Home Salute e Benessere Alito cattivo: ogni odore indica una patologia ben precisa

Alito cattivo: ogni odore indica una patologia ben precisa

CONDIVIDI

L’alitosi, o alito cattivo, può essere sintomo di svariate malattie: a seconda del tipo di odore c’è una causa ben precisa. Scopriamole in questo articolo.

alitosi cause
Fonte Pixabay

Se soffri di alito pesante, è probabile che questo problema sia spia di qualche patologia più grave: il cattivo odore emesso dalla bocca è infatti un sintomo ben preciso, che può indicare una malattia diversa a seconda del tipo di odore con cui si ha a che fare.

Anche se esistono molteplici rimedi per combattere l’alito cattivo, questo problema è comunque molto fastidioso e interferisce anche pesantemente sulla vita sociale e relazionale di chi ne soffre. Inoltre, essendo possibile sintomo di problemi di salute più gravi, è importante saper riconoscere i casi in cui è fondamentale rivolgersi al medico.

Ciascuna tipologia di odore dell’alito, quindi, è associabile ad una causa ben precisa: scopriamole insieme.

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le ultime novità e i consigli utili per le tematiche relative alla salute e al benessere CLICCA QUI!

Cause di alitosi e possibili malattie collegate

alitosi rimedi
Fonte Pixabay

La causa più diffusa dei problemi di alito cattivo è da ricercare a livello locale: in molti casi, si tratta di denti cariati o affetti da piorrea. Il sintomo dell’alito pesante nasce a causa del ristagno di residui alimentari negli spazi interdentali, che spesso si annidano nei denti cariati e producono cattivo odore.

L’alitosi può essere collegata anche a problemi dell’apparato digestivo: spesso l’alito cattivo è spia di una patologia detta reflusso gastroesfageo. Abbiamo parlato in maniera approfondita di questo tema e dei rimedi naturali più efficaci a riguardo in questo articolo: Soffri di reflusso gastroesofageo? Ecco i migliori rimedi naturali.

Se il tuo alito ha un cattivo odore particolarmente intenso e pungente, potrebbe dipendere dalla presenza di infezioni rino-faringee o di malattie polmonari: in caso di riniti, sinusiti, faringiti o nel più grave ascesso polmonare, infatti, si deposita materiale mucopurulento e necrotico che causa l’alito pesante.

Nei casi in cui invece l’alitosi si presenta con un odore simile a quello del pesce, potrebbe essere per una patologia epatica in stato avanzato: si tratta di uno dei sintomi tipici delle malattie del fegato.

Anche l’insufficienza renale comporta l’alito pesante, con un odore sgradevole che ricorda quello dell’urina.
Infine, un alito cattivo dallo spiacevole retrogusto fruttato può essere espressione di chetoacidosi diabetica.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI