Home Gossip

Luke Perry morto, il dolore di Brian Austin Green: “gli ho scritto e…”

CONDIVIDI

Brian Austin Green rompe il silenzio e confessa i grande dolore per la scomparsa di Luke Perry: gli ho scritto un messaggio dopo la sua morte e…”.

brian austin green e luke perry-

Sono passati quindici giorni da quel terribile 4 marzo che ha messo fine alla vita di Luke Perry e solo oggi Brian Austin Green che, in Bevery Hills 90210 interpretava David Silver, ha rotto il silenzio parlando del terribile dolore per la morte di un collega, ma soprattutto di un amico.

Se vuoi restare aggiornata su gossip, reality, programmi tv e sui personaggi vari  CLICCA QUI!

Luke Perry nei ricordi di Brian Austin Green: “era una di quelle persone di cui nessuno aveva un brutto ricordo”

luke perry

E’ ancora grande il dolore per la morte di uke Perry. In queste settimane, tutti i colleghi che hanno lavorato con lui sul set di Beverly hills 90210 l’hanno ricordato con toccanti post sui social come Shannen Doherty che non ha nascosto la sua sofferenza e Jason Priestley. Oggi, però, a parlare è Brian Austin Green nelle dichiarazioni riportate da People. “Luke Perry era una persona speciale, sono ancora in lutto per lui, c’è una parte di me che continua a non credere che io stia parlando di lui al passato. Dopo la sua morte gli ho inviato un messaggio, sapendo che ovviamente non mi poteva rispondere, ma con la speranza che lui volesse scrivermi, o che fosse là fuori, da qualche parte“, scrive People.

Potrebbe interessarti anche—>“Ecco chi era davvero Luke Perry”: la verità a pochi giorni dalla morte

“Luke Perry era una di quelle persone di cui nessuno aveva un brutto ricordo, perché era semplicemente una grande persona. Lui era Luke, non importava dove o quando lo vedevi, o cosa stesse passando: era una roccia“, ha aggiunto ancora Brian Austin Green. L’attore, poi, ha anche parlato della reunion di tutti gli attori non nascondendo l’amarezza per averlo fatto in un momento così drammatico: “So che ci sta guardando da lassù e che sta sorridendo. Ci siamo riuniti dopo la sua morte, non ci vedevamo tutti insieme da almeno 18 anni, sono state emozioni particolari: da un lato ero felice di rivedere i ragazzi, dall’altro non potevo esserlo del tutto a causa della triste occasione“, ha spiegato l’attore. Poi ha continuato: “Tutti sapevamo che, prima o poi, avremmo dovuto affrontare la perdita di membri del cast e degli amici, ma non così presto. Non a 52 anni. Non in maniera così repentina“, ha concluso.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI