Home Maternità Gravidanza, dodicesima settimana d’attesa: sintomi e crescita

Gravidanza, dodicesima settimana d’attesa: sintomi e crescita

CONDIVIDI
12 settimana di gravidanza
dodicesima settimana di gravidanz, sintomi (Istock Photos)

Gravidanza, dodicesima settimana d’attesa: i sintomi più comuni e la crescita del feto

La dodicesima settimana di gravidanza è arrivata. 84 giorni sono ormai trascorsi da quando avete iniziato questo grandioso viaggio. Le emozioni si susseguono giorno dopo giorno così come l’avanzare del pancione che ora, se siete alla vostra seconda gravidanza, dovrebbe già notarsi. Alcune donne in stato interessante hanno patito fortemente alcuni sintomi legati alla gestazione, altre – le più fortunate – non hanno, invece, risentito dei classici disturbi. Per far chiarezza su quali sono i sintomi in questa dodicesima settimana, abbiamo stilato una lista dei fastidi che accomunano maggiormente le future mamme.

Potrebbe interessarti anche: Gravidanza, undicesima settimana d’attesa: i sintomi più comuni

I 5 sintomi più comuni nella dodicesima settimana

12 settimana di gravidanza
dodicesima settimana di gravidanza, i sintomi comuni (Istock Photos)

I sintomi più comuni ormai, arrivate alla dodicesima settimana di gravidanza, dovreste già averli ben chiari in mente, quali nausee mattutine e disturbi legati all’apparato digestivo. Ma tra i comuni, ve ne sono alcuni che possono insorgere proprio in questa settimana e che prima non accusavate. Tengo a precisare che sintomi comuni come nausee – in particolar modo – tenderanno a scomparire del tutto nel giro di poche settimane, mediamente intorno alla diciottesima settimana d’attesa. Quindi care future mamme, stringete i denti e portate ancora un po’ di pazienza, il peggio sta per passare. Scopriamo ora, quali sono i 5 sintomi che accomunano le donne in stato interessante proprio nella dodicesima settimana. Gravidanza: Nausee mattutine? Ecco alcune strategia per affrontarle al meglio

  1. Seno pesante: in questa settimana potresti accusare un indolenzimento maggiore al seno, il quale risulterà più pesante e gonfio. Il seno, infatti, si sta preparando per il suo futuro sostentamento materno. Il consiglio in questo caso è di iniziare ad indossare reggiseni morbidi, preferibilmente senza ferretti o pizzi. Per intenderci quelli che si usano normalmente per lo sport e che siano comunque rigorosamente in cotone, in modo che la pelle possa respirare meglio.
  2. Acne: ebbene sì, in questa settimana potresti avere un nuovo sintomo legato appunto alla dodicesima settimana di gestazione. La causa di questo disturbo è soprattutto dato dai cambiamenti ormonali. La secrezione di estrogeni e progesterone subisce elevate alterazioni durante la gravidanza e questo si ripercuote anche sulla produzione di sebo e sull’equilibrio della pelle. E il rischio di soffrire di acne è molto più alto per le donne che hanno avuto problemi di acne durante l’adolescenza o in una gravidanza precedente. Quindi presta attenzione alla cura e all’igiene della pelle. Acquista un gel antibatterico, ma assicurati che possa essere usato in gravidanza ed idrata la pelle del viso tutti i giorno facendo attenzione a lavarti bene mattina e sera. Rimedio casalingo a base di alloro, per pelle acneica e grassa
  3. Senso di stanchezza e spossatezza: potresti risentire ancora quel senso di stanchezza che ancora non ti lascia in pace. Ricorda che per ovviare a tale disturbo l’unica soluzione è quella di riposare appena ne senti la necessità. I livelli di ormoni – il progesterone in particolare – è in circolo e ciò può causare sonnolenza ma in particolar modo, appunto, un senso di stanchezza e spossatezza. Bevi almeno 2 litri di acqua al giorno per reidratare continuamente il tuo corpo e il tuo bimbo.
  4. Visione sfocata: potresti accusare disturbi a livello della vista. Ciò per effetto della ritenzione idrica del tuo corpo, ritenzione che cambia la pressione all’interno dei bulbi oculari, rendendo la cornea ed il cristallino più spessi.
  5. Prurito sulla pelle. Potresti iniziare a sentire la tua pelle prudere. In particolar modo nella zona dell’addome dove, appunto, la pelle inizia a tendersi per l’aumento del pancione. Tale prurito potresti accusarlo anche intorno al seno per lo stesso motivo, l’aumento della circonferenza dei tuoi seni. Il consiglio è di non grattarti convulsamente se dovesse comparire il prurito ma, adopera una crema apposita, da acquistare in farmacia. Ne esistono di diverse a tale scopo.

La crescita del bambino alla dodicesima settimana di gravidanza

In questo inizio di secondo trimestre di gravidanza il tuo bambino è già capace di agitare le sue piccole manine. Infatti piedi e mani sono completamente formati e, potrebbe iniziare proprio in questa settimana, a succhiarsi il pollice.

Ciò è sintomo che i riflessi del tuo bebè iniziano a svilupparsi.

Questa settimana è di vitale importanza per la crescita del feto poiché è proprio ora che il suo cervello è in fase di sviluppo e le sue cellule nervose iniziano a moltiplicarsi molto velocemente.

L’intestino del tuo bambino inizia a fare le prove per una corretta digestione, iniziando ad alzare e ad abbassare ritmicamente lo stomaco. Iniziano a formarsi in questa dodicesima settimana anche le corde vocali così come i reni che iniziano a lavorare per la produzione di urina.

Nella dodicesima settimana il viso del tuo adorato bambino inizia ad assomigliare sempre più al viso di un neonato in miniatura. Il suo sistema scheletrico che, sino a settimana scorsa era solo cartilagine, ora con l’inizio della dodicesima settimana, inizia ad ossificarsi, trasformandosi in osso a tutti gli effetti. Sapevi che il tuo bebè ora è grande più o meno quanto una prugna. Infatti è lungo circa 6 centimetri e pesa all’incirca 14 grammi.

Curiosità da sapere sulla dodicesima settimana

In questa settimana potresti sottoporti – come la maggior parte delle future mamme – ad un’ecografia ad ultrasuoni. Considerato che il feto, in questa settimana,  presenta i genitali quasi del tutto sviluppati, potresti attraverso un’immagine ad ultrasuoni, conoscere il sesso del tuo bambino. L’ecografia mostrerà anche il tuo bambino che si stiracchia, che scalcia, che si rigira nell’utero.  Però è ancora troppo piccolo perché tu possa sentire questi suoi movimenti. Puoi sentire, invece, il suo battito cardiaco mediante un’ecografia Doppler.

Leggi anche: Nomi per bambini 2019: i più belli per maschio e femmina

Sapevi che puoi ancora andare tranquillamente dal tuo parrucchiere per rifarti il colore o cambiarlo, se vuoi ma chiedi al tuo parrucchiere di usare la tintura per capelli senza ammoniaca o comunque colori a base vegetale, come l’henné.

Leggi anche: Mamma in forma: i 5 consigli nel secondo trimestre di gravidanza

In questa settimana potresti iniziare a seguire un corso di yoga o ginnastica prenatale. Fare esercizio fisico costante, ti aiuterà a mantenerti in forma e a prendere i giusti chili senza eccedere troppo, ovviamente segui una buona ed equilibrata alimentazione. Il buon connubio per rimanere in forma anche durante la gravidanza e fare del bene al tuo bambino è proprio questo.