Home Maternità

Gravidanza, quinta settimana d’attesa: i sintomi

CONDIVIDI
quinta settimana di gravidanza
quinta settimana di gravidanza, i sintomi (Istock Photos)

Gravidanza, quinta settimana d’attesa: cosa aspettarsi quando si aspetta, i sintomi comuni

 Siamo giunte alle quinta settimana d’attesa. Il primo mese è appena trascorso ed ora, più che mai, siete certe di aspettare un bebè. La sorpresa nello scoprire che siete in attesa è ormai alle spalle ed ora avete davanti a voi la sicurezza che fra non molto diventerete mamme. Certo, la strada ancora è lunga e le cose da fare in gravidanza sono tante. Le domande che vi sorgono spontaneamente sono ancora di più;  i dubbi su come comportarvi, cosa fare e come farlo, vi assillano costantemente. Vediamo di fare un po’ di chiarezza partendo dalla cosa più importante: come si sviluppa il vostro bebè e cosa aspettarsi.

Come si sviluppa il bimbo nelle quinta settimana di gravidanza

gravidanza, quinta settimana
Gravidanza, quinta settimana, come cresce il feto (iStock Photos)

Nella quinta settimana d’attesa, la gravidanza sembra procedere nel migliore dei modi, vi sentite probabilmente più stanche del solito – è normalissimo – ma voi vi chiedete più di ogni altra cosa, come si sta sviluppando il vostro piccolo bebè. Cerchiamo di capirlo insieme togliendo qualche dubbio a voi future mammine.

Leggi anche: Gravidanza: Capogiri e svenimenti cause e rimedi

  • In questa quinta settimana, il tuo bebè ha le sembianze di un girino di 2,5 mm. Piccolissimo sì, ma lentamente si sta formando.
  • Il suo cuore accelerato. I battiti sono raddoppiati rispetto a quello di una persona adulta.
  • La coda che aveva alla quarta settimana inizia a lasciare il posto per le gambe. Infatti alla fine della quinta settimana, l’embrione inizia la sua trasformazione e pian piano si sviluppano le gambe e le braccia.
  • Iniziano a formarsi naso, bocca e orecchie, mentre gli occhi sono una piccola fessura.
  • Anche il sistema nervoso è in crescita mentre gli organi principali quali stomaco, reni, fegato e polmoni sono completi quasi del tutto.
  • Inizia a formarsi il cordone ombelicale fornendogli ossigeno e nutrimenti. Detto anche funicolo, il cordone ombelicale si svilupperà del tutto nelle prossime settimane mettendo in contatto diretto la placenta con il feto dal quale il bambino si nutrirà sino alla nascita.

Quinta settimana di gravidanza: quali sono i sintomi e come cambia il vostro corpo

Gravidanza, quinta settimana
Gravidanza, quinta settimana: sintomi (iStock Photos)

In questa quinta settimana di gravidanza i disturbi legati alla gestazione sono ri-confermati. Ma potrebbero insorgere alcuni nuovi sintomi e scoprire, invece, alcune meraviglie legate proprio al vostro stato interessante. Vediamo brevemente quali sono e come cambia, in questa fase il vostro corpo.

  • La vostra pelle risplende più del solito. In questa settimana vi sentirete radiose. La pelle, così come i vostri capelli, risulteranno più lucidi. Questa nuova “pelle”, non è dovuta a fattori esterni, come creme o scrub particolari, niente affatto. Il successo è dovuto agli estrogeni elevati che avete in voi e, ovviamente, al vostro stato di grazia che vi rende, giorno dopo giorno, splendente.
  • La nausea aumenta. Quella fastidiosa nausea mattutina sembra proprio non attenuarsi e, anzi, con il passare dei giorni, sembra peggiorare. Colpa sempre degli ormoni che sono altissimi. Per diminuire il senso di nausea, oltre i classici rimedi come zenzero e biscotti secchi, è utile reidratare il vostro corpo costantemente con dell’acqua in modo da tenere a bada i disturbi gastrici e proteggere i reni che, proprio durante la gravidanza lavorano il doppio. Quindi si all’acqua così come a verdura e a cibi freschi. Gravidanza: stai assumendo abbastanza acqua?
  • La stanchezza e la sonnolenza incombe su di voi. Nulla è cambiato dalla settimana appena strascorsa se non per questo stato di sonnolenza e affaticamento che vi perseguita. L’unico rimedio è assecondare il vostro corpo e riposarsi appena se ne ha voglia. Questa sonnolenza passerà del tutto con l’inizio del secondo trimestre.
  • Mal di testa e sbalzi d’umore: in questa settimana, se non l’avevi ancora sperimentato prima, gli ormoni elevati producono sbalzi d’umore improvvisi, quindi ti sentirai triste senza motivo apparente così come felice l’attimo dopo. Tutto nella norma cara mamma, dentro di te sta avvenendo una guerra e la colpa è degli ormoni impazziti. Ti consiglio di portare con te sempre un pacco di fazzolettini perché il pianto ed il riso è sempre in agguato.
  • Il seno è più florido e teso. Alcune donne risentono maggiormente di questo fastidio, altre meno ma entrambe si vedranno con il seno più bello del mondo. Uno degli effetti collaterali della gravidanza è proprio il seno che diventa irresistibile.

di Maria Teresa Bianco