Home Dieta e Alimentazione

Colazione fit: ecco le cose da evitare

CONDIVIDI

Ecco quali sono le colazioni fit che andrebbero evitate per stare in forma e in salute.

Negli ultimi anni il modo di fare colazione è decisamente cambiato. In campo alimentare sono state fatte scoperte di ogni tipo e sempre più persone hanno cercato di adattarsi alle nuove basi della colazione per rendere il primo pasto della giornata più sano e nutriente. Un tentativo che non è ben riuscito a tutti, tanto che ancora oggi sono diversi i dubbi su cosa andrebbe o non andrebbe mangiato a colazione. Se c’è una cosa certa però, questa riguarda gli alimenti che sicuramente andrebbero mangiati con moderazione se non addirittura evitati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Colazione: cinque alimenti che non andrebbero mangiati

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la sana alimentazione e il modo corretto di mangiare per mantenersi in forma CLICCA QUI!

Colazione, gli alimenti fit che andrebbero evitati

colazione con proteine
Fonte: Istock

I succhi di frutta. Molte persone, al fine di sentirsi più in linea con un modo corretto di mangiare scelgono spesso i succhi di frutta. In realtà si tratta di un alimento che specialmente al mattino non fa bene per via dei tanti zuccheri, delle vitamine che risultano essere sicuramente minori rispetto a quelle di un succo fatto in casa e per i processi di pastorizzazione che, spesso, li rendono poco digeribili. Molto meglio un buon frullato da realizzare a casa che sarà più sano e ricco di preziose fibre, solitamente assenti nei succhi.

Il muesly. Chi ama i cereali, opta spesso per questa variante ricca di zuccheri e di cereali solitamente raffinati. Gli unici cereali che andrebbero mangiati al mattino sono quelli di tipo integrali che, grazie ai pochi zuccheri e alla presenza di fibre, garantiscono un inizio di giornata carico di energia e con tanto benessere per l’intestino.

Lo yogurt alla frutta. Sempre più persone prediligono iniziare la giornata con una colazione che reputano sana ma che invece non lo è affatto. Si tratta dello yogurt alla frutta che molti comprano con frutta anche a pezzi o con marmellate già inserite. Il problema è che questi yogurt oltre ad essere ricchi di zuccheri aggiunti, contengono anche sostanze chimiche inserite per far sì che la frutta si mantenga nel tempo. L’unica alternativa valida è un buon yogurt magro o greco senza zucchero al quale aggiungere della frutta secca taglia al momento.

I panake “fit”. Chi è sempre alla ricerca di alimenti sani, conoscerà bene i famosi pancake fit, golosi dall’aspetto e ricchi di alimenti sani ma anche di elementi chimici che non danno alcun apporto nutrizionale. La moda è infatti quella di inserire sciroppi a zero calorie o aromi inseriti già nelle farine o da aggiungere a parte per dare ai pancake un sapore più simile a quello dei biscotti o di altri alimenti buoni ma meno sani. Il problema è che inserire roba chimica al risveglio appesantisce l’organismo e tutto senza nutrirlo. Se proprio si vuole un pancake che sia sano ed anche buono, meglio optare per uno realizzato con farina d’avena, uova e yogurt greco, nel quale inserire frutta fresca e marmellate di frutta senza zucchero o creme di frutta secca naturali, prive quindi di oli idrogenati e di zuccheri aggiunti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Big Breakfast: la nuova tendenza per perdere peso

Le barrette energetiche. Purtroppo la maggior parte tra quelle presenti in commercio, sono ricche di sostante chimiche che non danno nutrimento ma servono a potenziare suddette barrette. Se proprio si vuole mangiarle è bene cercare sempre quelle con ingredienti sani o, in alternativa, realizzarne a casa. Altrimenti, molto meglio una fetta di pane integrale con un uovo o con dell’avocado. Sarà saziante con gusto e ricca di materie prime in grado di nutrire l’organismo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI