Home Attualità

Choc in città: giovane ragazzo si suicida dal quarto piano

CONDIVIDI

 

Melegnano. Comune alle porte di Milano che porta verso l’Emilia Romagna. E’ la triste storia di un giovane ragazzo di 14 anni.

Un 14enne è deceduto in ospedale dopo essersi buttato giù questa mattina dalla finestra del quarto piano del proprio appartamento a Melegnano.

Il giovane studente è stato subito  soccorso alle 10.30 ed è stato inutile il ricovero d’urgenza da parte del personale del 118. Il ragazzo, si è spento prima di cena per i traumi riportati. Le cause del gesto restano sconosciute ma al momento, gli elementi raccolti dagli inquirenti  confermano che si è trattato di un suicidio.

 

La storia in breve della povera  Nasrin Sotudeh

Nasrin Sotudeh, avvocatessa iraniana e celebre attivista per i diritti delle donne, è stata giudicata colpevole in due processi e condannata a 38 anni di carcere e 148 frustate.

Due processi legati alla sua attività di avvocato e attivista per i diritti delle donne hanno condannato Nasrin Sotudeh a 38 anni di carcere nonché a 148 frustate.

Inizialmente si era parlato di una condanna a 5 anni per cospirazione contro il regime e a 2 anni per aver insultato la Guida suprema, l’ayatollah Ali Khamenei. La donna ha però poi parlato con il marito, Reza Khandan, che in un post sul suo profilo Facebook ha svelato la reale condanna rivelatagli dalla stessa moglie.

Si tratta della pena più severa comminata ad un difensore dei diritti umani in Iran negli anni più recenti.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI