Home Attualità

Intervista a Basic Gaia, la make-up youtuber del momento

CONDIVIDI

CheDonna.it ha intervistato per voi Gaia Masera, in arte “Basic Gaia”, la make-up youtuber del momento!

Gaia Masera (Fonte: Instagram @basic_gaia)

Gaia Masera ha 26 anni e vive a Torino, dove si è laureata in Architettura, ma da anni lavora come make-up artist. Sul suo canale YouTube, che attualmente conta più di 154mila iscritti, testa e consiglia prodotti cosmetici low-cost, realizza tutorial di make-up e parla della sua vita privata. Gaia è famosissima anche su Instagram, dove posta bellissime fotografie di tutti i suoi look: il suo profilo è seguito da più di 105mila persone. Affascinate dai suoi contenuti sul web, CheDonna.it ha deciso di intervistare Gaia per voi!

Leggi anche –> Cosmyfy, i cosmetici prodotti da beauty blogger italiani

L’intervista di CheDonna.it a Basic Gaia

Ciao Gaia! Grazie per avermi concesso questa intervista. Mi chiamo Benedetta e lavoro come giornalista per il sito web CheDonna.itL’obbiettivo del sito è quello di sostenere e informare le donne: proponiamo fatti di cronaca quotidiana, e scriviamo consigli utili alla vita di tutti i giorni. Uno degli argomenti che più interessa le nostre lettrici è proprio il mondo del make-up. Ti seguo su YouTube da tempo e apprezzo tantissimo il tuo format di “beauty guru poraccia”. In una società sovraffollata da ideali di bellezza estremi e costosi, tu e i tuoi video portate tra le ragazze italiane un tipo di eleganza spontanea e reale. Mi piacerebbe parlare di questo con te. Iniziamo quindi con le domande!

Gaia Masera (Fonte: Instagram @basic_gaia)
1. Sappiamo che hai caricato il tuo primo video su YouTube nel 2016: qual era l’argomento del video, e a chi ti sei ispirata per iniziare la tua carriera da youtuber?
L’argomento del video era sicuramente IL DISAGIO. Nel mio primo video sembro arrabbiatissima, per colpa del fatto che ero ansiosa e stavo rifacendo il video per la terza volta (i primi due non ve li descrivo neanche, non ci sono parole!). Scherzi a parte, ho mostrato quella che era la mia routine di makeup da tutti i giorni, seduta sul pavimento della mia camera e senza sapere bene quello che stavo facendo. E’ nato tutto guardando i video di altre persone su youtube, principalmente straniere, e forse quelle che più mi hanno spinto a pensare di poterlo fare anche io sono Samantha Ravndhal e Sophdoesnails.
2. Chi è il tuo modello d’ispirazione adesso? Hai raggiunto tutti gli obbiettivi che ti sei proposta a inizio carriera?
I miei modelli sono sicuramente ancora Sam e Soph, e in generale tutti i web creator che vivono senza drammi inutili, e senza mai prendersi troppo sul serio. E’ quello che cerco di fare anche io nel mio piccolo. Onestamente non mi ero posta grandi obiettivi all’inizio, perché non avrei mai pensato che questa attività sarebbe un giorno diventata un lavoro vero. L’unica cosa che mi sono detta è “spero che un giorno qualche azienda mi mandi dei prodotti gratis!”. Inutile dire che ora sono sommersa!
3. Quali sono gli obbiettivi che ti piacerebbe raggiungere in futuro, e qual è il tuo sogno più grande?
L’obiettivo lavorativo sicuramente è quello di fare in modo che questa professione evolva con progetti e contenuti sempre nuovi e stimolanti, seguendo le tendenze social che sicuramente ci riserveranno molte sorprese. L’obiettivo a livello di vita privata è sicuramente comprare una casa più grande!
4. La tua collaborazione con il brand cosmetico Cosmyfy è stata un successo: delle sei tonalità proposte dai tuoi illuminanti, tre sono già soldout. Cosa ci puoi raccontare di questa tua esperienza con CosmyfyUsciranno altri prodotti Basic Gaia in collaborazione con Cosmyfy?
La collaborazione con Cosmyfy è nata all’inizio del 2018 quando mi contattarono per sviluppare la mia linea di prodotti makeup. Essere scelta tra tantissime persone è stata per me una grande soddisfazione, ed è stato un po’ la spinta che mi ci voleva per capire che questa era davvero la mia strada. Da allora abbiamo già prodotto insieme dei lanci molto soddisfacenti, e l’unica cosa che posso dire è che sicuramente vedrete ancora altre chicche firmate Basic Gaia!
5. Quali sono i tuoi progetti futuri?
Ho tantissimi progetti in cantiere, tutti super top secret! 
Gaia Masera (Fonte: Instagram @basic_gaia)
6. Ti sei laureata in Architettura. Ti piacerebbe tornare a lavorare come architetto? Se il tuo canale YouTube dovesse improvvisamente essere cancellato (contro la tua volontà), ne apriresti un altro o abbandoneresti la carriera di youtuber?
Non credo che la mia strada incontrerà di nuovo il mondo dell’architettura, ma mai dire mai. Sicuramente in ogni caso mi interesserebbe più che altro l’arredo d’interni, mia grande passione. Nella malaugurata ipotesi che il mio canale improvvisamente sparisse, sicuramente ne aprirei un altro!
7. Chi sognavi di essere da bambina? Se non avessi ottenuto successo né come architetto né come youtuber, a cosa ti sarebbe piaciuto dedicarti?
Da bambina credo di essere passata da varie fasi, dalla ballerina all’avvocato. Architettura è stata una scelta un po’ casuale, la quale però si è rivelata sicuramente la strada giusta per me. Nonostante abbia smesso di praticare, la facoltà di Architettura mi ha insegnato moltissimo, e molte cose sono riuscita ad applicarle anche nel mio attuale lavoro.
8. Qual è stato l’errore più grande che tu abbia mai commesso durante la tua carriera, dal 2016 fino ad oggi? C’è qualcosa che vorresti cambiare della tua vita adesso?Non mi vengono in mente errori particolarmente madornali, sono una persona estremamente riflessiva e che calcola ogni possibile scenario. La mia vita mi soddisfa pienamente per adesso, sono felice dei risultati che ho ottenuto sia lavorativamente sia sul piano umano. 
9. Raccontaci una tua giornata tipo: quanto tempo dedichi al lavoro, e cosa fai nel tempo libero?
Dunque, in una giornata tipo, nonostante in questo lavoro una delle cose più affascinanti sia l’imprevedibilità, mi alzo verso le 8.30 (9.30 se la sera prima sono stata fino a tardi a editare video), faccio colazione, una doccia, skincare e poi o giro video, o li monto, o cerco idee per nuovi video, o rispondo a mail, commenti sui vari social, etc etc. Non saprei quantificare le ore dedicate al lavoro, perchè non essendo un impiego d’ufficio non c’è un vero momento in cui stacchi. Magari a un certo punto mi metto a guardare un film ma nel frattempo rispondo ai messaggi e ai commenti su instagram (che è una via di mezzo tra piacere e lavoro, perchè comunque mantenere i contatti con chi mi segue è importantissimo), oppure mi metto a editare un video alle 10 di sera e finisco alle 2 di notte. Non c’è una linea netta tra lavoro e tempo libero quando fai un lavoro come questo! 
10. Parliamo di autostima e body-positivity. Nei tuoi video appari sempre bellissima e sicura di te, sei così anche nella vita reale? Qual è stata la tua esperienza, e che cosa vorresti dire a chi tutti i giorni lotta contro i propri difetti?
Come un po’ tutti, ho anche io le mie giornate no, in cui mi butto molto giù o me la prendo con me stessa perché non corrispondo agli standard irraggiungibili che la società (e i social in primis) ci propongono tutti i giorni. Nei video questo non traspare perché ovviamente tendo a non filmare quando non sono perfettamente a mio agio. Quello che cerco di comunicare con i miei video è di essere sempre autoironici e di non prendersi mai troppo sul serio. Se mi sento il triplo mento e mi vedo gonfia, giù di contouring per nasconderlo, se mi spunta un brufolo lo copro con il correttore e ci rido su, se il trucco esce fuori malissimo, lo ammetto senza problemi perchè: NESSUNO E’ PERFETTO. Non dobbiamo sentirci come se dovessimo esserlo.
Ecco qua 🙂
Un abbraccio
Gaia