Home Salute e Benessere

Cattivo odore intimo, le principali cause e i rimedi

CONDIVIDI

Il cattivo odore intimo femminile è una problematica che colpisce moltissime donne. Ecco quali potrebbero essere le principali cause e i rimedi.

Cattivo odore intimo, le cause e rimedi
Fonte foto: Istock

Sebbene oggi ci sia la possibilità di informarsi facilmente e di rivolgersi al proprio medico ginecologo, il cattivo odore intimo femminile resta ancora per molte donne un tabù da tenere per se, magari confrontandosi con le amiche e sottovalutando quindi le vere cause e soprattutto i rimedi, che a volte potrebbero essere davvero semplici e naturali.

Ogni donna ha il suo ‘odore’ determinato soprattutto dagli ormoni e dalle particolare fasi del ciclo. Durante l’ovulazione, proprio per natura, l’odore intimo si fa più forte, proprio perché l’animale ‘uomo’ è studiato come qualsiasi altro essere vivente, nonostante la parte più intima venga coperta, protette e ‘allestita’ con la più bella biancheria.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Salute e cura della vagina, errori comuni da evitare

A volte, l’odore intimo può essere un campanello di allarme che rivela la presenza di alcune patologie. Ecco quali potrebbero essere le principali cause.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria salute, clicca qui!

Cattivo odore intimo femminile, le patologie che possono causarlo e i rimedi

Ogni giorno la nostra vagina è sottoposta a stress di origine ormonale, di cambiamenti ‘ambientali’ dovuti a cosa mangiamo, a come viviamo, e soprattutto alle abitudini di igiene personale. Quando l’odore intimo subisce un cambiamento molto forte, tanto da essere percepito all’olfatto, si dovranno cercare le cause e porre il giusto rimedio.

La prima cosa da fare, sarà osservare anche le eventuali perdite, la leucorrea, che potrà anch’essa cambiare odore, colore e consistenza, la seconda ed importantissima cosa da fare, sarà contattare il proprio ginecologo per prendere un appuntamento e non precipitarsi sul web a cercare le possibili cause. Tante patologie che potrebbero causare il cattivo odore sono al loro esordio davvero blande e affrontabili in modo semplice, se sottovalutate invece possono degenerare e aver bisogno di terapie d’urto.

Ma veniamo alle principali cause che possono causare ‘il cattivo odore intimo‘. Esse possono essere di origine batterica, causate dalla contaminazione esterna di virus e batteri che può avvenire per una non corretta pratica di igiene intima o per batteri provenienti dall’area perianale. Anche l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi può causare uno squilibrio della flora batterica vaginale e dal luogo ad infezioni.

La presenza di malattie a trasmissione sessuale, come clamidia, gonorrea, herpes e moltissime altre patologie di origine virale e batterica possono causare il cattivo odore, ma anche patologie micotiche come la candida. Un semplice tampone vaginale potrà palesare la presenza di una o più patologie a carattere dell’apparato genitale che potranno così essere curate.

Anche la presenza di corpi estranei come la spirale, utilizzata come metodo anticoncezionale, può dare origine ad infezioni batteriche come la Gardnerella vaginalis. Per poter prevenire l’insorgenza del cattivo odore intimo, si dovranno utilizzare detergenti specifici per l’igiene intima magari addizionati di estratti naturali di Timo, Salvia o Tea Tree Oil dal forte potere anti batterico. Ottimo anche l’estratto di semi di pompelmo presente anche sotto forma di ovuli e lavande vaginali.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

Quanto peso si perde quando andiamo in bagno

L’urina svela il tuo stato di salute: regole per leggerla correttamente

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI