Home Coppia La mappa cerebrale dell’amore: come scegliamo chi amare

La mappa cerebrale dell’amore: come scegliamo chi amare

CONDIVIDI
la mappa dell'amore, i punti che la costruiscono e cos'è
La Mappa cerebrale dell’amore (Istock Photos)

La mappa cerebrale dell’amore: la scelta del partner dipende dal cervello non dal cuore. I 4 punti fondamentali che ognuno di noi ha per scegliere l’amore

Quando ci innamoriamo di una persona, spesso non ci chiediamo perché abbiamo scelto proprio quella persona piuttosto che un’altra. Pensiamo sia il “destino” ad avercelo messo sul nostro cammino e che tutto dipenda dal cuore che, improvvisamente, inizia a battere forte forte solo per lui/lei. Niente affatto, ognuno di noi, si innamora per un semplice calcolo celebrare. La cosidetta Mappa cerebrale dell’amore che, attraverso dei punti ben precisi che abbiamo dentro di noi, ci fa scegliere proprio quella tipologia di persona da amre. Ma facciamo un po’ di chiarezza e spieghiamo bene cos’è questa mappa dell’amore che tutti noi abbiamo sin dalla nascita.

Potebbe interessarti anche: Relazioni di coppia pericolose: sei vittima di violenza psicologica? I segnali

La mappa cerebrale dell’amore: cos’è?

la mappa dell'amore, come scelgiamo il partner
la mappa cerebrale dell’amore, come scegliamo chi amare (Istock Photos)

Questa mappa cerebrale dell’amore fa parte di noi, inconsciamente, fin dalla nascita. E’ una vera e propria mappa che costruiamo dentro il nostro cervello dall’infanzia, in relazione a come siamo stati cresciuti dai nostri genitori e, che determina il modo in cui da adulti ci approcciamo all’amore e al sesso. Il primo ad usare la parola love map è stato il sessuologo John Money che nel 1980 ha usato queste parole per descriverla: “La mappa dell’amore è una sorta di tabella di emozioni e percezioni che si forma nel nostro cervello all’incirca nell’età della pubertà. Rappresenta l’idealizzazione che noi abbiamo del nostro amante e del rapporto sessuale”.

Potebbe interessarti anche: Scienza e amore, ecco cosa accade quando una coppia si tiene per mano

In sostanza, questa mappa ci indica il modo in cui scegliamo il nostro partner e il modo di rapportarci nella relazione, anche sotto il punto di vista sessuale. L’inconscio di ogni persona, indipendentemente dal sesso che ha, è anche influenzato da fattori genetici come il DNA familiare, nonché dai 5 sensi. Questa sorta di mappa cerebrale dell’amore si sviluppa mediamente tra i 5 e gli 8 anni di vita, in un periodo di crescita molto importante per l’infante. La mappa cerebrale emozionale di una persona può variare a seconda di una particolare esperienza che la sua mente registra proprio nell’infanzia. Per esempio, se un bambino per caso, ha un’erezione mentre un genitore lo sculaccia, da adulto potrà sviluppare un interesse verso la sculacciata erotica. Una volta che la mappa cerebrale dell’amore si forma dentro di noi è difficile modificarla, proprio come qualsiasi altro comportamento che sviluppiamo inconsciamente da bambini.

Poterbbe interessarti anche: L’amore a prima vista esiste, ce lo conferma la scienza

In questo caso, le coincidenze in amore, proprio non esistono. Si incontra una determinata persona per una ragione specifica e prettamente scientifica che, sarà pure poco romantica, nulla c’entra con l’amore ed il cuore. Ma quali sono questi punti che formano la nostra personale mappa cerebrale dell’amore?

Potrebbe interessarti anche: Il tradimento on line è vero tradimento? Amore virtuale e fantasie

I punti che formano la mappa cerebrale dell’amore

Abbiamo già accennato al fatto che questa mappa dell’amore è presente sin dalla nostra prima infanzia e, crescendo, con le esperienze che faremo e con le persone che incontreremo, il nostro cervello immagazzina una mole di dati infinita. Tutti questi dati pero’ vanno a formare, definitivamente, la nostra mappa celebrale dell’amore. Tale mappa, pero’, si basa su delle aree fondamentali, i punti che formano la mappa, e sono 4:

  • Psicologia: in questo caso la psicologia fa riferimento a come siamo stati cresciuti, quanto attaccamento abbiamo verso i nostri genitori e quanto loro ci influenzano o hanno influenzato la nostra vita.
  • Biologia: in questo punto rientra il nostro DNA, ma non solo il nostro, comprende anche il DNA familiare, quindi parenti vicini e lontani, i nonni, i genitori, zii ecc.
  • Contesto culturale: indica l’ambiente culturale in cui siamo cresciuti, quindi anche la nostra religione, la lingua, il modo di esprimerci con gli altri.
  • Contesto sociologico: come abbiamo interpretato personalmente ciò che ci è accaduto e quello che ci circonda.

Quindi, analizzando ognuno di questi 4 punti, anche voi stessi, potete capire quale sia la vostra personale mappa cerebrale dell’amore e il modo, per nulla inconscio, che usiamo per scegliere il partner. Una mappa dell’amore è solitamente specifica, essendo frutto dei desideri di una persona, per quanto riguarda diversi aspetti del partner ideale, come fisionomia, costituzione, razza, colore della pelle, carattere e molti altri punti. Quando conosciamo una persona nuova, nei primi 10 minuti di tempo, se quella persona soddisfa alcuni di questi punti, per noi ritenuti importanti (inconsciamente), allora ecco che può scattare l’amore, o meglio, l’infatuazione. Perché ci sembra che quella determinata persona esaudisca tutto ciò che vogliamo e cerchiamo in una persona ideale. In realtà sono solo dei punti “cerebrali” che poco hanno a che fare con l’amore. Nel tempo, se uno di questi punti, o più, vengono a mancare nella relazione che viviamo, ecco che ci sorge il dubbio e iniziamo a domandarci se quella persona è giusta per noi. La mappa cerebrale dell’amore, in tal caso, non viene più rispettata, poiché i punti, per noi fondamentali, vengono meno.

Potrebbe interessarti anche: Infatuazione o Innamoramento? Le differenze che ci aiutano a capire

Allora, capita che pensiamo di non essere più innamorati di quella persona. Infatti, i legami di coppia sono più solidi quanto più simili sono le mappe dell’amore dei partner. Quest’affinità si rivela in particolar modo durante la fase di corteggiamento iniziale.

Le diverse mappe celebrali dell’amore

Esistono diverse mappe cerebrali dell’amore, a seconda del tipo di background che abbiamo acquistato nella nostra esistenza. La mappa dell’amore di Money analizza un’ampia gamma di predilezioni sessuali e comportamenti. Alcune tra queste varianti più interessanti sono:

  • Mappe dell’amore eterosessuali: hanno come protagonista un partner di genere sessuale opposto.
  • Mappe dell’amore omosessuale: hanno come protagonista un partner di genere sessuale affine.
  • Mappe dell’amore vandalizzate: queste si presentano quando il processo di sviluppo della mappa dell’amore subisce un trauma, ovvero quando un individuo è partecipe di un’esperienza sessuale non adatta, come ad esempio uno stupro o un rapporto sessuale incestuoso. Un mappa dell’amore vandalizzata si svilupperà in futuro come parafiliaca o iposessuale.
  • Mappe dell’amore parafiliache: presentano principalmente fantasie e pratiche sessuali socialmente inaccettabili, deplorevoli, degradanti o illegali.

Poterbbe interessarti anche: Relazioni di coppia: Cuore infranto addio! Il cervello lo può riparare.

La mappa cerebrale dell’amore, quindi, è definita in base ad una serie di elementi e le indicazioni che essi contengono sono solitamente inconsapevoli e ci guidano “automaticamente” nei comportamenti e nelle valutazioni degli altri, spesso creando problemi relazionali di tipo disfunzionale, ma possono anche divenire coscienti, e possono essere modificati se lavoriamo su noi stessi e sulla consapevolezza nelle relazioni.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la relazione, le dinamiche di coppia o come conquistare il tuo uomo CLICCA QUI!

Infatti, le nostre esperienze infantili ci portano, in età adulta, in maniera inconsapevole ed automatica, a desiderare e scegliere ripetutamente un certo tipo di partner. Questa scelta tuttavia non sempre si rivelerà funzionale e può capitare di imbattersi più volte nella stessa tipologia di partner che ci fa soffrire, senza rendersi conto dell’influenza che i suddetti schemi stanno esercitando sulla scelta del partner.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI