Enzo Muscia chi è: età, altezza, carriera e vita privata

Fonte: Facebook @enzomuscia

Enzo Muscia chi è? Tutto quello che c’è da sapere tra età, carriera e vita privata

Fonte: Facebook @enzomuscia

Enzo Muscia è un imprenditore lombardo di 50 anni. Lui è sposato con Catia ed insieme hanno avuto un figlio, Alessandro. Muscia è cresciuto con la passione per l’elettronica e le prime esperienze lavorative risalgono all’Electrolux. Successivamente nel 1990 inizia a lavorare nello stabilimento FIMI-Philips e più o meno dieci anni dopo, diventa viene assunto dall’azienda francese Anovo SpA. Ma chi è Enzo Muscia? Scopriamo qualcosa di più su di lui.

Enzo Muscia: il suo licenziamento e quello di altre 232 persone

Enzo Muscia
Fonte: Instagram @enzomuscia

Enzo Muscia inizia a lavorare, nel 2000, nel reparto tecnico della società francese A-novo, una multinazionale nel settore dell’assistenza post vendita di prodotti elettronici. Nel 2011, la società decide di chiudere la filiale italiana, licenziando tutti i dipendenti, 232. Una situazione che Muscia non avrebbe mai immaginato, sopratutto dopo aver ottenuto la carica di responsabile commerciale.

Un situazione improvvisa che ha turbato tutti quanti. “Dopo l’estate del 2011, io e tutti i miei colleghi scoprimmo di aver perso il lavoro. Una doccia gelata. Ricordo come fosse ieri che lo stesso curatore fallimentare espresse tutto il suo stupore e la sua incredulità” ha spiegato Enzo.

Una grande ingiustizia, alla quale Muscia e altri colleghi hanno tentato di far fronte combattendo senza arrendersi tanto che Enzo, in qualità di responsabile vendite, decide di gestisce per un anno il fitto di ramo d’azienda in accordo con il curatore fallimentare. Un mossa che purtroppo non è bastata per salvare l’azienda, anche perché nessun compratore si faceva avanti per comprarla.

Enzo Muscia: il rilevamento dell’azienda

Enzo Muscia
Fonte: Instagram @giuseppefiorello

Enzo Muscia tuttavia non vuole arrendersi e quindi decide di puntare il tutto per tutto. Infatti con il supporto di sua moglie, della sua famiglia e dei suoi amici decide di ipotecare la casa ed investire in questo progetto: “Ho dovuto impegnare tutto quello che avevo, casa compresa, a garanzia del finanziamento che mi è stato concesso dalla banca”

Nel 2012, l’azienda è si nuovo in pista e Muscia assume i suoi ex colleghi mandati a casa, scegliendoli in base alle competenze allora necessarie in quel momento per ripartire: “L’azienda si avviava verso la chiusura definitiva. Ma quel patrimonio umano e professionale non si poteva buttar via. L’azienda la rilevai io, scommettendo sulla mia vita. Ma se ce l’abbiamo fatta lo devo anche ai colleghi che con me hanno creduto a questa scommessa. Non avevamo risorse. Ci siamo dovuti occupare personalmente di tutto, anche della ristrutturazione dei locali”, ha raccontato Muscia ad Agi Televisione

Oggi l’azienda conta quaranta dipendenti ed è stata aperta anche una filiale a Torino, anche in questo caso ha riassunto persone che avevano perso il lavoro. Adesso per l’azienda le cose vanno molto meglio. Per la sua impresa il Presidente Sergio Mattarella gli ha attribuito il titolo di Cavaliere dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana.

La sua storia è stata riportata nell’autobiografia ‘Tutto per tutto. Come ho fatto rinascere l’azienda che mi aveva licenziato e ho assunto i miei ex colleghi’, ed è stata d’ispirazione per la fiction di RaiUno Il mondo sulle spalle, con Beppe Fiorello.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI