La dieta del giorno di magro: perdere peso con poche rinunce

0
6

Con la dieta del giorno di magro si può perdere peso e acquisire benessere facendo un piccolo sacrificio solo una volta alla settimana

Secondo quanto illustrato dal nutrizionista Stefano Erzegovesi  nel libro “Il digiuno per Tutti” nel giorno di magro si possono mangiare delle noci alla mattina per placare la fame e fare il pieno di fibre, vitamine, sali minerali e Omega 3; quindi il kefir in quanto ricco di fermenti lattici e ideale per preservare la flora batterica dell’intestino, la giardiniera e il brodo vegetale dall’effetto digestivo e fonte di minerali. Ok anche a tutte le verdure, meglio se cotte al vapore.

Per sapere che tempo farà e altre curiosità cliccate qui

Per condire invece si possono usare aceto di vino, mele o riso, piuttosto che l’olio EVO.

In cosa consiste la dieta di magro

Getty Images

Per 1 giorno si devono evitare i grassi, gli zuccheri complessi, i fritti e gli spuntini tra un pasto e l’altro.

Cosa si può mangiare negli altri 6 giorni – Tutto, compresi dolci e fritti, purché in maniera moderata. Ciò significa adottare la dieta mediterranea classica, privilegiando ortaggi, legumi, pane, e in generale i primi.

Quali sono i benefici  – Dal punto di vista fisico la dieta del giorno di magro agevola non solo il dimagrimento, che può rivelarsi importante, ma anche l’eliminazione delle scorie e delle tossine più nocive. Un giorno di semi digiuno aiuta a stimolare il sistema immunitario. Sotto il profilo psicologico, invece, assumere solamente un numero ridotto di cibi, perlopiù magri, porterebbe ad avere una maggiore lucidità mentale, ma pure più sensibilità, concentrazione, memoria, attenzione e logica.

Non bisogna mettere in allarme il corpo – Il giorno di magro non deve essere qualcosa di repentino e violento per il fisico, ecco perché già dal mattino bisogna metterlo nella condizione di reggere quantitativi di “ricarica” più ristretti rispetto al solito. Questo passaggio è fondamentale, in quanto consente all’organismo di non attivare l’allarme digiuno. Cosa fare, dunque? Bastano un paio di noci come detto ad inizio articolo e il nostro corpo è già pronto e non soffre.

Il bello di questa dieta è che durando appena 24 ore non ti fa sentire intrappolato in un regime alimentare ristretto come invece capita per altre soluzioni.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dieta CRAM: ideale per dimagrire e curare l’intestino

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI