Home Dieta e Alimentazione

Sgonfiarsi e dimagrire velocemente con la dieta dei liquidi

CONDIVIDI

Sgonfiarsi, perdere peso e ripristinare i valori metabolici sballati, il tutto in un tempo brevissimo, è possibile grazie alla dieta dei liquidi. 

Dimenticate le diete astruse fatte di calorie calibrate e strani mix alimentari. Questo regime prevede solamente l’assunzione di cibi in forma liquida come frullati, succhi di frutta e ortaggi e centrifugati da consumare per tutti i 3 o 5 pasti giornalieri.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Trattandosi di un programma estremo è bene innanzitutto consultare prima il proprio medico. In ogni caso è aperto a moltissime interpretazioni, dalle varianti più permissive, a quelle più severe e impegnative,  di solito effettuate in strutture specializzate.

In cosa consiste la dieta dei liquidi

Getty Images

Due varianti – Una dieta totalmente liquida e una dieta parzialmente solida, in quest’ultimo caso si possono assumere spuntini o una cena solida.

Così facendo è possibile dimagrire rapidamente andando a ripristinare valori sballati da un’alimentazione troppo ricca.

Gli svantaggi  – Un regime alimentare completamente liquido non può essere mantenuto nel tempo, di conseguenza anche il calo del peso è momentaneo. Porta invece risultati più duraturi la dieta parzialmente solida, grazie all’integrazione di cibi come il petto di pollo ai ferri, la bistecca di manzo, la frittata, il filetto di merluzzo o i fiocchi di latte.

Tra gli altri aspetti negativi c’è anche quello che si tratta di un programma privo di importanti nutrienti come gli amminoacidi e gli acidi grassi, anche se alcune bevande ad hoc li contengono. Inoltre essendo ipocalorico può portare alla perdita della massa muscolare, all’anemia, all’ipoglicemia, all’ipotensione, all’acidosi metabolica e alla lipopotassemia.

I segnali d’allarme – Se si avvertono stanchezza, vertigini, stanchezza, calcoli biliari o difficoltà nell’evacuazione, bisogna immediatamente interrompere. Da evitare anche in gravidanza e in fase di allattamento,  così come se si soffre di diabete o di malattie croniche.

Come detto, prima di intraprendere la dieta dei liquidi è bene chiedere ad un dietologo o al nutrizionista, informarsi sulla qualità delle bevande preparate  e accompagnare ai cibi liquidi almeno un pasto solido al giorno per assumere tutti i nutrimenti necessari e non solamente vitamine, fibre e proteine.

Ti potrebbe interessare anche—->>> Dieta contro gli attacchi di fame: come perdere 3 kg in un mese

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore