Home Maternità Gravidanza, settima settimana d’attesa: i sintomi più comuni

Gravidanza, settima settimana d’attesa: i sintomi più comuni

CONDIVIDI
Settima settimana di gravidanza
Settima settimana di gravidanza, i sintomi (IStock Photos)

Gravidanza, settima settimana d’attesa: quali sono i sintomi e come sta crescendo il bebè

Siete giunte alla settima settimana di gravidanza. 49 giorni sono ormai passati e siete nel pieno del secondo mese d’attesa. Un mese ancora e il primo trimestre di gravidanza sarà giunto alla conclusione. Tra i tre trimestri, questo, il primo, è quello più delicato e con più probabilità di aborto. Quindi ancora un altro po’ di pazienza e il primo passo sarà fatto. Certo, ancora la strada è lunga e in voi aleggiano sempre gli stessi interrogativi – Quali sono i sintomi? Come sta crescendo il mio bebè? Come devo comportarmi in questo periodo di gravidanza?. Gravidanza: che cosa accade nella mente di una donna? Tutte domande lecite e normali per una donna in dolce attesa, specie se si è alla prima gravidanza. Vediamo di rispondere ad alcune delle domande che accomunano gran parte delle future mamme.

Leggi anche: Gravidanza: che cosa accade nella mente di una donna?

I 7 sintomi più comuni nella settima settimana di gravidanza

Settima settimana di Gravidanza
Settima settimana di gravidanza, i sintomi (Istock Photos)

Alcuni di questi sintomi sono già noti a molte future mamme, come le nausee mattutine o i disturbi gastrici. Altre risentono maggiormente di sintomi legati agli sbalzi d’umore o sintomi legati più alla fame. Ci sono poi, quelle future mamme – poche fortunate- che invece non risentono di questi sintomi e vivono questo primo trimestre con leggerezza e in piena forma. Ma, ammettiamolo, è davvero una minoranza! Quasi tutte le donne in attesa soffrono di disturbi gravidici, ed è positivo perché il vostro corpo si sta modificando. Vediamo nello specifico quali sono i 7 sintomi più comuni nella settima settimana di gravidanza.

Leggi anche: Nausea in gravidanza: quali cibi mangiare per alleviarla

  1. Nausea mattutina: ora più che mai sentirai la nausea, specie quella mattutina, con maggiore intensità. Questo è dovuto all’ormone beta HCG che in questa settima settimana raggiunge il suo picco provocandoti forti nausee. Niente di anomalo, la pazienza in questo caso è l’unico rimedio. Fra un mese o giù di li, queste nausee passeranno del tutto. Ricorda di mangiare qualcosa di secco appena ti svegli, come biscotti, fette biscottate o anche taralli e idratarti costantemente, in particolar modo se la nausea porta a conati di vomito.
  2. Stimolo a urinare: in questa settimana sentirai la necessità di fare pipì più spesso del solito. Non commettere l’errore di bere di meno pensando così, di risolvere il problema. Sbagliato, primo perché continuerà lo stimolo e cosa più importante perché il tuo bebè necessita di tanta acqua. Quindi almeno 2 litri di acqua al giorno sono indispensabili per una corretta idratazione e per il benessere del tuo bimbo.
  3. Sbalzi d’umore: ti senti come su una giostra impazzita? Normale, gli sbalzi d’umore durante la gravidanza e, in particolar modo nel primo trimestre, è fisiologico. Tutto dipende dagli ormoni che in questa settimana raggiungono livelli elevati.
  4. Sonnolenza e affaticamento: in questa settima settimana, la sonnolenza – spesso accompagnata dall’affaticamento – è uno dei principali sintomi. Riposa e rilassati ogni volta che puoi e che vuoi. Non affaticarti nell’alzare pesi come le buste della spesa o scatoloni, anche se pensi di farcela. Ridimensiona, per ora, le classiche cose che facevi prima e lasciati aiutare dal tuo partner, sarà contento di contribuire.
  5. Bruciore allo stomaco: questo sintomo è legato spesso alla nausea e al vomito ma, non per tutte è così. Quindi potresti non aver avuto neanche una nausea o aver mai dato di stomaco ma sentire costantemente bruciore alla stomaco. In questo caso, una sana e corretta alimentazione è ciò che devi seguire, se ancora non hai iniziato. Bere molta acqua e fare attenzione ad alcune tisane. Non tutte, infatti, sono adatte alle donne in dolce attesa. Questo sintomo può attenuarsi con l’avanzamento della gravidanza o rimanere costante ma di certo passerà non appena nascerà il tuo bebè.
  6. Aumento della frequenza cardiaca: spesso è accompagnata da un senso di affaticamento. Una frequenza cardiaca più alta del solito è normale in gravidanza. Quindi non allarmarti se, a volte, senti il battito accelerare.
  7. Cambiamenti sessuali: in periodo potresti risentire, a causa dei livelli ormonali elevati, un aumento del desiderio sessuale o, al contrario, una diminuzione. Il consiglio è di parlarne, in entrambi i casi, al tuo partner, comunicando i tuoi stati d’animo a riguardo, le tue emozioni.

Come cresce l’embrione nella settima settimana di gravidanza

In questa settima settimana di gravidanza, l’embrione si sviluppa molto velocemente. Infatti in questa settimana pesa 2 grammi e misura all’incirca 2,2 millimetri. È proprio in questa settimana che inizia il processo di ossificazione, dunque lo scheletro del bimbo si forma. Si può notare la testa e il collo che sono posizionati proprio sul petto.  Ora mani e piedi risultano meno palmati, assumendo pian piano la forma definitiva di quelle che saranno mani e piedi. Anche gli occhi iniziano a formarsi. Si forma infatti il nervo ottico, la retina, il cristallino e la cornea.  Anche se ancora non lo senti muovere dentro di te, l’embrione già da una settimana regolarmente si muove. Inizia a formarsi l’apparato genitale, anche se è ancora presto per sapere il sesso.

Consigli utili nella settima settimana di gravidanza

 In questa settima settimana cerca di riposare il più possibile. Goditi le giornate di sole, magari facendo una passeggiata all’aria aperta. Leggi un buon libro e inizia ad ascoltare della buona musica, possibilmente rilassante. Ti aiuterà a rilassarti e a rilassare il bebè. Soprattutto, segui una corretta alimentazione, privilegiando verdura e frutta senza dimenticare i cereali. Indispensabile almeno 1,5 lt di acqua al giorno.

Ma più di ogni altra cosa, ricorda di essere sempre positiva, anche nei momenti di sconforto – tipici in gravidanza per causa degli ormoni “impazziti” – facendo quello che ti rende più felice, sempre nel rispetto del tuo dolce stato. Goditi questo meraviglioso stato, il più importante nella vita di una donna e rendi il tuo partner complice di questa magia che sta accadendo dentro di te. Regalagli i tuoi pensieri più belli in merito a ciò che stai vivendo, i tuoi pensieri e, più di ogni altra cosa, i tuoi abbracci.