Home Salute

Uno studio su 657.461 bambini dimostra che non esiste alcun legame tra autismo e vaccini

CONDIVIDI

Il legame tra vaccini e autismo è oggetto di infinite polemiche. Dal giorno in cui sono trapelati i risultati errati di uno studio pubblicato nel 1998, le persone anti-vaccino continuano a rimbalzare su una causalità che è stata rifiutata molte volte. Questo studio nazionale spera di chiudere finalmente il capitolo su un dibattito senza fine che ha animato il mondo.

Sono 8 i bambini rimasti a casa oggi perché non hanno rispettato il nuovo decreto del Ministro Lorenzin

Vaccini e autismo, i risultati dello studio condotto su 657.461 bambini

A seguito della controversia sullo studio di Andrew Wakefield su MMR (morbillo, parotite e rosolia) e il suo nesso causale con lo sviluppo dell’autismo nei bambini, alcuni anti-vaccino sono letteralmente insorti. In effetti, i dinieghi emessi da molti studi non bastano a soffocare la fiamma di Antivax che brucia in Europa. A seguito di uno studio condotto in 67 paesi su quasi 65.000 bambini per stimare il grado di fiducia dato ai vaccini, l’ Italia non si è distinta come il paese più scettico in termini di utilizzo, (primato dei francesi con il 47% di novax). La maggioranza degli italiani sembra essere a favore con l’83,7 degli italiani, contro i restanti  16% che ritengono che i vaccini non sono affidabili.

Percapire i motivi sottostanti a questa grande titubanza sui vaccini, i virologi francesi Francoise Salvadori e Laurent-Henri Vignaud hanno pubblicato un saggio di recente pubblicazione “Antivax: storia di resistenza ai vaccini XVIII secolo ad oggi” . Gli antagonisti del vaccino hanno preso d’assalto i social network, moltiplicando le testimonianze ansiogene che si aggiungono alla confusione dei genitori.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

In un altro tentativo di porre fine ai timori circa MMR e il suo impatto sulla autismo, Annals of Internal Medicine ha pubblicato una ricerca globale condotta su 657,461 bambini danesi tra il 1999 (anno di nascita) e l’anno 2013, che Il 95% è stato vaccinato dall’MMR. Durante questo periodo, 6.517 bambini hanno sviluppato disturbi autistici, che hanno permesso agli scienziati di valutare i risultati ottenuti tra gli individui affetti e le loro controparti. Reuters ha pubblicato i risultati dello studio. Ecco le loro osservazioni principali:

  • I bambini vaccinati per MMR avrebbero il 7% di probabilità in meno rispetto a quelli non vaccinati di essere autistici.
  • I bambini i cui fratelli sono autistici hanno 7 volte più probabilità di essere fratelli, rispetto alle famiglie in cui l’autismo è assente
  • I bambini che non sono mai stati vaccinati hanno un rischio aggiuntivo del 17% di sviluppare autismo nei bambini immunizzati
  • I ragazzi hanno 4 volte più probabilità di essere autistici rispetto alle ragazze

Di fronte a una controversia che si è concentrata sull’autismo, gli scienziati sono desiderosi di riorientare il dibattito sui rischi di diffusione del morbillo. Il dott. Anders Hviid, autore principale dello studio, avverte dei pericoli della non vaccinazione: “I genitori non dovrebbero evitare il vaccino per paura dell’autismo. I pericoli della non vaccinazione includono il ritorno del morbillo, che sta diffondendo oggi un’epidemia. Una semplice riduzione del 5% nei vaccini triplicherebbe i casi di morbillo nella nostra comunità “.

In effetti, il morbillo è una malattia altamente contagiosa che può essere fatale.

Autismo: quello che devi sapere

Identificato dalla psichiatra infantile Leo Kanner nel 1943, questo disturbo che si verifica in genere prima dell’età di 3 anni comprende “interazioni sociali deteriorati, problemi di comunicazione, problemi comportamentali e le risposte sensoriali insolite.”

Fenomeno faro degli ultimi anni di ricerca, l’autismo ha dato origine a una serie di sentimenti contrastanti. Falsamente identificato come conseguenza del vaccino MMR nel 1998, da allora non si è smesso di parlare di lui. A seguito di una riunione del GACVS (Global Advisory Committee on Vaccine Safety) nel 2002, l’OMS ha fatto il punto della situazione. Dopo lo studio di 11 studi epidemiologici e 3 studi di laboratorio, la conclusione non può essere più chiara:

“Non ci sono prove di un’associazione di causa ed effetto tra il vaccino MMR e autismo o disturbi autistici (…) la presunta persistenza del virus vaccino contro il morbillo nell’intestino dei bambini con autismo e la malattia infiammatoria intestinale richiede ulteriori analisi in studi indipendenti prima che i risultati di laboratorio degli studi pubblicati, che hanno gravi carenze, possano essere considerati confermati. […] l’autismo è riconosciuto come un handicap e richiede una ricerca approfondita per essere pienamente compreso.”

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dottore scopre tecnica per fare il vaccino ai bambini DIVERTENDOLI! Video

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore