Home Dieta e Alimentazione

Kiwi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

CONDIVIDI

Il kiwi è un frutto esotico con poche calorie ricco di proprietà benefiche: scopriamole tutte, assieme agli utilizzi poco noti e alle controindicazioni.

Fonte: Istock

Il kiwi è un frutto esotico molto popolare in tutto il mondo, caratterizzato dalla polpa color verde brillante dal sapore leggermente acidulo, la buccia marrone pelosa e tanti piccoli semini neri racchiusi nella parte centrale del frutto.
Molto diffusa è anche la varietà gialla, il Kiwi Gold, dalla forma più allungata e la buccia liscia, la cui polpa si caratterizza per il classico colore dorato.

Anche se il kiwi è originario della Cina, da cui è stato poi esportato in Nuova Zelanda, ad oggi il maggior produttore mondiale di questi frutti dalla caratteristica polpa verde è l’Italia: in particolare, la coltivazione è particolarmente diffusa nel Lazio.

Il kiwi possiede numerose proprietà benefiche per l’organismo, sia per quanto riguarda la salute che per la bellezza di pelle e capelli: spesso viene utilizzato come ingrediente per la realizzazione di maschere fai da te o nella preparazione di cosmetici.

CALORIE E VALORI NUTRIZIONALI

Come tanti altri frutti, anche i kiwi sono composti per la maggior parte di acqua: in questo caso, circa l’83%. A questo si aggiunge un contenuto calorico ridotto pari a 61 calorie ogni 100 grammi, e un indice glicemico moderato che rendono il kiwi un alimento particolarmente indicato nell’alimentazione di chi soffre di diabete.

La polpa del kiwi contiene circa il 3% di fibre, che apportano una serie di benefici tra cui il miglioramento del transito instestinale.
Inoltre, il kiwi è un’ottima fonte di vitamina C: basti pensare che 2 frutti riescono a coprire il 150% della dose giornaliera raccomandata.
Tra le vitamine contenute nei kiwi ricordiamo anche la vitamina K, la vitamina E e la vitamina B9.

Per essere sempre aggiornata su tutte le proprietà e i benefici degli alimenti CLICCA QUI!

Tutto sul kiwi: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Fonte: Istock

PROPRIETA’ E BENEFICI

Grazie ai valori nutrizionali che lo caratterizzano, il kiwi può vantare numerose proprietà che sono benefiche per la salute del nostro organismo e per la bellezza del corpo e dei capelli.
La più conosciuta delle sue proprietà benefiche è senza dubbio quella di comportarsi come un vero e proprio lassativo naturale, in grado di risolvere problemi di stitichezza.

Il kiwi contiene un’elevata quantità di actinidina, composto vegetale in grado di migliorare la capacità dell’intestino di digerire le proteine.
Inoltre, il kiwi aiuta a mantenere il cuore in buona salute ponendosi tra i migliori rimedi naturali contro la pressione alta e il troppo colesterolo.

Questo frutto esotico cotiene anche serotonina, ottima per combattere l’insonnia, vitamina C che tra l’altro aiuta ad assorbire meglio il ferro e di conseguenza a prevenire l’anemia.
Infine, il kiwi è in grado di apportare benefici alla bellezza della pelle e dei capelli: aiuta a combattere i danni provocati dall’eccessiva esposizione al sole e agli agenti inquinanti e stimola la produzione di cheratina rendendo i capelli più forti e lucenti.

CONTROINDICAZIONI

Il kiwi non ha grosse controindicazioni, tuttavia ci sono alcuni casi di allergia o effetti indesiderati come l’irritazione della bocca o l’insorgenza di episodi di diarrea.
Gli effetti negativi del kiwi si verificano soprattutto in caso di consumo eccessivo del frutto in questione.

COME ASSUMERLO E CURIOSITA’

Il kiwi può essere mangiato così com’è oppure in preparazioni a base di frutta come frullati, macedonie, confetture e gelatine.
Il suo sapore leggermente acidulo fa sì che possa creare un contrasto armonioso anche nelle insalate.

Se mescolata a yogurt e miele, la polpa del kiwi può essere utilizzata come maschera fai da te sia per la pelle (ha proprietà purificanti) che per i capelli (dona lucentezza alla chioma e migliora la districabilità).

Nel caso in cui vi ritroviate con dei kiwi troppo acerbi, potete aiutare il naturale processo di maturazione tenendoli per un paio di giorni a temperatura ambiente o sistemandoli in un sacchetto di carta con una mela o una banana. Una volta maturi, si conservano in frigo anche un paio di settimane.

VIDEO RICETTA – SCRUB E MASCHERA VISO AL KIWI

Potrebbe interessarti anche:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI