Home Gossip Ultimo: “la gente ha speso soldi, Festival deciso da chi mi chiama...

Ultimo: “la gente ha speso soldi, Festival deciso da chi mi chiama cogli*ne”

CONDIVIDI

ultimo sfogo su instagram

Ultimo, duro sfogo contro i giornalisti su Instagram: “la gente ha speso soldi con il televoto, Festival deciso da chi mi chiama cogli*ne”.

Ultimo si scaglia contro i giornalisti su Instagram: il secondo classificato al Festival di Sanremo 2019 attacca i giornalisti e la giuria d’onore della kermesse musicale, rei di aver ribaltato il televoto del pubblico che, con il 46,5% aveva scelto Ultimo come vincitore del Festival.

Se ti piace Ultimo e vuoi scoprire tutte le novità, CLICCA QUI

Ultimo, duro sfogo contro i giornalisti su Instagram: “gli stessi che mi danno del cogli*ne e chiamano pezzi di mer*a i ragazzi de Il Volo”

ultimo polemica con i giornalisti

Tornato a casa, a Roma, Ultimo, con una serie di storie pubblicate su Instagram, si sfoga la dura polemica scoppiata con i giornalisti durante a conferenza stampa post Festival di Sanremo 2019. “Eccomi ragazzi, sono appena tornato a casa. Faccio questo video perchè sto leggendo un sacco di articoi e stanno scrivendo un sacco di cattiverie, ca**ate”, esordisce Ultimo.

Prima di affrontare la polemica con i giornalisti, Ultimo ringrazia tutte le persone che lo hanno sostenuto: “Innanzitutto voglio ringraziare, perchè ci sono anche cose belle, tutte le persone che mi stanno inviando messaggi d’amore e d’affetto. E siete tanti, più di quanti pensano loro”.

Nelle ultime ore, il cantautore romano è stato al centro di una durissima polemica, ricevendo critiche dai giornalisti e sostegno da parte del pubblico, ma quel è il motivo della rabbia di Niccolò Morriconi, questo il vero nome di Ultimo? “Il discorso che faccio è molto semplice, la mia incazzatura è molto semplice: mi chiedo come sia possibile che il Festival di Sanremo dia la possibilità di televotare da casa, quindi di spendere dei soldi. La gente vota da casa spendendo dei soldi, si riesce ad arrivare ad un televoto del 46%, noi siamo riusciti ad arrivare ad un televoto del 46,5%, un altro artista arriva al 14%”.

Un plebiscito popolare quello per Ultimo, ribaltato, però, dai voti della sala stampa e della giuria degli esperti: “Ecco, questa differenza del più del 30% viene completamente ribaltata dal giudizio di giornalisti: gli stessi che quando annunciano sul palco che Il Volo è arrivato terzo esultano come se fossero allo stadio gridando mer*e, pezzi di mer*a, che mentre parlo io gridando stronzetto, deficiente, vai a casa, imbecille, coglione. Ecco com’è possibile che questa percentuale di gente che ha votato da casa, che ha speso dei soldi e la musica la sceglie la gente, non la scelgono i giornalisti, questa percentuale del più del 30% sia ribaltata da dei giornalisti e da otto persone, la giuria d’onore, che con la musica c’entrano poco per non dire niente. Com’è possibile?”.

Il cantautore conclude così il suo sfogo: “Allora mi viene da pensare che non è un Festival scelto dal popolo, questo è un Festival scelto dai giornalisti. Allora non fate votare la gente, non fate spendere soldi per quattro serate alle persone perchè se poi un artista riesce ad avere più del triplo dei voti di un altro artista, questa differenza non può essere ribatata da otto persone che formano la giuria d’onore e da trenta giornalisti. Io mi sento in colpa e sono dispiaciuto per le persone che hanno televotato da casa e vi chiedo scusa io, in prima persona come Niccolò, per l’impegno che non ha dato i suoi frutti. Sono dispiaciuto per voi. Detto questo non ne parlerò più, spero di chiudere questa pagina e aprirne altre mille, più belle. Vi voglio bene”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI