Home Coppia Le differenze tra fascino maschile e fascino femminile

Le differenze tra fascino maschile e fascino femminile

CONDIVIDI
cos'è il fscino
le differenze tra fascino maschile e fascino femminile (Istock Photos)

Le differenze tra fascino maschile e fascino femminile: cos’è il fascino,  come affasciniamo l’altro e  come ne veniamo affascinati?

Ci siamo mai chiesti cosa sia davvero il fascino? E quali siano le differenze tra fascino maschile e fascino femminile? Ebbene sì, esistono delle differenze notevoli tra uomo e donna quando si parla di fascino e fascinazione. Diversi modi di affascinare l’altro o l’altra che tutti noi, inconsciamente, adottiamo per piacere e affascinare chi ci piace. Partiamo dal presupposto che un semplice corpo non ha fascino. Il fascino appartiene alla persona nella sua interezza. Per incontrarlo devi uscire dalla promiscuità, allora così, improvvisamente lo vedi. Quel volto ti appare nello stesso istante bello, nobile, inquietante. Non è più in viso in mezzo a tanti altri. Ora ne percepisci, all’interno dei lineamenti, la dolcezza, la fierezza, il mistero di una vita. Inizi a renderti conto che quella persona ha avuto un passato, qualcuno che l’ha amata, e in quell’istante, un’istantanea ti rivela il suo fascino, come un’ombra di quelle passioni passate. Ma quali sono le differenze di fondo tra il fascino maschile e quello femminile? E come ne veniamo attratti?

Potrebbe interessarti anche: La mappa cerebrale dell’amore: come scegliamo chi amare

Le differenze tra fascino maschile e fascino femminile: cosa ci affascina in un uomo

il fascino uomo-donna
DIfferenze tra fascino femminile e maschile, cos’è il fascino? (Istock Photos)

La persona con cui stiamo parlando, che stiamo guardando, perde i carattere della banalità, di differenzia dagli altri come specifica, peculiare. È come una porta che si socchiude e tu intravedi un passato, una vita, e di questo, ne sei incuriosito, attratto. Il fascino è questa attrazione, voler sapere, cercare di capire, immaginare e sentirsi escluso. E poiché il passato, ciò che ha vissuto, noi non potremo mai averlo, la prima impressione è di qualcosa che ci sfugge, che abbiamo perso.

Potrebbe interessarti anche: Relazioni di coppia pericolose: sei vittima di violenza psicologica? I segnali

L’altro è sempre la persona di un altro o, di molti altri. Chi comincia ad amare appartiene sempre ad altri. E tu devi entrare in quel mondo di altri. Tu sei sempre “lo straniero” che ciascuno, e prima di tutto chi interessa, può scacciare.

Ma da soli, possono i lineamenti, la gestualità, evocare tutto questo? Assolutamente no. Occorre, di fatto, anche una postura, un certo abbigliamento. Il fascino è anche dignità. Per questo le donne si presentano eleganti, raffinate o in abito da sera. E ti occorre anche qualche altra informazione, sia pur vaga. Come? Semplice, ti viene fornita dall’ambiente, dalla festa in cui la incontri la prima volta, dal circolo sportivo, per esempio. Anche solo poche parole di presentazione, o di commento. Vieni così a sapere, che è la moglie di un imprenditore o una attrice, o solo una bella donna di passaggio di cui si possono immaginare un’infinità di cose.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la relazione, le dinamiche di coppia o come conquistare il tuo uomo CLICCA QUI!

E per l’uomo? Cos’è che rende attraente un uomo, che gli dà quel fascino particolare? Indubbiamente c’è un fascino maschile che non deriva dal poter sugli altri, sulla società, ma sulle donne stesse. Il fascino del grande seduttore, vedi Casanova o Don Giovanni, sono quelli a cui le donne non resistono. Lo identificano subito dall’aspetto, dallo sguardo, dal modo di rivolgersi a loro ad un tempo fermo e gentile, dall’assoluta sicurezza di riuscire, unita al desiderio unico e vibrante, dal gesto che sembra imperioso ma dolce come una carezza, dalla voce che, qualunque parola dica, è un invito velatamente esplicito. Il suo parlare è ipnotico e irresistibile e, le donne, anche se non faranno all’amore con lui, proprio con lui, diventano allegre, lo trovano simpatico, intelligente, gentile e con lui ridono e restano volentieri ore a conversare davanti un semplice drink. E tutte a lui perdonano quello che ai mariti o ai fidanzati non perdonerebbero mai.

Potrebbe interessarti anche: Il tradimento on line è vero tradimento? Amore virtuale e fantasie

Il fascino del lusso: come la donna affascina l’uomo

le differenze tra maschio e femmina su come affascinano
Il fascino femminile, come la donna affascina l’uomo (Istock Photos)

Come abbiamo accennato, per l’uomo, è più importante l’aspetto fisico della donna che sapere che è un ministro o la presidentessa di qualche importante Azienda. Però abbiamo anche sottolineato l’importanza dell’abbigliamento e del trucco nel fascino femminile. È vero che il maschio preferisce la bellissima domestica alla brutta padrona, ma fra due donne equivalenti, una vestita poveramente, sciatta e non truccata e l’altra vestita in modo elegante, ben truccata, che per giunta cammina in modo provocante, sceglierà e vedrà solo quest’ultima. La differenza fra una donna trascurata e la stessa donna “ben vestita e tirata a lucido” è così grande che l’uomo ha l’impressione di due esseri diversi.

Potrebbe interessarti anche: La seduzione dell’uomo e della donna: perché seduciamo?

D’altra parte, quando la donna vuol comunicare ad un uomo che non le interessa sessualmente, si fa trovare o lo va a trovare, vestita male, spettinata, struccata. Viceversa se arriva curatissima, appena uscita dal parrucchiere o dall’estetista, vuol dire che è disponibile o addirittura innamorata.

La donna, in ogni società ed in ogni epoca storica, ha sempre curato non solo l’abbigliamento ed il trucco, ma anche la raffinatezza dell’arredamento della casa, soprattutto del salotto e della camera da letto. Cosa tanto più facile quanto più ricca, quanto più ha tempo libero, quante più persone di buon gusto l’aiutano. È in questo modo che la ricchezza diventa nella donna una componente dell’erotismo, perché le consente di presentarsi in modo affascinante ed in un contesto affascinante.

Non è la ricchezza in sé che attrae l’uomo, come invece avviene nella donna che ammira incantata il miliardario anche se è in jeans e in maglietta strappata, ma la sua materializzazione estetico-erotica. Certo, succede anche alla donna, a volte, di restare impressionata piacevolmente quando lo stesso militare che aveva visto in borghese le si presenta in alta uniforme. Ma è molto più colpita quando un uomo vestito in maglietta l’accompagna a prendere un drink sul suo lussuoso yacht.

Potrebbe interessarti anche: Bere birra aiuta le prestazioni sessuali: i benefici e i consigli

Se la donna viene affascinata dal cantante, dal calciatore, dall’attore, dallo scrittore, dal politico, dal musicista, o dall’avventuriero celebre, è anche perché le fanno intravedere una vita straordinaria e grandiosa. Ovviamente può essere incantata anche dalla sola bellezza ma, se l’uomo è povero, per bello che sia, va bene per un’avventura, o al massimo come amante. Questo a meno che, non sia ricca lei.

Potrebbe interessarti anche: Coppia: le cinque tecniche di seduzione più efficaci per attrarre una persona

Nel caso della donna, il lusso e il bello sono perciò inestricabilmente connessi in quanto la donna ha bisogno della ricchezza per rendere erotico il suo corpo. Per abbellirlo, migliorarlo in tutte le sue componenti: l’acconciatura dei capelli, gli occhi, il trucco, la carnagione.

In ultimo, la fascinazione è sempre un invito e un rifiuto, cioè una sfida constante. L’abito da sera copre e scopre il corpo in modo da stimolare il desiderio erotico. È perciò un invito ma che crea contemporaneamente una distanza. Quindi, la donna vestita in questo modo si mostra infinitamente desiderabile, disponibile, ma non per tutti, solo per alcuni, i privilegiati. Per questo motivo ha un effetto misterioso. Perché fa vedere una  modalità di esistenza beata a cui lei sola appartiene insieme ai suoi pari.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI