Home Salute e Benessere

Il tuo occhio trema? Ecco cosa significa

CONDIVIDI

Il nostro corpo ci invia messaggi, sotto forma di sintomi, per esprimere un disturbo o una malattia. Tra questi ci sono disturbi agli occhi come visione offuscata ed occhio o palpebra tremante. Questi fenomeni sono spesso inquietanti e ci chiediamo perché appaiono, ecco tutte le risposte!

Palpitazioni oculari, perchè compaiono e cosa fare

Palpitazioni oculari, o fascicolazioni, sono il risultato di frequenti e involontarie contrazioni muscolari della palpebra. Questo spasmo del muscolo palpebrale è dovuto all’attivazione di una fibra nervosa.

Si tratta di un disturbo abbastanza comune, la palpitazione delle palpebre può essere un segno di carenza di magnesio, carenza di calcio, affaticamento visivo o la conseguenza di spasmofilia o ansia. Altri fattori che sono all’origine di un tale disturbo dell’occhio sono la mancanza di sonno, stress, consumo eccessivo di caffeina, danni neurologici e alcune particolari malattie.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Salute & Benessere  CLICCA QUI

Le malattie che potresti avere se ti trema l’occhio

Se soffri di palpitazioni oculari associate a spasmi che interessano l’intero viso, occhi gonfi e rossi, secrezione oculare, completa chiusura della palpebra o cedimento della palpebra, potresti soffrire di:

Blepharospam

Il blefarospasmo è caratterizzato da distonia focale, una patologia neurologica della contrazione muscolare. Questo disturbo provoca spasmi muscolari alle palpebre, che si chiudono in modo incontrollabile e ripetitivo. Esistono diverse forme di questa malattia tra cui spasmo emifacciale, che colpisce solo un lato del viso o entrambi, spasmo dei muscoli orbicolari, che colpisce solo le palpebre o la sindrome di Meige, che colpisce in particolare le palpebre, il collo e la mascella.

Anche se il blefarospasmo rimane stabile, i sintomi tendono a peggiorare nel tempo, portando forse alla chiusura permanente delle palpebre. Le conseguenze sono quindi visive e sociali. In effetti, guidare, leggere, viaggiare e lavorare risulta faticoso.

Fortunatamente, alcune misure aiutano ad alleviare i sintomi come un giusto riposo, indossare occhiali specifici quando si legge o si lavora su uno schermo. Inoltre, sembra che sbadigliando, cantando o masticando si possa riuscire temporaneamente a controllare le contrazioni muscolari delle palpebre.

La malattia di Charcot

Conosciuto anche come sclerosi laterale amiotrofica (SLA) o morbo di Lou Gehrig, la malattia di Charcot è una condizione che influenza progressivamente i neuroni e provoca la debolezza muscolare che si trasforma in paralisi.

Dal momento che questa malattia colpisce i motoneuroni, che mirano a inviare ordini di movimento dal cervello ai muscoli, è l’intero corpo ad essere colpito. Le palpebre, le braccia, le gambe, anche i muscoli del respiro vengono colpiti nella fase avanzata, finchè il paziente non riesce più a nutrirsi.

Sebbene non vi siano cause specifiche, alcuni fattori di rischio, tra cui fattori ereditari, esposizione prolungata a pesticidi e metalli pesanti, fumo, stress ossidativo o gravi traumi fisici potrebbero essere la causa della comparsa della malattia. Attualmente i trattamenti non consentono la completa guarigione della malattia ma possono limitare la sua evoluzione.

Pertanto, se soffri di palpitazioni oculari che durano più di una settimana e hai i sintomi sopra menzionati, assicurati di consultare il medico.

Ti potrebbe interessare anche—->>>L’utilità di questo piccolo angolo rosa nell’occhio ti stupirà

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI