Home Salute e Benessere

Come mantenere la salute dei reni eliminando 10 cattive abitudini

CONDIVIDI

Alcune cattive abitudini possono compromettere la salute dei reni: ecco quali sono e come difendere se stessi e il proprio organismo.

problemi ai reni

I reni sono organi vitali per la salute e il benessere dell’organismo, perché svolgono il compito fondamentale di eliminare le tossine dal nostro corpo attraverso l’urina.
Tra le funzioni fondamentali dei reni abbiamo anche la regolazione dei livelli di pressione sanguigna e la formazione dei globuli rossi.

Se i reni non sono in perfetta salute, il nostro corpo inizia a inviarci dei segnali ben precisi.
I sintomi più diffusi che indicano problemi ai reni sono: vomito, alito cattivo, cambiamenti nel colore delle urine, prurito diffuso, problemi respiratori, anemia, senso di stanchezza e affaticamento, dolori improvvisi.

Nel caso in cui riscontriate anche solo alcuni di questi sintomi, è consigliabile rivolgersi al medico.
Ma quali sono le cattive abitudini che provocano un cattivo funzionamento dei reni? Cosa facciamo noi per danneggiare e i reni e come possiamo smettere?

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le novità e i consigli che riguardano la salute dei reni >>> CLICCA QUI

10 cattive abitudini che portano danni renali

1. Bere troppo poco

La carenza d’acqua nell’organismo è la prima causa di danneggiamento ai reni: l’acqua aiuta a fluidificare il sangue che, quando è troppo denso, fa fatica a essere filtrato e per questo motivo si riduce il flusso renale.
Si raccomanda di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, ma non esagerare perché anche un eccesso di liquidi può provocare problemi renali.

2. Trattenere la pipì

Questa cattiva abitudine è molto pericolosa per la salute dei reni in quanto lascia accumulare batteri nella vescica, che si diffondono attraverso il sistema urinario.
Inoltre, trattenere l’urina causa una forte pressione nel rene che a lungo andare può portare a problemi di insufficienza renale.

3. Fumare

Il fumo è estremamente dannoso per l’organismo e anche i reni sono tra gli organi che vengono danneggiati da questa pessima abitudine.
Secondo recenti studi, esiste una correlazione diretta tra fumo e malattie renali.

4. Troppe proteine

Una dieta troppo proteica è dannosa per la salute dei reni, soprattutto per le proteine contenute nella carne rossa.
Se volete conoscere la giusta percentuale di proteine per la vostra dieta ideale chiedete consiglio al medico.

5. Troppo sale

Tenere sotto controllo il consumo di sale è fondamentale per tanti aspetti: tenere sotto controllo i livelli della pressione sanguigna, ma anche evitare problemi di natura renale. Se assumiamo troppo sale, infatti, i nostri reni saranno costretti a un super lavoro per eliminarlo.

6. Dormire troppo poco

Il riposo notturno è fondamentale per il benessere dell’organismo, perchè è proprio durante il sonno che i tessuti dei nostri organi vitali si rigenerano.
Va da sè che quando non si dorme abbastanza c’è meno tempo per rigenerarsi e anche i reni possono risentirne.

7. Abuso di antidolorifici

Se si assumono troppi farmaci antidolorifici si rischia di danneggiare seriamente i reni e anche altri organi vitali: questi farmaci riducono il flusso di sangue e possono causare malattie renali croniche.

8. Troppa caffeina

Anche la caffeina, se assunta in dosi massicce, può aumentare la pressione sanguigna e causare tensione ai reni: è scientificamente provato che l’eccessivo consumo di caffeina porta a problemi di calcoli renali.
The e caffè possono essere consumati, ma nel rispetto delle dosi giornaliere raccomandate.

9. Abuso di alcolici

Le bevande alcoliche portano tossine in eccesso a carico del fegato e dei reni, inoltre l’alcool tende a disidratare i tessuti aumentando il carico di lavoro a livello renale.

10. Sminuire le infezioni

Fenomeni stagionali come la tosse, il raffreddore, l’influenza, le tonsilliti andrebbero sempre curate con attenzione: trascurare le infezioni è un rischio che può mettere a repentaglio la salute dei reni.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI