Home Gossip

Luca Ward: “non ho potuto piangere mio padre. Mia figlia? Non ha…”

CONDIVIDI

luca ward

Luca Ward racconta il dramma vissuto da piccolo con la morte del padre e il rapporto con la prima figlia dopo la fine del suo matrimonio.

Luca Ward racconta il dramma vissuto quando aveva solo tredici anni. L’attore e doppiatore perse il padre proprio a quell’età. Il papà era un attore e doppiatore come lui e morì per un aneurisma lasciando la madre che, a soli 34 anni, si ritrovò a crescere da sola tre figli di cui Luca era il più grande. Nonostante il dolore, però, Ward non ebbe il tempo di piangere il padre. Per aiutare la madre a portare a casa il pranzo e la cena fu costretto a cercare subito un lavoro.

Se ti piace Luca Ward e vuoi scoprire tutte le novità, CLICCA QUI

Luca Ward: “non ho avuto il tempo di piangere mio padre”

luca ward

In un toccante racconto della sua vita, Luca Ward, ospite di Vieni da me, ha svelato i dettagli del tragico lutto vissuto quando aveva appena 13 anni. “Abbiamo perso papà presto, avevo solo 13 anni. Mia mamma si è ritrovata da sola a 34 anni senza lavoro. Ha fatto molta fatica, papà era la nostra unica fonte di sostegno, era attore di teatro. Per colpa di un aneurismo è stato in coma due mesi, non ho avuto tempo materiale di piangere, perchè ci siamo dovuti rimboccare subito le maniche. Mia mamma ci venne a prendere a scuola quando morì papà e ci ha fatto capire subito che qualcosa non andava. Mise 5mila lire sul tavolo e disse, abbiamo solo queste: il pomeriggio sono uscito e sono andato a cercare lavoro come facchino in una ditta di traslochi. Abbiamo contribuito tutti per fare qualcosa e contribuire al sostentamento della famiglia”, ha raccontato a Caterina Balivo.

Poi ha aggiunto: “Mia mamma è poi riuscita a tornare in radio e ha cambiato il modo di farla, perché è stata la prima a parlare con il pubblico. Mia madre poi ha ritrovato l’amore da cui è nato il nostro quarto fratello Metello”.

Pochi anni fa, invece, è venuta a mancare la madre: “Lei è andata via quattro anni fa, per arresto cardiaco. Nessuno se l’aspettava. Io ero a teatro, dovevo andare in scena e non sono voluto andare via. Quando sono andato a casa, mamma era già andata via. Non lo rifarei, lascerei il pubblico e andrei via. Ma la vita corre più veloce di noi”.

Potrebbe interessarti anche—>Caterina Balivo straziante in diretta: lacrime a Vieni da me

Luca Ward: “mia figlia Guendalina non ha mai accettato la separazione da sua madre”

luca ward

Luca Ward ha anche parlato del rapporto con la prima figlia, Guendalina, nata dal suo primo matrimonio: “non ha mai accettato la separazione. All’inizio mi seguiva, pensava che avessi un’altra donna. Ho rispettato la sua scelta, perché il figlio soffre la separazione dei genitori”.

Infine, l’attore ha svelato come ha conquistato Giada Desideri, sua moglie e madre degli altri due figli: “Ho conosciuto Giada sul set, è stata una tranvata, un colpo di fulmine. I miei colleghi dicevano che era inarrivabile, ma io sono testardo. Eravamo già stati a cena e un giorno l’ho chiamata e mi ha detto che era a Rio de Jainero. Così chiamo un mio amico che ha un’agenzia viaggi e gli dico che deve farmi assolutamente partire per Rio. All’epoca stavo lavorando ad un progetto. Dico che ho un provino a Londra e mi liberano per tre giorni. Parto per Rio, arrivo, suono il campanello, lei mi apre e mi chiede che ci facevo lì e io: ‘Tu sei mia’. Da lì è cominciato tutto”, conclude.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI