Home Salute e Benessere Ecco gli 8 consigli da seguire per avere una salute di ferro

Ecco gli 8 consigli da seguire per avere una salute di ferro

CONDIVIDI

Quando si tratta di salute, a volte è difficile trovare i consigli giusti e, soprattutto, applicarli. Motivazione e desiderio di cambiamento, uniti a questi 8 consigli di un esperto, sono gli ingredienti per una salute di ferro.

Salute di ferro: 8 consigli per una mente e un corpo sani

Questi consigli sono stati elaborati da un medico e autore di numerosi libri sulla salute, particolarmente incentrati sul mangiare sano e meglio e sull’ecologia sessuale. Il professor Henri Joyeux è noto in tutto il mondo per il suo impegno nella diffusione dei principi di precauzione in materia di salute e per la volontà di mettere in guardia sui pericoli di certi prodotti farmaceutici. Egli fornisce regolarmente consulenza per il benessere e la prevenzione di malattie come il cancro, Alzheimer e Parkinson.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere  CLICCA QUI

Ecco gli 8 consigli d’oro dell’esperto:

1. Attività fisica

Esercitare regolarmente attività fisica favorisce la sudorazione e quindi l’eliminazione delle tossine. Allo stesso modo, l’attività fisica migliora l’umore, riduce il grasso e aiuta a perdere peso, preservando e rafforzando la massa muscolare. Il buon ritmo? Due sessioni di 30 minuti a settimana secondo Prof. Joyeux, nel suo libro Change of food.

2. Il peso

Mantenere un peso sano è essenziale per il corretto funzionamento del corpo. In effetti, il sovrappeso e l’obesità sono la causa di molte malattie come il diabete, disturbi cardiovascolari, respiratorie e reumatologia, oltre l’impatto psicologico. È quindi importante prestare attenzione al proprio peso, senza seguire diete restrittive e pericolose. Secondo Henri Joyeux, dobbiamo mangiare sempre meglio, soprattutto evitando il glutine, il latte di mucca e i super alcolici.

3. I bambini

Col passare del tempo, diminuisce la fertilità e aumentano le complicanze della gravidanza. È quindi meglio rispettare il proprio orologio biologico e avere figli prima dei 30 anni. Inoltre, una volta nato un bambino, fare affidamento sull’allattamento al seno fino a 6 mesi (minimo) e l’allattamento al seno parziale fino a 2 anni, come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Questo è il modo migliore per preservare il sistema immunitario del bambino e proteggersi dal cancro al seno, consiglia Prof. Joyeux,. Si noti che per interrompere l’allattamento, i farmaci sono controindicati (a causa dei rischi e degli effetti collaterali).

4. Fumo

Il tabacco è una delle principali cause prevenibile di malattie respiratorie, disturbi della vescica, problemi vascolari, cardiaci e cerebrali, cancro e morte. E’ importante ridurre il consumo a una o due sigarette al giorno, o addirittura eliminare completamente il tabacco e, soprattutto, evitare il fumo passivo, raccomanda Henri Joyeux.

5. Idratazione

Bevi 2 o 3 grandi tazze di tisane al giorno al posto del cibo. Per esempio, una al mattino, a base di rosmarino, salvia o menta e una alla sera con verbena, camomilla o tiglio. Allo stesso modo, considera di idratarti per tutto il giorno e rimuovere bibite (anche leggere) e altri prodotti a diffusione industriale, che sono ricchi di zuccheri e grassi.

6. Prodotti lattiero-caseari

Scegli prodotti a base di latte di capra e pecora biologici, ricchi di calcio vegetale, vale a dire presente in alimenti come mandorle, mele o prezzemolo. E per una buona ragione, il consumo eccessivo di prodotti a base di latte vaccino sarebbe all’origine di molte malattie e potrebbe aumentare le fratture e il rischio di morte secondo uno studio. Inoltre, come dice il  Prof. Joyeux, il latte vaccino è per i vitelli e noi non lo siamo.

7. Frutta e verdura

Frutta e verdura, così come i legumi, sono essenziali per il corpo, a condizione che siano biologici se possibile e stagionali. Offrono il massimo delle loro sostanze nutritive e sono privi di sostanze nocive come pesticidi chimici e sostanze inquinanti.

8. La modalità di cottura

Per preservare il più possibile i nutrienti presenti nel cibo, scegli il metodo di cottura giusto: quello a vapore è indicato quando si necessita di cuocere il cibo a bassa temperatura, cioè a meno di 95-97 ° C (a differenza del vapore a temperature più elevate) grazie al vapore, si conserva il gusto e la consistenza del cibo. Si noti che l’equazione temperatura-tempo deve essere rispettata in modo che questo principio di conservazione dei nutrienti sia ottimale. Infatti, più a lungo dura la cottura, anche a basse temperature, più aumenta il rischio di distruggere l’identità del cibo. In generale, mettere a mollo i germogli, le proteine ​​e i legumi (in acqua fredda durante tutta la notte) e cuocere per 5 minuti a bassa temperatura. Per i cereali integrali e il pesce, i tempi e i volumi di acqua richiesti possono variare.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Le 18 regole di vita del Dalai Lama per vivere veramente bene

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI