Home Salute

Le giostrine Montessoriane, cosa sono e come realizzarle-VIDEO-

CONDIVIDI

Una parte fondamentale nel metodo Montessori sono le giostrine, una delle prime attività sensoriali a cui è sottoposto il bambino. Ecco quali sono e come realizzarle. 

Le giostrine montessoriane, cosa sono e come realizzarle
Fonte foto: Pinterest Babygreen.it

Una delle prime attività sensoriali per il neonato, secondo la pedagogia del metodo Montessori sono le giostrine. Questi primi giocattoli, sono pensati per un piccolo bambino non ancora in grado di afferrare oggetti e devono essere sospese ad una distanza di 30 centimetri dal viso del piccolo che sarà stimolato guardandole, visto che quella distanza riuscirà anche a metterli a fuoco.

Un’esperienza visuale offerta dalle giostrine che stimoleranno la concentrazione del neonato attraverso l’osservazione del movimento che fanno gli oggetti sospesi, il colore di tali piccoli tesori e anche la profondità perché realizzati in modo tridimensionali. Le giostrine proposte dal metodo sono diverse dalla prima, quella di Munari, molto semplice e in bianco e nero adatta ad un neonato di 2-3 settimane. Maria Montessori stessa riguardo questa prima giostrina aveva raccontato di aver assistito a neonati concentrati per molti minuti nell’osservazione della giostrina di Munari.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Metodo Montessori: come realizzare il barattolo della calma

Le diverse giostrine andrebbero sostituite ogni 3 settimane per seguire la crescita del bambino e per stimolare sempre la sua curiosità.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria maternità, clicca qui!

Quali sono le giostrine montessoriane e come realizzarle

Fonte foto: Pinterest periodofertile.it

Dopo la giostrina Munari, costiutita da dischi di cartoncino bianchi e neri e trasparenti, a cinque settimane si potrà proporre al bambino la giostrina degli ottaedri, che avrà in più rispetto a quella Munari, la forma tridimensionale ed il colore che il bambino in questo periodo riuscirà a percepire. I colori utilizzati saranno quelli primari giallo, rosso e blu.

Dai 2 mesi si potrà proporre al bimbo la giostrina Gobbi, una serie di cinque sfere differenti per tono di colore che stimolano la capacità del bambino di distinguere i vari colori o tonalità di uno stesso colore, il movimento delle sfere e la profondità di campo. Il movimento delle sfere, che dovranno essere ricoperte di filo lucido, calmerà anche il bimbo.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Educare alla libertà con il metodo Montessori

Dai 3-4 mesi si potrà proporre la giostrina delle ballerine formata da 4 forme stilizzate di personaggi realizzati in carta lucida e riflettente, le cui parti del corpo si muovono in modo indipendente l’una dall’altra dando vita ad un movimento di danza.

Come realizzare le giostrine  di munari e degli ottaedri, i video tutorials

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore