Home Coppia Litigare con il partner: 5 errori da evitare se vuoi farlo bene

Litigare con il partner: 5 errori da evitare se vuoi farlo bene

CONDIVIDI

I litigi di coppia possono essere uno strumento di confronto e crescita purché si riesca a farlo bene: ecco cosa evitare se vuoi litigare con il partner in modo costruttivo

litigi di coppia
Fonte: Istock

I litigi sono un fatto naturale all’interno della coppia: tra due persone diverse è assolutamente normale trovare dei punti di disaccordo, che possono riguardare argomenti più o meno importanti come le vacanze, l’educazione dei figli, il film da guardare la sera in tv.

Alcune coppie sono molto orgogliose della loro capacità di andare d’accordo su tutto: in realtà, litigare con il partner è indispensabile per esprimere i proprio bisogni e se questo non accade vuol dire che uno dei due sta rinunciando a tutto per assecondare l’altro.

Anche dove c’è l’amore può e deve esserci il conflitto: l’importante è che si tratti di un conflitto costruttivo, che sfocia poi in una maggiore unione e comprensione reciproca tra i partner e porti ad una soluzione condivisa.

Per far funzionare al meglio la tua storia d’amore, quindi, è fondamentale imparare a litigare con il partner nel modo giusto: in questo articolo, troverai i 5 atteggiamenti da evitare per litigare bene.

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le novità e i consigli per vivere al meglio la tua vita di coppia CLICCA QUI!

Litigare bene con il partner si può, ma evita questi 5 errori

litigare con il partner

1) I messaggi TU: sono quei messaggi accusatori e giudicanti come “(tu) pensi sempre solo a te stesso!” oppure “(tu) sei un’ingrata!” che non lasciano all’altro tempo e modo di spiegare il proprio punto di vista perchè comunicano già un’idea chiara e irremovibile.

2) Critiche e disprezzo con ironia: messaggi come “ovviamente anche questa volta non hai visto…” oppure “non ci vuole poi tanto per arrivarci” sono ironici e sprezzanti al punto tale da modificare l’altro, intaccando anche la sua autostima. Spesso chi subisce questo tipo di trattamento cerca in qualcun altro l’apprezzamento che non trova a casa, aprendo la strada al tradimento.

3) Rivangare il passato: ricordare errori o episodi spiacevoli accaduti in passato ad ogni discussione toglie qualsiasi speranza alla relazione. Litigare con il partner rinfacciandogli ogni volta cose ormai passate gli comunica il messaggio “è inutile impegnarsi, non la renderò mai felice”.

4) Parlare quando si è troppo arrabbiati: attaccare il partner quando siamo in preda alla rabbia o sbattergli la porta in faccia è una strategia di sopravvivenza che il nostro cervello mette in atto per superare le emozioni negative troppo forti. Litigare quando la rabbia, la delusione e la frustazione sono al massimo livello ci mette a rischio di dire cose che non pensiamo davvero e che dopo non potremo più rimangiarci.

5) Voler avere ragione a tutti i costi: questo atteggiamento trasforma ogni litigio in una lotta di potere, in cui uno dei due cerca di affermare il proprio punto di vista e prevalere sull’altro. Nella coppia non esiste un vincitore, né tantomeno un vinto: esiste l’incontro tra due persone e i loro punti di vista, fatto di comunicazione e comprensione.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore