Home Bellezza Pelle  Medicina estetica: le novità in arrivo

 Medicina estetica: le novità in arrivo

CONDIVIDI

medicina estetica

Il mondo della medicina estetica è in constante evoluzione. Ad oggi ci sono nuovi trattamenti  per il viso innovativi che mirano a garantire un risultato efficace e soprattutto dall’effetto naturale.

Durante l’ultimo congresso internazionale di Medicina Estetica Agorà che si è svolto a Milano, gli  esperti della medicina estetica, e nello specifico quella che riguarda i trattamenti per il viso, erano tutti d’accordo su un punto: gli interventi estetici troppo invasivi e soprattutto quelli che danno un effetto eccessivamente rifatto non sono più richiesti come prima. E’ ben evidente che il rapporto con la medicina estetica sta cambiando. Cosa cercano le donne? Soluzioni anti-age ma soft!  La tendenza  è quella di promuovere nuovi trattamenti integrati che mirano a mantenere la qualità della pelle, la sua luminosità e i suoi volumi naturali senza stravolgerla eccessivamente. Le donne, ma anche gli uomini vogliono un risultato naturale e sano. Addio a zigomoni e labbra gonfie effetto canotto, la nuova frontiera della medicina estetica punta a trattamenti dall’effetto più salutare e “vero”. I filler al botulino riassorbibili e le punturine idratanti all’acido ialuronico restano i trattamenti più richiesti al momento ma il loro utilizzo inizia ad abbinarsi ad altre soluzioni innovative.

Medicina estetica: scopriamo i nuovi trattamenti antiage che attenuano i segni del tempo.

Nel campo della medicina estetica si stanno facendo largo nuovi trattamenti ultratecnologici ed efficaci che garantiscono risultati sorprendenti, duraturi e anche poco invasivi.

Il filler viso che tonifica – Uno dei nuovi trattamenti di medicina estetica che sicuramente avrà un grande successo è il filler Prostrolane B-Series: è a base di peptidi biomimetici di ultima generazione. Questo filler si inietta sotto la pelle del viso e simulando l’attività degli aminoacidi dona alla cute nuova luminosità, spiana le rughe e cancella le macchie scure. La novità di questo trattamento risiede nella somministrazione: infatti avviene a livello sottocutaneo a differenza dei classici filler non gonfia. Ciò è dovuto ai peptidi biomimetici che sono molecole sviluppate in laboratorio, che si legano e comunicano con le cellule, migliorandone il funzionamento che inevitabilmente rallenta con il passare del tempo. Per avere un risultato efficace e duraturo di consiglia di svolgere almeno un paio di sedute con un risultato visibile fin da subito e della durata di circa un anno.

Lifting senza bisturi – Fra le tecnologie più all’avanguardia della medicina estetica c’è sicuramente Ultherapy®. Si tratta di un trattamento non chirurgico per il ringiovanimento della pelle di viso e collo. Questo trattamento, approvato dalla società americana FDA (Food and Drug Administration), in una sola seduta è in grado di riattivare la produzione di collagene. Non a caso molte celebrità hanno provato questo trattamento. Questa procedura sfrutta il calore indotto dagli ultrasuoni su cute, sottocute e muscolo e va a stimolare le fibre di collagene che costituiscono la struttura portante della cute. Con un’unica seduta che dura dai 30 ai 90 minuti è possibile innescare la ristrutturazione profonda del derma. Si tratta di un vero e proprio lifting senza però ricorrere al bisturi! Grazie a questo trattamento di medicina estetica è possibile ridefinire i lineamenti del volto  senza ricorrere a filler. Si può effettuare questo tipo di trattamento ad ogni età e in qualsiasi periodo, con tutti i fototipi di pelle. I risultati si vedono perfettamente dopo 3 mesi dal trattamento.

medicina estetica
Foto da iStock

 La biorivitalizzazione su viso e cuoio capelluto – La biorivitalizzazione è un nuovo trattamento di medicina estetica che prevede il prelievo di pochi millimetri di pelle dietro l’orecchio e successivamente  la sua frammentazione in microscopici innesti ricchi di cellule vitali; tutto in un’unica seduta. Questi innesti sono subito re-inseriti sotto la cute con una semplice tecnica iniettiva di tipo mesoterapica al fine di stimolare la rigenerazione della pelle, e anche la produzione di nuove fibre di collagene che la rendano più elastica. Questo trattamento dona al viso un aspetto certamente più giovane, con un effetto idratante e antirughe. Inoltre la biorivitalizzazione si effettua anche sul cuoio capelluto: stimolala crescita dei capelli attraverso un protocollo di impianto autologo, ovvero che sfrutta i nostri stessi tessuti, senza l’aggiunta di sostanze estranee. Insomma un trattamento ideale anche per i problemi di calvizie maschili. La biorivitalizzazione è indicata per combattere i primi segni di invecchiamento del volto e del collo e per la preparazione e il mantenimento di interventi di face-lifting. Inoltre è utile ed efficace associato a trattamenti con laser frazionale o ablativo per aumentare l’effetto rigenerativo della pelle. Le sedute non sono dolorose e permettono di riprendere rapidamente le normali attività quotidiane. Già dopo il primo mese la pelle appare più compatta e l’effetto dura circa un anno.