Home Coppia

Terapia di coppia: ecco perché fa bene anche in assenza di problemi

CONDIVIDI

La terapia di coppia può essere una sorta di scuola per la coppia che intende trascorrere insieme tutta la vita.

terapia di coppia, quando andare
Fonte: Istock

Quando si parla di terapia di coppia si pensa erroneamente all’ultima spiaggia per aiutare coppie in piena crisi e sul punto di lasciarsi. In realtà, però, si tratta di una sorta di scuola che può fare tanto anche per le coppie che non hanno particolari problemi e questo per via delle tante piccole cose che si possono apprendere e riutilizzare all’occorrenza in modo da non arrivare mai a sfiorare una crisi. A sostenerlo sono gli stessi pazienti che una volta terminata la terapia e risolto i problemi di coppia hanno visto come ogni piccolo suggerimento si è poi trasformato in una sorta di guida per gestire al meglio i momenti più delicati della vita a due. Oggi, quindi, noi di chedonna.it vi illustreremo quali sono i motivi per cui la terapia di coppia fa bene a prescindere dalla situazione che si sta vivendo con il partner.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: come gestire il week end insieme

Ecco perché la terapia di coppia fa così bene anche se non si è in crisi

Si scopre di non sapere proprio tutto dell’altro/a. Andare in terapia aiuta a conoscere meglio l’altra persona, vedendola attraverso lo sguardo di chi pone le domande. In questo modo ci si rende conto di non conoscere del tutto il proprio partner e ciò spinge ad un ascolto più consapevole così come ad una tendenza meno marcata di dare per scontate certe sue idee o azioni.

Ci si rende conto che esistono due realtà. Parlando e confrontandosi con una sorta di giudice imparziale ma in grado di guidare la conversazione sullo giusto binario, ci si rende conto del fatto che nella coppia si ragiona con mentalità diverse e che spesso non c’è una sola realtà ma due verità che devono incontrarsi e fondersi tra loro. Ciò crea le basi per un confronto consapevole e acritico che è alla base dei migliori rapporti di coppia.

Si scopre il piacere di un tempo per la coppia già stabilito. Andare in terapia spinge la coppia a pianificare i vari appuntamenti dopo i quali capita spesso di continuare a riflettere e confrontarsi su quanto si è detto durante la seduta. Questo processo mostra come organizzare dei momenti per se sia un gesto importante e piacevole che rende la coppia più unita e consapevole dell’importanza del dedicarsi del tempo.

Si impara ad affrontare i problemi. La maggior parte delle coppie hanno problemi perché davanti alle difficoltà preferiscono nascondersi e far finta di nulla. Un atteggiamento che con il tempo porta, oltre che all’ingigantire i suddetti problemi, a perdere di vista il senso della realtà della vita a due. Imparare a riconoscere le debolezze, parlarne e affrontare ogni possibile problema è un modo per crescere insieme, confrontandosi e trovando delle soluzioni adatte che possono solo unire maggiormente.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la coppia e le strategie da mettere in atto per viverla al meglio CLICCA QUI!

guardarsi negli occhi è difficile, ecco perché
Fonte: Istock

Imparare a fermarsi prima di una lite. Uno dei più grandi insegnamenti della terapia di coppia è senz’altro quello di imparare a fermarsi prima che una discussione precipiti. Riconoscere i segnali sia individuali che dell’altro che si lanciano spesso inavvertitamente quando ci si sta alterando oltre misura, è un buon modo per capire che il momento di fermarsi. Chiedere un time out per riprendere una volta ritrovata la calma è spesso il modo migliore per evitare di dirsi cose delle quali ci si pentirebbe e per riprendere la discussione in un momento più consone, dopo averci riflettuto sopra con calma.

Imparare ad apprezzare le differenze. Capire di essere diversi, accettarlo ed apprezzarlo è una delle basi per una felice convivenza. Spesso in coppia si pretende infatti di essere uguali quando è solo la differenza che crea unione e completezza. Basti pensare alle calamite che se uguali finiscono con l’opporsi mentre se diverse si attraggono in modo inconfutabile. Le diversità possono creare la perfezione ed è solo valorizzandole che la coppia potrà migliorare.

Migliorare il contatto fisico. Questo è in genere un problema che riguarda più le coppie già in crisi ma che a volte può presentarsi anche in quelle che stanno bene tra loro. Si tratta di un contatto fisico non perfetto e la cui intimità va scemando giorno dopo giorno. A volte ciò può dipendere dalla stanchezza, dallo stress e altri mille fattori. Riconoscerne i segnali e capire come muoversi per ristabilire un contatto migliore è sicuramente una cosa che fa bene ad entrambi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia felice: ecco i 10 gesti quotidiani da fare

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui la terapia di coppia si rivela una strategia utile sia per le coppie in crisi che per quelle che aspirano semplicemente a conoscersi meglio. Ciò che conta è effettuarla sempre con personale specializzato e non con amici o persone che non solo del mestiere, in quanto i giusti modi per vivere il percorso di coppia cambiano da persona a persona e solo chi ha studiato in merito può riconoscere, di volta in volta, quali sono i migliori per la coppia che ha davanti.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI