni e che hai anche un meraviglioso bambino piccolo nella tua stupenda vita. Mettiamo pure che tu abbia provato – quasi – ogni tipo di dieta  e che fai le scale a piedi ma c’è qualcosa che proprio non va: il peso è sempre quello di un anno fa e tu stai pensando seriamente al digiuno. Prendi un bel respiro, il rimedio esiste, e non è quello della nonna ma quello di una giusta alimentazione quotidiana. Basta solo educare l’alimentazione. Come si fa? Semplice, seguendo 8 consigli semplici e pratici.

Potrebbe interessarti anche: Rimettersi in forma all’aperto? Basta una panchina

Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare:  8 consigli

8 consigli pratici per rimetterti in forma
Come rimettersi in forma con l’educazione alimentare (Istock Photos)

Si sa, il metabolismo rallenta e non si hanno più vent’anni, arranchiamo per arrivare a fine giornata, fuori forma, con la pelle smorta. E i tacchi? Buttati in un angolo polveroso del nostro cuore perché le gambe non sono quelle di una volta.

Iniziamo allora, con gli 8 consigli efficaci e pratici per iniziare la vostra nuova vita e rtitrovare il benessere di un tempo.

  1. Non è scontato ma bere molta acqua fa davvero bene, almeno un litro al giorno e non ricordatevi di berlo tutto prima di andare a letto – cosa da evitare assolutamente se non volete affaticare le vostre reni. Dunque qui il segreto è prediligere le ore mattutine per bere il più possibile, un po’ meno nel tardo pomeriggio e poco, anzi pochissimo la sera prima di andare a letto. Prediligere acqua naturale e non gassata è meglio. Un trucco è portare una bottiglietta d’acqua sempre in borsa, meglio se a temperatura ambiente. La mattina a digiuno un bicchiere di acqua con mezzo limone spremuto è un toccasana per depurare l’organismo e iniziare bene la giornata.

Potrebbe interessarti anche: Le migliori tisane per accelerare il metabolismo

  1. Prediligete le tisane, visto poi la fredda stagione, sono ottime. Da intendere, non sono da sostituire all’acqua! Tisane rigorosamente senza zucchero – all’inizio non è piacevole – poi ci si fa l’abitudine e non vorrete più lo zucchero. Provare per credere. Sconsigliate alle donne in stato interessante. Per voi, future mammine, tanta acqua e anche in più del solito litro al giorno. Prediligete tisane a base di zenzero, potente alleato per disturbi gastrici e nausea.
  2. Il sale è da tenere sotto controllo ma, chi è che mangia totalmente senza sale? Pochi sanno che ci sono una infinità di Sali che fanno meno male alla salute e alla forma fisica. Iniziamo con il sale rosa dell’Himalaya, detto “l’oro bianco”.  Prezioso di Sali minerali e di ferro è  noto per combattere l’ipertensione e la ritenzione idrica ma non solo, riduce i crampi e supporta la respirazione nonché diminuisce i comuni segni dell’invecchiamento. Può essere usato per qualsiasi tipo di cucina, cotta o cruda. Ottima per le insalate! Un altro tipo di sale è il Sale di Cervia noto anche come sale dolce. Pieno di oligoelementi come potassio e magnesio. Il sale alle erbe è invece un mix di sale marino integrale arricchito con erbe aromatiche. Non molto comune ma si può trovare nei negozi che vendono prodotti biologici. In questo caso l’uso prolungato di erbe aromatiche e spezie fa diminuire progressivamente il consumo di sale in cucina. In commercio si trovano più facilmente il Sale nero delle Hawai e il sale nero di Cipro che devono il suo colore scuro alla presenza di tracce di carbone il quale conferisce a questo sale la particolarità di avere un potere detossinante.
  3. Lo zucchero fa male anche a chi è in buona salute  questo è risaputo, ed è per questo motivo, ovviamente, che è da diminuire ma, per tutte  le amanti del dolce che non vogliono rinunciare allo zucchero, si possono avere alcune accortezze senza rinunciare al dolce sapore. Se normalmente adottate 2/3 cucchiaini di zucchero bianco nel caffè, non si può pensare di eliminarlo del tutto in una sola giornata. Il rimedio è diminuire poco per volta le quantità. Anche qui come il sale esistono diversi tipi di zucchero. Dallo zucchero integrale di canna – quello vero però – muscovado, dalla consistenza sabbiosa, con un retrogusto di liquirizia e un colore marrone. Un accorgimento per capire se lo zucchero che avete acquistato ha davvero proprietà benefiche è che una volta aperto, sarà sempre un po’ umido e tale umidità è dovuta alla presenza di magnesio e potassio che catturano appunto l’umidità dall’aria. Un altro sostituto al classico zucchero è il Con le sue molteplici proprietà benefiche costituisce un ottimo energetico naturale. Lo zucchero di cocco realizzato dai fiori della palma è uno zucchero dal sapore intenso e molto fruttato. Povero di saccarosio e ricco di zinco e potassio. Utile per la preparazione di piatti dolci.

Potrebbe interessarti anche: Ecco i cinque alimenti che vi faranno rimanere giovani più a lungo

  1. Prediligere un uso costante di verdure e frutta. Almeno 4 porzioni nell’arco della giornata distribuite tra frutta e verdura. Si consiglia sempre di usare verdura e frutta di stagione, come gli ortaggi a foglia, cavoli, broccoli, verza e sopratutto i finocchi, ottimi alleati per diminuire il gonfiore addominale. In tal modo garantiamo al nostro organismo le giuste quantità di Sali minerali, vitamine e fibra di cui necessita. Consiglio aggiuntivo per le donne in stato interessante l’uso di cavolfiore in quando ricco di acido folico fondamentale in età fertile per prevenire malformazioni del feto. Per la frutta? via libera a frutti di stagione. Mangiare quotidianamente frutta e verdura aiuta a contrastare i radicali liberi e dona nuova linfa alle cellule poiché sono tutte sostanze antiossidanti. Scegliere una cottura a vapore aiuta il mantenimento delle sostanze nutritive.
  2. Il pane e i carboidrati. Croce e delizia delle diete. Il consiglio in questo caso è non abusarne ma, ovviamente un piatto di pasta con un sugo semplice al pomodoro fresco fa benissimo al nostro fisico, specie se si fa sport. In tal caso il consiglio è usare un tipo di cereale “diverso” dal classico grano, come la pasta di farro, povera di grassi e ricca di Sali minerali. 100grammi corrispondono a 347 calorie. Per gli amanti delle diete la pasta integrale è un ottima alleata, sia perché ha un basso indice glicemico, sia perché è ricca di fibre e dunque  aiuta il naturale flusso intestinale. Un altro tipo di cereale da usare è il kamut, molto apprezzato perché ricco di proteine e vitamine. Altamente digeribile e indispensabile in una dieta mediterranea. Per le persone celiache una valida alternativa, come si saprà, è il riso e quindi la pasta di riso ma anche la pasta di soia. Il riso dona un senso di sazietà maggiore rispetto al classico piatto di pasta in quando assorbe più acqua del frumento. E’ consigliato un uso moderato però alle diabetiche poiché ha una alto indice glicemico.
  3. Consiglio pratico è diminuire l’olio in cucina e prediligerne un uso a crudo sulle pietanze. L’olio di cocco è utile per cucinare ad alte temperature, così come l’olio di Avocado per la cottura. Questi tipi di oli contengono grassi “buoni” a differenza dell’olio di palma, di soia e la stessa margarina che sono extra-saturi e quindi pieni di grassi “cattivi”, nocivi per il colesterolo buono, provocano un innalzamento del rischio di malattie cardiache. Un consiglio è usare sempre l’olio a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore o dalla luce solare diretta.

Potrebbe interessarti anche: Lo sport a costo zero: quali praticare senza spendere soldi

  1. Un ultimo, ma non per grado d’importanza, è fare una buona attività fisica. Non ci sono scuse, anche solo camminare per 30 minuti al giorno, aiuta a rimettersi in forma. Un consiglio utile e dedicare 7 minuti al mattino di stretching prima di fare colazione e 7 minuti prima di andare a letto. Un costante allenamento, anche leggero, aiuta il vostro metabolismo ad accelerare favorendo il rilascio di endorfine – sostanze chimiche prodotte dal cervello – dotate di un elevato potere eccitante. Fa bene non solo al fisico dunque, ma soprattutto alla nostra mente. Liberandola dai brutti pensieri e alleggerendo la giornata.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda il benessere e la salute CLICCA QUI!

Un ultimo buon consiglio è dormire bene. Una sana dormita di 8 ore è quello che serve al nostro organismo e alla nostra mente per partire bene. Dunque, care donne, dormite sogni tranquilli perché da domani inizia la vostra nuova vita.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI