Home Attualità Bagaglio a mano Ryanair: multa di 3 milioni da Antitrust

Bagaglio a mano Ryanair: multa di 3 milioni da Antitrust

CONDIVIDI

Cambio regole per il bagaglio a mano Ryanair: la compagnia aerea low-cost ha ricevuta una multa di 3 milioni di euro dall’Antitrust.

Aereo Ryanair (Fonte: Getty Images)

L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), più facilmente nota come Antitrust, ha multato la compagnia aerea low-cost Ryanair per 3 milioni di euro. Il motivo? La poca trasparenza riguardo le nuove regole della compagnia sul trasporto del bagaglio a mano, entrate in vigore a Novembre.

Ryanair infatti, ha deciso lo scorso Novembre che da quel momento in poi la tariffa standard dei biglietti avrebbe permesso al passeggero di portare con sé a bordo un solo bagaglio a mano, dalle dimensioni ridicolmente piccole, da infilare sotto al sedile. Per portare a bordo il solito trolley piccolo, fino a quel giorno permesso ad ogni passeggero, era previsto un sovrapprezzo variabile fra i 5 e i 25 euro. Tenendo conto che Ryanair ha venduto per mesi molti dei suoi viaggi a 10 euro, il bagaglio a mano sarebbe venuto a costare più del doppio del prezzo del biglietto stesso. La compagnia aerea ha giustificato la ridicola decisione assicurando che la nuova policy avrebbe permesso un più rapido imbarco dei passeggeri, diminuendo i ritardi dei decolli.

Leggi anche –> Rivoluzione Ryanair: niente più trolley gratis in cabina

Multa dall’Antitrust anche a Wizz Air

Aerei Wizz Air, Ryanair e easyJet (Fonte: Getty Images)

Una policy simile è stata adottata negli scorsi mesi anche dalla compagnia aerea low cost Wizz Air, a sua volta multata per un milione di euro.

L’Antitrust italiana ha concluso che le nuove regole di trasporto del bagaglio a mano “costituiscono una pratica commerciale scorretta in quanto ingannano il consumatore sull’effettivo prezzo del biglietto, non includendo più nella tariffa base un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo quale è il  bagaglio a mano grande”. L’ACGM ha sanzionato le due aziende, Ryanair e Wizz Air, dando loro sessanta giorni di tempo per cambiare le proprie regole. Per il momento, però, la situazione resta invariata: nessuna delle due compagnie aeree ha modificato la propria policy.

Leggi anche –> Viaggiare da sole, il trend del nuovo millennio

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI