Come difendersi dall’Alzheimer con una dieta sana

L’alimentazione e le funzioni cognitive sono fortemente collegate. I cibi che assumiamo tutti i giorni possono essere responsabili di alterazioni che compromettono le risposte del nostro cervello.

Secondo quanto sostenuto da Lorena Perrone, ricercatrice italiana delll’Università di Poitiers le “alterazioni dovute alla dieta cominciano a danneggiare il cervello 10-20 anni prima che la patologia di Alzheimer si manifesti”.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

In pratica, per lo studio, gli AGEs, ovvero prodotti di una glicosilazione aberrante di proteine in formazione nel nostro organismo quando invecchiamo, sono influenzati dal tipo di alimenti che assumiamo.

Ecco i cibi che incrementano il rischio di Alzeheimer

Getty Images

Formaggi stagionati e carne sono gli alimenti più ricchi di AGEs. Ciò significa che una dieta a base di queste proteine ma con scarsa assunzione di cereali e verdure agevola la diffusione degli “ages advanced glycation end-products”.

Qual è la soluzione – Seguire la dieta mediterranea o quella giapponese in quanto povere di carne, ma abbondanti in termini di verdure e cereali, può essere un primo passo.

Ad oggi non esiste una diagnosi precoce dell’Alzheimer, né è possibile mettere a punto una terapia preventiva, per questo è importante identificare dei biomarkers utili a diagnosticare la malattia prima che questa si manifesti. In questo lavoro abbiamo dimostrato che gli AGEs possono rappresentare un biomarker precoce e un target terapeutico per la prevenzione“, ha spiegato Perrone.

L’importanza del rame nella manifestazione della malattia – Un altro studio condotto da Peter Faller dell’Università di Tolosa ha invece messo in evidenza come i difetti nel metabolismo del rame possono portare alla formazione di placche amiloidi, prima manifestazione dell’Alzheimer. Adottare quindi una dieta ricca di vitamina E e B12 può essere d’aiuto a ridurre il rischio della comparsa di questa terribile malattia.

Cosa è fondamentale magiare in maniera regolare per difendersi – Come molte diete sane consigliano, ovviamente parliamo di frutta, verdura e pesce. Questi alimenti sono alla base della dieta mediterranea, da poco definita la più salutare in assoluto. E’ importante quindi  ridurre il consumo di carne, di formaggi, specialmente stagionati, per i motivi che abbiamo analizzato all’inizio, ma soprattutto, bandire dalle nostre tavole i cibi precotti, in quanto qui gli AGEs sono solitamente introdotti come additivi.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Come eliminare i chili di troppo con la dieta del merluzzo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Da leggere