Home Intimità

Coppia e intimità: attenzione a questi 3 killer delle relazioni

CONDIVIDI

Coppia e intimità, i tre killer che avvelenano la relazione fino a distruggerla del tutto

San Valentino per coppie in crisi
Fonte: Istock

Secondo la tradizione buddista, esistono tre killer che lentamente avvelenano la nostra mente per poi ricadere sui nostri rapporti, fino a distruggere la relazione con il partner: stiamo parlando dell’avidità, della rabbia e dell’assenza.

Quando si parla di coppia e intimità, bisogna fare attenzione a questi veri e propri killer silenziosi che si insinuano nel rapporto e possono arrivare, con il tempo, a distruggerlo.

Il primo dei tre killer è l’avidità: esistono dei normali desideri, delle richieste che ogni giorno facciamo al nostro partner e che speriamo vengano soddisfatte.
Il problema è quando trasformiamo queste normali richieste in pretese troppo alte.

Questo può accadere quando abbiamo una visione distorta di come dovrebbe essere la relazione di coppia, quando siamo troppo avidi di pretese e rischiamo di trasformare il nostro sano desiderio in una richiesta inopportuna e troppo asfissiante.

Se diventiamo troppo avidi nella nostra richiesta di attenzioni, costringiamo il partner a fare uno sforzo troppo grande per accontentarci e rischiamo di farlo sentire sotto pressione e frustrato, perchè non riesce a farci felici.

Inoltre, l’avidità in coppia non paga perchè noi per prime ci sentiamo insoddisfatte e non riusciamo più a godere di ciò che c’è di bello nella nostra relazione.

Vuoi essere sempre aggiornata su tutte le novità e i consigli riguardanti problemi di coppia e intimità? CLICCA QUI!

Coppia e intimità: i killer silenziosi del rapporto

coppia in crisi a San Valentino
Fonte: Istock

Anche la rabbia è un killer che con il passare del tempo distrugge la relazione di coppia: la rabbia si può presentare anche sotto forma di risentimento, difesa, intolleranza, paura. Ma anche con forme di controllo inopportune, invadenza e prepotenza.

Se la nostra rabbia aumenta a un punto tale da farci vedere nel nostro partner un nemico, anziché un alleato, il risultato sarà un atteggiamento eccessivamente critico da parte nostra che a lungo andare mina il rapporto, generando conflitti irrisolti che ci allontaneranno l’uno dall’altra.

L’assenza, invece, si presenta come il terzo potenziale killer dell’amore e può manifestarsi anche sotto forma di distrazione e distanza emotiva.
Ogni volta che altre cose della nostra vita prendono il sopravvento, impedendoci di lasciare il giusto spazio alla relazione di coppia, vuol dire che siamo assenti e questo, nel tempo, rovina irrimediabilmente l’intimità di coppia.

Coppia e intimità: cosa fare per evitare i tre killer?

Fonte: Istock

Qualsiasi sia il killer che sta lentamente uccidendo la nostra relazione di coppia, i passi da compiere per neutralizzarlo sono gli stessi:

1) Prendere consapevolezza del problema, per capire quanto dolore comporta alla persona che amiamo.

2) Trovare la motivazione per combattere per il nostro amore, che può scattare solo quando capiamo il dolore che il nostro atteggiamento comporta.

3) Mettere in pratica dei nuovi comportamenti che sostituiscono quelli vecchi e dolorosi: via libera alla generosità, alla gratitudine, all’amorevolezza.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI