Home Coppia Matrimonio: tre motivi per cui finisce

Matrimonio: tre motivi per cui finisce

CONDIVIDI

Matrimonio a rischio: ecco i motivi principali che portano alla sua fine.

come non innamorarsiQuando ci si sposa si è soliti dire “per sempre”, parole magiche che la coppia esprime con sincerità ed emozione ma che sempre più spesso finiscono con l’evaporare sotto il peso delle responsabilità, della frenesia della vita di tutti i giorni e di svariati fattori che, tutti insieme, portano alla fine di tanti matrimoni.
Perché che piaccia riconoscerlo o meno, nessun matrimonio (a meno che di mezzo non ci sia un tradimento) si conclude per un solo motivo. In genere le cause sono tante e spesso difficili da riconoscere.
Come fare allora per cercare di riconoscere gli indizi in tempo utile per salvare la famiglia formatasi da poco?
In genere tra le tante cause ce ne sono alcune più “visibili” e sulle quali si può persino lavorare al fine di riuscire a dare un senso al “per sempre” espresso in piena fiducia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: questi pensieri negativi stanno distruggendo la tua storia

Matrimonio: le tre cause principali per le quali finisce

divorzio amichevole
Fonte Pixabay

Un tempo, le separazioni erano minori e l’amore tra i due coniugi durava a lungo negli anni, a volte restando un bene prezioso, altre mutando e trasformandosi in stima e affetto. Certo, in molti casi il motivo è da ricercare nella difficoltà nel separarsi, nelle convenzioni sociali e nei ruoli all’interno della coppia che come sappiamo erano decisamente diversi.
Oggi, uno dei motivi per cui separazioni e divorzi sono più frequenti è dato sicuramente da una maggiore libertà di entrambi gli individui e da un bisogno di benessere che trascende tutto mettendo i singoli al primo posto. A tutto ciò si uniscono almeno tre ragioni per cui molti matrimoni tendono a finire e noi di chedonna.it le illustreremo al fine di riconoscerle in tempo per potervi porre rimedio.

Troppi problemi da risolvere. Spesso il matrimonio combacia con l’ingresso effettivo nell’età adulta. Si arriva ricchi di speranze per il futuro e ci si trova improvvisamente a dover gestire una casa, ad avere a che fare con il lavoro e con tutti gli impegni della vita. Se una coppia affiatata riesce a fare della propria unione un punto di forza per risolvere i problemi, altre non riescono a reggere lo stress. Così, problemi come il dover lavorare di più per avanzare di carriera, i problemi economici o qualche problema di salute possono finire con l’allontanare la coppia che, litigando per la troppa tensione, finisce con il prendere le distanze. In questi casi, l’unica cosa da fare è stringersi e cercare di diventare una squadra pronta a combattere contro ogni avversità. Solo così il rapporto potrà dirsi salvo dalle intemperie e fortificato da tutto ciò che non è riuscito a scalfirlo.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda il rapporto di coppia e le strategie per vivere al meglio la vita a due CLICCA QUI!

Fonte: Istock

Poca comunicazione. È strano dirlo ma nell’era dei social, uno dei motivi per cui molti matrimoni finiscono è proprio la mancanza di comunicazione. Ci si trova a condividere ogni pensiero sul web ma quando si tratta di parlare a quattrocchi le cose si complicano e le parole vengono meno. Senza comunicare le proprie emozioni, però, comprendersi diventa difficile e porta a continui litigi o a tensioni che a volte possono essere addirittura peggiori portando la coppia ad una crisi che una volta avviata è davvero difficile risolvere. Per ovviare a tutto ciò, basterebbe prendere la sana abitudine di mettere da parte tablet e telefoni per almeno un paio d’ore al giorno, dedicando del tempo alla coppia e parlando di tutto, da ciò che si è fatto durante il giorno a cosa si pensa di una determinata situazione fino ai sogni e ai progetti che si hanno per il futuro.

La mancanza di progettualità. E parlando di progetti per il futuro, il terzo fattore che porta molti matrimoni a fallire è proprio la mancanza di obiettivi da raggiungere insieme. Quando si è fidanzati c’è il matrimonio, poi per alcuni ci sono i figli e dopo il nulla assoluto. Questo fa si che la coppia finisca di comunicare e non trovi più il desiderio o il motivo per condividere dei momenti insieme. Avere dei progetti in comune è indispensabile per mantenere vivo il rapporto. Basta anche solo l’organizzazione di un viaggio, il voler portare avanti un hobby insieme o il gestire di comune accordo tutto ciò che riguarda la casa e la vita a due. Ciò che conta è avere sempre qualcosa all’orizzonte perché spesso è la visione verso il futuro che rende i problemi più sopportabili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: ecco gli indizi che stai con la persona giusta

Riuscire a riconoscere e affrontare questi tre problemi è già un valido aiuto per la vita di coppia che risulterà più semplice da gestire, portando ad una comunicazione di fondo che già da sola allontana di molto il rischio di crisi o rotture. Qualora si riconosca il problema ma non si sappia come risolverlo, si può pensare ad una terapia di coppia dove poter imparare un nuovo modo di comunicare che non sia negativo ma costruttivo per entrambi. A volte basta un solo primo passo per ritrovarsi più uniti e affiatati che mai.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Guarda anche: Coppia: dormire separati fa bene?
Coppia: ecco le cose da non fare mai davanti al partner
Coppia felice: quali sono le cose più importanti per una relazione sana?