Home Maternità

Gravidanza, terza settimana d’attesa: i sintomi più comuni

CONDIVIDI
Terza settimana di gravidanza
Terza settimana di gravidanza, sintomi (Istock Photos)

Gravidanza, terza settimana d’attesa: i sintomi più comuni e come cambia il corpo

Siete entrate nella terza settimana di gravidanza e già 21 giorni sono trascorsi. in questa terza settimana, cosa cambia dentro di voi? e quali sono i sintomi più comuni in vista della fine del primo mese?

Leggi anche: Gravidanza settimana per settimana: il calcolo e che cosa aspettarsi

Anche se la strada verso la data presunta del parto si sta accorciando, la lista delle cose da fare sembra aumentare ad ogni settimana. Ecografie da fare, incontri con il vostro ginecologo settimanali e una serie, che sembra infinita, di analisi da portare a termine. La routine ancora non vi è molto chiara ma presto vi verrà spontaneo sapere cosa fare, come muovervi tra cliniche e alimentazione corretta. Vediamo come, in questa terza settimana di gravidanza, il vostro corpo reagisce alla nuova vita che avete in grembo.

Terza settimana di gravidanza: i sintomi comuni

gravidanza, terza settimana
Gravidanza, terza settimana, come cambia il nostro corpo (iStock Photos)

In questa terza settimana di dolce attesa il vostro embrione cresce giorno dopo giorno, raddoppiando il suo volume. Dal 20° giorno in poi il vostro piccolo bebè inizia a formarsi. Gli organi del bimbo stanno formandosi e anche il cuore, che sentirai fra qualche settimana, sta iniziando a formarsi definitivamente. E’ in questa terza settimana che iniziano a formarsi gli occhi e le orecchie. Una cosa fantastica perché potrai, fra qualche giorno, far sentire la musica al tuo bebè e iniziare a fantasticare sul colore dei suoi occhi.

  • le nausee in questo periodo sono intensificate e potresti risentire di  piccoli giramenti di testa e disturbi gastrici. Ricorda di portare con te sempre qualche alimento solido e secco come grissini, crackers o tarallini, ti aiuteranno a tenere sotto controllo le nausee e bruciori di stomaco.
  • l’inizio delle voglie. E’ qui che la fame aumenterà considerevolmente. Potete concedervi qualche “strappo” alla vostra dieta, d’altronde siete un po’ giustificate, senza, però esagerare. Le voglie di norma sono associate a cibi calorici come gelati, carboidrati, dolci in genere o anche il salato. Queste voglie dipendono dalle variazioni ormonali tipiche della gravidanza che comportano un’alterazione nei gusti e nell’olfatto. Badate però a non abbuffarvi, specie se avete voglie che riguardano alimenti ricchi di grassi, la conseguenza, a lungo termine potrebbe portare ad un’insorgenza di diabete gestazionale avendo degli effetti sulla salute del bambino.
  • Aumento o diminuzione di peso: in questa settimana si potrebbe iniziare a prendere peso o, causa nausee gravidiche e vomito, potrebbe diminuire. Nulla di grave se perdete qualche chilo, una volta passate le nausee, riprenderete il giusto peso.
  • Sonnolenza e sbalzi d’umore: la voglia di dormire è costante e la stanchezza vi perseguita in ogni cosa che fate. La colpa è da attribuire all’aumento dell’ormone Beta HCG che, in questo periodo sono ancora elevate. La sonnolenza, con il passare delle settimane diminuirà, lasciando nel secondo trimestre, spazio alla vitalità. Quindi in questo periodo cercate di assecondare il vostro fisico e, se vi richiede di dormire o semplicemente i rilassarvi sul divano, assecondatelo. Stesso discorso per gli sbalzi d’umore. uno yo-yo di emozioni contrastanti risiede in voi? Normalissimo, tutta colpa degli ormoni in subbuglio. Con il procedere della gravidanza si attenuerà, anche se non vi lascerà del tutto.

Quali esami fare nella terza settimana di gravidanza

Gravidanza, terza settimana
Gravidanza, terza settimana, esami da fare (iStock Photos)

Gli esami da fare sono diversi e molteplici. La lista è lunga ma non difficile una volta entrate nella routine mensile. Vediamo di seguito quali sono i primi esami da fare in questa settimana

  • Visita dal ginecologo: la prima cosa da fare, una volta fatto il test di gravidanza, è prendere appunamento dal vostro ginecologo di fiducia che vi seguirà per l’intera gravidanza e vi guiderà su tutti gli esami da fare. Anzitutto vi dirà di assumere Acido folico, perché è importante in gravidanza
  • Esame delle Beta HCG: subito dopo il test di gravidanza va eseguito l’esame delle Beta HCG per valutare il dosaggio ormonale presente nel sangue. In gravidanza e nelle prime settimane questo ormone sarà elevatissimo.
  • Esame delle urine: questo esame è importante inquanto fornisce informazioni utili per valutare la presenza o meno, di infezioni delle vie urinarie. L’esame delle urine sarà uno tra quelli che farete con cadenza mensile fino al termine della gravidanza.
  • Esame del gruppo sanguigno: da ripetere tutti i mesi
  • Ecografia transvaginale:  sarà eseguita al primo appuntamento con vostro ginecologo e consiste in un’esplorazione vaginale.
  • Controllo della pressione arteriosa e controllo del peso: entrambi importanti ed eseguiti ad ogni incontro con il vostro ginecologo, quindi con cadenza settimanale.