Home Televisione Miracle Workers, la serie tv dal 2 Aprile su Italia Uno

Miracle Workers, la serie tv dal 2 Aprile su Italia Uno

CONDIVIDI

Da dove è nata e di che cosa parla “Miracle Workers”, la nuovissima serie tv in onda dal 2 Aprile su Italia 1.

Miracle Workers cast (Fonte: Getty Images)

“Miracle Workers” è la nuova serie tv tratta dal libro “What in God’s name” di Simon Rich. La serie è breve, solo sette puntate, e andrà in onda in prima visione su Italia 1 dal 2 Aprile 2019, dopodiché ogni Martedì in seconda serata. I protagonisti della serie sono Steve Buscemi, nei panni di Dio, e Daniel Radcliffe (sì, Harry Potter) in quelli di un angelo. La storia di “Miracle Workers” è molto divertente, una dissacrante rappresentazione del paradiso e della creazione (e distruzione) del mondo. La serie, già pubblicata negli Stati Uniti, ha ricevuto entusiasmanti riscontri dalla più importante critica americana: “Allegra e sempre ben fatta. Non c’era cast migliore”, ha scritto il Los Angeles Times; “Eccentrica ma divertente” è stato il giudizio della Cnn. Usa Today l’ha addirittura inserita nella lista delle “10 Serie tv da non perdere”.

Leggi anche –> 5 serie tv che finiranno nel 2019

Miracle Workers: la trama

Steve Buscemi interpreta la figura di Dio come mai si è visto prima, in vestaglia e con la barba trasandata. Dio il primo giorno creò lo spazio e la Terra, il secondo giorno il cielo, il terzo giorno la terraferma, il quarto tutte le Stelle, il quinto la vita acquatica, il sesto la vita sulla terraferma e il settimo si riposò. Ma oggi la divinità, impegnata in attività apparentemente inutili e noiose e stanco di governare il mondo e la vita umana, ne programma l’intera distruzione. L’arduo tentativo di interferire nei piani di Dio e di salvare l’umanità spetta a Craig (interpretato da Daniel Radcliffe) ed Eliza (Geraldine Viswanathan), due angeli incaricati di esaudire le preghiere degli esseri umani. Craig ed Eliza lanciano una scommessa al loro capo, Dio: se riusciranno a far innamorare tra loro due esseri umani, la Terra sarà salva.

Leggi anche –> “Dumbo” torna al cinema, tra grande classico e novità

Miracle Workers: le opinioni degli attori

Miracle Workers cast (Fonte: Getty Images)

L’attore Steve Buscemi, Dio nella serie tv, ha detto: “Se è stato bello interpretare questo Dio? Sì, e quello che mi è piaciuto di lui è che ha molti problemi: è spesso sopraffatto, confuso e un po’ pigro, ma penso abbia un buon cuore. Penso che a lui piacerebbe che le cose funzionassero, solo è un po’ fuori di testa. Ma la sua idea iniziale era buona: è stato divertente interpretarlo, lui si interessa e coinvolge il libero arbitrio delle persone. Semplicemente non sa come contenerlo o gestirlo e in un certo senso si limita a dare un’occhiata. È un dio che ha qualità molto umane, sì”.

Daniel Radcliffe, l’angelo Craig, ha aggiunto: “Se uno show del genere mi ha fatto riflettere sull’immortalità? Ci penso costantemente e, anche se a essere sincero non credo particolarmente all’aldilà, se ce ne fosse uno come quello divertente creato da Simon sarei molto contento”.

Lo scrittore e inventore della serie Simon Rich ha spiegato: “Miracle Workers non è satira religiosa, è più di un programma esistenziale. Piuttosto, è quello che significa essere un umano sulla Terra: ho sempre sperato di provare a ritrarre una visione del paradiso coerente con la nostra esperienza di essere su questo pianeta e a volte sembra che le cose accadano in modo casuale, irrazionale, ingiusto e orribile tutto il tempo. Così ho pensato che forse una spiegazione sarebbe che il ‘ragazzo’ di sopra è nel bel mezzo di una crisi di mezza età e che le persone che lavorano per lui sono in un sistema che è irrimediabilmente mal gestito a tutti i livelli. Miracle Workers è un po’ la genesi di tutto questo”.

Profilo Instagram della serie tv: @miracleworkerstbs

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI