Mauro Icardi su Instagram: “meglio sembrare stupido che parlare”

Mauro Icardi lancia la polemica su Instagram con una tagliente citazione da Mark Twain.

Sembra oramai non avere fine il caso Icardi.

Persa la fascia da capitano e mancata la convocazione per Vienna, Mauro Icardi decide finalmente di dire la sua e lo fa con un post al vetriolo via Instagram.

Se vuoi restare aggiornata sulle ultimissime news dei vip da te più amati e seguiti CLICCA QUI!

Mauro Icardi al vetriolo su Instagram

Mauro Icardi Instagram
Foto da Instagram @mauroicardi

Dopo il post di Wanda Nara (“Tu ci hai insegnato cosa significa sognare, soffrire, lottare, sacrificarsi, piangere, combattere, restare e vivere per amore. Colui che sceglie con il cuore non sbaglia mai. Ti amiamo. La tua famiglia”) ecco insomma la risposta del diretto interessato.

It’s better to keep your mouth shut and appear stupid than open it and remove all doubt.
“Mark Twain”

La stoccata all’Inter arriva con una citazione letteraria del suo oramai ex capitano, seguita da faccine ammiccanti che alludono al silenzio di cui il post parla.

Mauro Icardi fa intuire di non aver apprezzato le parole circolate sul caso a lui legato nelle ultime ore, come se quanto detto abbia infangato più chi ha parlato che il diretto interessato, Mauro Icardi appunto.

“E’ meglio tenere la bocca chiusa e apparire stupido piuttosto che aprirla e fugare ogni dubbio”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Icardi perde la fascia da capitano, Wanda Nara reagisce così

“Fareste meglio a stare zitti” sembra perciò essere l’invito rivolto da Icardi al mondo e chissà se qualcuno si sentirà toccato da tale allusione e, soprattutto, se avrà voglia di rispondere all’ex capitano interista.

Del resto a parlare in queste ore sono stati molti: i giornali, le tv, il d.s. nerazzurro Ausilio, il tecnico Spalletti e persino i tifosi, con il coro “C’è solo un capitano” dedicato a Samir Handanovic durante la trasferta austriaca.

Giace forse tra costoro il destinatario della citazione di Mauro Icardi? Senza dubbio lo scopriremo presto. La polemica non finisce certo qui.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI