Bimbo caduto nel pozzo ritrovato senza vita: il tragico destino dei genitori

Non c’è l’ha fatta il bimbo caduto nel pozzo in Spagna: il piccoo è stato ritrovato senza vita. Tragico destino dei genitori.

 

Il piccolo Julen, il bimbo caduto nel pozzo, non ce l’ha fatta. Caduto domenica 13 gennaio, in un pozzo a Totalan, a 20 km da Malaga, è stato raggiunto ieri dai minatori che, per giorni, hanno lavorato per portarlo in salvo. Purtroppo, però, il piccolo non è riuscito a sopravvivere.

Se vuoi restare aggiornato su notizie d’attualità e di gossip, SEGUICI QUI

BIMBO NEL POZZO: DOPPIA TRAGEDIA PER I GENITORI

bimbo nel pozzo ore decisive per julen

Grandissimo il dolore dei genitori a cui il destino ha giocato un bruttissimo colpo. Julen, infatti, è il secondo figlio che Josè e Victoria, questi i nomi dei genitori di Julen, perdono. Due anni fa, nel 2017, la coppia aveva perso il figlio maggiore, Oliver, morto a soli tre anni un arresto cardiaco.

La prima tragedia avvenne precisamente il 14 maggio del 2017 quando Victoria stava passeggiando con il suo piccolo Oliver sulla lungo la spiaggia di Pedregalejo con la sorella Annabel, anche lei madre di una bimba. Durante la tranquilla passeggiata, ad un certo punto, il piccolo Oliver smette di respirare e muore. All’epoca, il padre del bambino e marito di Victoria si trovava lontano per lavoro, precisamente a Siviglia, come scrive il Corriere della Sera.

Potrebbe interessarti anche—>Julen, il figlio di Spagna: i minatori sono vicini a lui. La disperazione dei genitori

All’epoca, il piccolo Julen aveva solo pochi mesi. Distrutta dal dolore, Victoria cerca di andare avanti dovendosi occupare di un altro figlio. Il 13 gennaio 2019, la vita si scaglia ancora una volta contro la donna e il marito: Julen cade casualmente in un pozzo mentre gioca con il padre che non riesce a prenderlo. Dopo giorni di scavi, purtroppo, ieri la vicenda è finita come nessuno avrebbe voluto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI